Iperammortamento: consegna dei beni prorogata al 30 settembre 2018

Iperammortamento: consegna dei beni prorogata al 30 settembre 2018

Con un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio del Senato in sede di conversione del decreto Sud (DL n. 91/2017), il limite temporale per la consegna dei beni strumentali agevolabili grazie all’iperammortamento slitta dal 31 luglio al 30 settembre 2018.

Rimangono invariate le condizioni per accedere all’incentivo, ovvero la conferma dell’ordine e il pagamento di un acconto pari al 20% del costo di acquisizione entro il 31 dicembre 2017.

Source: Meccanica e Automazione
Iperammortamento: consegna dei beni prorogata al 30 settembre 2018

Condividi:

Ottimizzare i processi di additive manufacturing con la simulazione

Ottimizzare i processi di additive manufacturing con la simulazione

Mercoledì 20 settembre alle 14.30 COMSOL terrà un webinar gratuito dedicato alla simulazione dei processi di additive manufacturing con COMSOL Multiphysics. L’additive manufacturing, nota anche come produzione additiva o stampa 3D, costituisce un’alternativa ai metodi di produzione tradizionali basati sulla lavorazione meccanica del materiale ‘per sottrazione’: si tratta infatti di una tecnica di fabbricazione che prevede l’aggiunta del materiale strato dopo strato fino alla realizzazione dell’oggetto desiderato.

Un approccio innovativo

Il webinar COMSOL è un’occasione di approfondimento per esplorare l’approccio innovativo e gli strumenti offerti da COMSOL Multiphysics per la modellazione e l’ottimizzazione dei processi di additive manufacturing. I partecipanti scopriranno come utilizzare COMSOL per accoppiare meccanica strutturale, scambio di calore e deformazioni della geometria causate dall’aggiunta di ogni strato successivo di materiale. Verrà mostrato come il modello creato permetta di integrare anche la plasticità e il creep. I tecnici COMSOL mostreranno inoltre i vantaggi offerti da alcune funzionalità avanzate di COMSOL Multiphysics, quali l’interfaccia “Eventi” e le “Coppie d’Identità”.

La realizzazione dal vivo di un modello

Il webinar si concluderà con la realizzazione dal vivo di un modello. Ciascun partecipante potrà collegarsi alla piattaforma tramite qualsiasi dispositivo connesso a internet: avrà la possibilità di seguire il webinar, porre domande e interagire con i tecnici COMSOL senza lasciare la propria postazione. Chi non riuscisse a seguire il webinar in diretta potrà collegarsi successivamente sul sito web COMSOL per accedere alla versione registrata. Per informazioni e per registrarsi si può seguire questo link.

L’articolo Ottimizzare i processi di additive manufacturing con la simulazione sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Ottimizzare i processi di additive manufacturing con la simulazione

Condividi:

Proto Labs investe 4 milioni di euro negli stabilimenti europei

Proto Labs investe 4 milioni di euro negli stabilimenti europei

Il fornitore di servizi di prototipazione rapida on‐demand Proto Labs annuncia il maggiore piano di investimenti in infrastrutture in Europa dalla nascita dell’azienda britannica, avvenuta nel 2005. La società ha infatti già finanziato una spesa pari a circa 4 milioni di euro in nuove tecnologie di fabbricazione e interventi di ristrutturazione degli impianti, prevalentemente a Telford, Regno Unito, ma anche nelle altre sedi europee.

Fabbricazione avanzata in crescita

Questo investimento intende rispondere all’attuale domanda europea e alle stime di crescita dei servizi di fabbricazione avanzata offerti da Proto Labs. Nei mesi di giugno e luglio 2017, il fornitore di servizi di produzione digitale in stampa 3D, lavorazione con macchine CNC e stampaggio a iniezione Proto Labs ha confermato l’acquisto di 26 macchine CNC Haas e di sei macchine per lo stampaggio a iniezione ARBURG Golden Edition e “S”. “Proto Labs offre un servizio incredibilmente veloce e affidabile”, ha dichiarato Lee Ball, General Manager di Proto Labs nel Regno Unito. “Oggi, i clienti di tutti i settori richiedono tempi ridotti, specialmente per quanto riguarda lo sviluppo dei prodotti. I nostri continui investimenti ci consentono di soddisfare le sempre maggiori esigenze delle nostre migliaia di clienti attivi in ogni tipo di settore”.

130 macchine CNC

Le nuove macchine Haas saranno configurate per la produzione di stampi o per la lavorazione di componenti, poiché entrambi i servizi registrano ritmi di crescita sostenuti. L’inventario complessivo di Proto Labs nel Regno Unito comprende ora 130 macchine CNC e 57 macchine per lo stampaggio a iniezione. “Anno dopo anno, registriamo un aumento della domanda di pezzi stampati su tutti i fronti, sia da parte dei clienti abituali che di quelli di recente acquisizione, per una vasta gamma di prodotti e in settori diversi. Per restare al passo con i livelli di crescita previsti, questo investimento nelle nuove tecnologie risulta essenziale”, ha continuato Lee Ball. Anche la richiesta del servizio di stampa 3D industriale offerto da Proto Labs, che opera da due sedi ubicate in Germania, sta aumentando.

I benefici della stampa 3D

“Il rapido aumento della quantità di ordini ricevuti dipende dal fatto che sempre più clienti attivi in settori industriali differenti si stanno rendendo conto delle infinite possibilità offerte da prototipi con geometrie complesse realizzati a basso costo attraverso la stampa 3D che, in alcuni casi, rappresenta l’unica tecnologia utilizzabile” ha spiegato Daniel Cohn, Managing Director del reparto di stampa 3D di Proto Labs GmbH a Feldkirchen, Germania. “Ad esempio, il nostro stabilimento di Eschenlohe possiede la certificazione EN ISO 13485:2012 per gli standard di gestione delle qualità per dispositivi medici. I clienti possono contare sulle nostre capacità tecniche nella produzione di dispositivi medicali specifici attraverso la tecnologia DMLS di stampa 3D, compresi pezzi destinati a essere impiantati nel corpo umano”, ha proseguito Daniel Cohn. Questo recente aumento della capacità risponde all’espansione delle attività in tutte le sedi europee di Proto Labs. Dal 2015, la società registra una crescita annuale superiore al 20% in termini di fabbricazione, progettazione e vendite. “Entro i prossimi 18 ‐ 24 mesi avremo bisogno di più spazio per adattarci al livello di crescita stimato, sia per quanto riguarda gli uffici che per la capacità di produzione”, ha concluso Lee Ball. Un piano di espansione simile è attualmente in fase di sviluppo per supportare la crescita prevista negli stabilimenti tedeschi dell’azienda di Eschenlohe e Feldkirchen.

L’articolo Proto Labs investe 4 milioni di euro negli stabilimenti europei sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Proto Labs investe 4 milioni di euro negli stabilimenti europei

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi