Elettrodomestici smart, un linguaggio comune è possibile

Elettrodomestici smart, un linguaggio comune è possibile

EEBus e Energy@home hanno sviluppato un linguaggio comune per far dialogare tra loro gli elettrodomestici intelligenti che potrà aiutare a realizzare soluzioni per una gestione più efficiente dell’energia. Gli elettrodomestici intelligenti stanno entrando nelle nostre case portandoci ad una connettività sempre maggiore. Ma, davanti a utenti che cercano soluzioni sempre più semplici, come possiamo garantire che questa maggiore connettività non aumenti anche la complessità? Durante la Settimana Europea dell’Energia Sostenibile 2017, EEBus, Energy@home insieme con alcune aziende leader in Europa nella produzione di elettrodomestici hanno dato la risposta presentando elettrodomestici che non solamente parlano la stessa lingua, ma comunicano con sistemi per la gestione dell’energia all’interno di un ecosistema domestico integrato. Una soluzione che, assicurando una gestione intelligente dell’elettricità, può portare benefici in bolletta per i consumatori.

Due ssociazioni per la casa intelligente e per l’IoT

EEBus ed Energy@home sono due tra le più importanti associazioni no profit che promuovono tecnologie energeticamente efficienti per la casa intelligente e per l’Internet of Things (IoT). Nel 2014, durante la European Utility Week, avevano annunciato la volontà di collaborare per la creazione di un linguaggio comune e aperto che permettesse agli elettrodomestici smart di dialogare tra loro; l’obiettivo era quello di individuare soluzioni per una miglior gestione dell’energia all’interno della casa. La collaborazione ha dato buoni frutti: a fine giugno, alla Settimana Europea dell’Energia Sostenibile 2017 a Bruxelles, hanno dimostrato che il linguaggio comune sviluppato permette realmente di far interagire diverse tipologie di elettrodomestici di marche differenti con un energy manager domestico. Sono stati mostrati diversi scenari di gestione della casa e le interazioni smart con la rete elettrica.

Il linguaggio Spine

Le interazioni tra gli elettrodomestici e l’energy manager sono state attivate attraverso un linguaggio neutro chiamato Spine (acronimo per Smart Premises Interoperable Neutral-message Exchange). Spine, che è stato sviluppato da EEBus ed Energy@home per la comunicazione tra i dispositivi domestici, si basa su un modello dati chiamato SAREF (Smart Appliances REFerence ontology) che è stato sviluppato proprio per l’interazione tra dispositivi intelligenti sotto il patrocinio dalla Commissione Europea. La dimostrazione fatta apre la strada ad una maggiore convergenza degli standard di comunicazione nel settore dell’energia e dell’automazione domestica, oltre ad essere un importante passo in avanti che supera un certo modo di pensare per settori distinti, ad esempio: elettrodomestici da un lato e veicoli elettrici dall’altro. «La dimostrazione che è stata fatta è un passo importante nel cammino verso una casa realmente connessa», osserva Marco Signa, direttore di Energy@home. «Troppo spesso, anche recentemente, abbiamo visto che un approccio frammentato allo sviluppo degli standard ha rallentato l’adozione di tecnologie utili e importanti, mentre l’impegno di un settore nell’esplorare un percorso comune potrebbe effettivamente aiutare a cambiare il mondo. Quanto è stato dimostrato è quindi un fondamentale passo in avanti per le case del futuro; case dove la tecnologia funziona senza problemi e, riducendo la complessità della nostra quotidianità, ci aiuta a vivere in un modo più rispettoso dell’ambiente».

Differenti protocolli di comunicazione

Josef Baumeister, Direttore di EEBus,aggiunge: «Questo nuovo linguaggio lavora con differenti protocolli di comunicazione e mira a garantire che gli apparecchi collegati, anche se provenienti da aziende diverse, siano in grado di comunicare costantemente sia tra di loro, sia con un energy manager domestico. Lo scambio di informazioni tra tutti i dispositivi collegati permette al sistema di gestire l’utilizzo di energia, ottimizzandolo. Per esempio, approfittando delle migliori tariffe energetiche o degli orari di punta per la generazione di energia rinnovabile. Questo diventerà sempre più importante con l’evoluzione di reti energetiche intelligenti e un maggiore ricorso ad energie auto-prodotte come l’uso dei pannelli fotovoltaici».

Elettrodomestici intelligenti, la grande novità del settore

Paolo Falcioni, Direttore Generale del Comitato Europeo dei Produttori di Apparecchiature Domestiche (CECED), dichiara: «Gli elettrodomestici intelligenti saranno la prossima grande novità del nostro settore; una fase di cambiamento che però è già stata avviata. Il modo in cui questi dispositivi smart comunicano, non solo con l’utente, ma anche tra loro, sarà cruciale per la rivoluzione della casa intelligente. Grazie al lavoro svolto da EEBus ed Energy@home, l’industria dell’elettrodomestico in Europa può ora inviare un segnale forte: siamo in grado di condurre questa rivoluzione con soluzioni nuove e funzionali che sono aperte ed efficaci per molti tipi di apparecchi e tecnologie, andando anche al di là del settore dell’elettrodomestico. L’industria sta dando delle risposte concrete alle domande di interconnessione e comunicabilità che sono attualmente sul tavolo dell’Unione Europea».

L’articolo Elettrodomestici smart, un linguaggio comune è possibile sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Elettrodomestici smart, un linguaggio comune è possibile

Condividi:

SORALUCE: digitalizzazione in fresatura, foratura e tornitura alla EMO 2017

SORALUCE: digitalizzazione in fresatura, foratura e tornitura alla EMO 2017

Ispirata dall’innovazione e con 55 anni di esperienza, SORALUCE è il leader mondiale nello sviluppo di tecnologie di fresatura, alesatura e tornitura. L’innovazione è al primo posto e molte delle tecnologie che guidano il settore delle macchine utensili sono state sviluppate da SORALUCE. EMO 2017 è una esposizione scelta da SORALUCE per condividere le innovazioni che modelleranno il futuro. Il futuro si sviluppa per e con i clienti mentre si genera valore.

Think digital – Il futuro è digitale. Il nuovo paradigma digitale nella produzione si fonda sull’interazione tra le macchine, le persone e i più semplici processi. SORALUCE porta la produzione e le sue soluzioni ad un nuovo livello di competitività, con un servizio ad elevato valore aggiunto destinato ad incrementare l’affidabilità e la produttività delle soluzioni offerte. SORALUCE Digital si sviluppa in quattro attività principali: Advanced HMI, Intelligent Components, Data System e Control System.

Data system. Utilizzando uno specifico hardware e applicando le ultime tecnologie dei Big Data e Cloud Computing, SORALUCE Data System è uno strumento analitico basato sui dati-macchina che estrae importanti valori dai dati generati dalla macchina e che monitora il suo stato e le condizioni per permettere che le prestazioni della macchina siano sempre ad alti livelli. SORALUCE Data System è un potente strumento che massimizza i tempi di impiego e l’efficienza produttiva.

Advanced HMI. SORALUCE ha sviluppato un completo set di strumenti nella HMI del controllo Heidenhain TNC 640 al fine di ottenere una interfaccia facile da utilizzare grazie a delle softkeys, a finestre di diagnosi personalizzate, ai cicli di lavorazione, al monitoraggio dinamico delle collisioni e alla gestione avanzata degli utensili. Questi strumenti sono stati progettati per facilitare le operazioni frequenti, per permettere di recuperare le procedure (testa indexata, cambio utensili, stazione pickup) dopo gli arresti della macchina, per potenziare le funzioni di diagnosi grazie a finestre personalizzate e per migliorare l’ergonomia.

Think innovate – il DAS+. SORALUCE ha presentato durante la EMO 2015 l’innovativo sistema DAS (Dynamics Active Stabiliser). Il sistema DAS incrementa la rigidità dinamica della macchina in tempo reale, migliorando le prestazioni della stessa fino al 300%. Ciò riduce la vibrazione auto-rigenerativa, detta chatter, durante la lavorazione. Come evoluzione del DAS, DAS+ include nuove funzionalità che saranno mostrate durante l’esposizione mondiale EMO 2017, come il monitoraggio del livello di vibrazione, la rilevazione del chatter e la nuova funzionalità della taratura della velocità mandrino. Questa nuova funzionalità monitora il processo di lavorazione per raggiungere le migliori condizioni di taglio, per incrementare la stabilità di una particolare operazione. La macchina diventa un’assistente dell’operatore il quale può concentrarsi nella massimizzazione dell’utilizzo delle capacità della macchina stessa.

Think technology – automazione, multitasking e grandi dimensioni. SORALUCE porta l’automazione a differenti livelli, da una singola macchina con un semplice cambio pallet integrato nel CNC ad una cella di lavoro flessibile composta da più macchine con un sistema di alimentazione pezzi e utensili gestito da un PC Industriale per supportare software di gestione molto complessi.

Le macchine multitasking SORALUCE raggiungono la massima reddittività nella lavorazione di componenti tecnicamente complesse, incluse la fresatura e tornitura in un unico set-up. SORALUCE fornisce una completa gamma di capacità multitasking per mezzo della progettazione da parte di SORALUCE delle teste di tornitura, delle tavole e dei cicli customizzati, e le teste speciali multitasking per operazioni multitasking, offrendo capacità e funzionalità incrementate. Inoltre, SORALUCE presenterà alla EMO 2017 una soluzione smart per rompere trucioli lunghi che possono essere rimossi con maggior facilità, così riducendo i tempi di fermo macchina e garantendo la produzione in continuo.

SORALUCE presenta la nuova SORALUCE modello PXG-W, una nuova macchina gantry multitasking con precisione e versatilità su larga scala. Ha un volume di lavoro di 1.000 m3 e peso di 500 ton. La SORALUCE modello PXG-W è progettata per massimizzare la produttività attraverso la sua capacità di fare operazioni di fresatura e tornitura in un unico set up. Fornisce il più ampio ritorno nella lavorazione dei pezzi con un alto grado di complessità tecnica, e rende possibile lavorare un ampio range di forme e misure. Le caratteristiche della macchina sono integrate dalle ultime tecnologie e soluzioni, le quali sono innovative nel segmento delle macchine di grandi dimensioni, come il Vertical Ram Balance System (VRB), Table Balance System (TBS) e gli ultimi algoritmi di compensazione termica sviluppati da SORALUCE.

Think tailored – portare i clienti ad un nuovo livello di competitività. La nuova gamma di prodotti, servizi e soluzioni SORALUCE dimostrano l’impegno aziendale a stare vicino al cliente. La tecnologia SORALUCE è al primo posto delle soluzioni richieste, e si adatta a soddisfare le esigenze di ciascun cliente. Un’ampia gamma di prodotti, soluzioni e servizi che permettono a SORALUCE di fornire sia macchine stand alone, sia una completa linea di produzione che integra soluzioni di lavorazione chiavi in mano.

SORALUCE offre consigli professionali nell’ingegneria meccanica con un team di ingegneri altamente qualificati che valutano la produzione e i processi di lavorazione dei nostri clienti e forniscono soluzioni per ottimizzarle, migliorando l’intera prestazione, fornendo soluzioni ottimali nei tempi ciclo, incrementando la produttività, l’efficienza, la redditività, ecc.

Source: Meccanica e Automazione
SORALUCE: digitalizzazione in fresatura, foratura e tornitura alla EMO 2017

Condividi:

Livellostati visivi ad interasse fisso 76, 127 e 254 mm

Livellostati visivi ad interasse fisso 76, 127 e 254 mm

La F.lli Giacomello produce da più di 25 anni livelli visivi tra i più flessibili in commercio e ha tra le sue punte di diamante una serie che si affianca alle precedenti, totalmente innovativa sia nel design che nella tecnologia: i TL, livellostati visivi ad interasse fisso 76, 127 e 254 mm.
Il livello è costruito con speciali polimeri che donano trasparenza e robustezza. Lo spessore è tra i più elevati in commercio per questa tipologia di livelli e raggiunge i 4mm. La speciale saldatura a vibrazione dei due componenti consente di ottenere una fusione perfetta, realizzando in tal modo un monoblocco della più elevata rigidità e robustezza.

Inoltre, per l’utilizzo su macchine di movimento terra, o dove sia concreto il pericolo d’urto, è previsto un livello in policarbonato il quale, è pressochè indistruttibile agli urti. La luce utile del livello è pari all’interasse (76 – 127 – 254). Per liquidi totalmente trasparenti (acqua e similari) può essere inserito un galleggiante che evidenzi il livello del liquido (a richiesta su versioni senza segnale elettrico).

Il tecnopolimero impiegato è un composto a base di poliammide 12 ed è quanto di meglio offra oggi il mercato nel campo della plastica trasparente. Infatti è noto che solo pochi agenti chimici oltre agli acidi concentrati, sono in grado d’attaccare le poliammidi. I TL sono quindi compatibili con acqua, olii (compreso quello dei freni), benzine e diesel (da distributore), etc.
La visibilità offerta è totale, sia frontalmente che lateralmente poichè il livello, robustissimo per spessori e qualità dei materiali impiegati, non necessita di protezioni metalliche.

Una novità importante per quanto riguarda questo livello, è il serraggio delle viti che non necessita d’essere calibrato (o tarato) poichè la vite, per la sua particolare conformazione, preme contro la parete del serbatoio senza creare tensioni al corpo del livello.
Il TL può inoltre essere richiesto con contatto elettrico di minimo nelle 3 varianti (NO, NC e SCAMIO), questo darà un segnale quando il galleggiante abbassandosi andrà ad eccitare un contatto Reed all’interno del corpo.

Lo studio e la ricerca che l’azienda ha investito in questa tipologia di livellostati ha portato a un grandissimo risultato: riuscire a creare un livello visivo ed elettrico con interasse 76 mm che non pregiudicasse la visibilità.

Source: Meccanica e Automazione
Livellostati visivi ad interasse fisso 76, 127 e 254 mm

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi