Realtà aumentata e realtà virtuale per le aziende a Technology Hub

Realtà aumentata e realtà virtuale per le aziende a Technology Hub

Progettazione, design-review, sicurezza, retail, manutenzione, riabilitazione, training psico-fisico, formazione, entertainment sono alcuni dei temi sviluppati nella Piazza AR/VR di Technology Hub, evento professionale dedicato alle tecnologie innovative in scena a Milano il prossimo 17-19 maggio. Uno spazio in cui sviluppatori di applicativi ed hardware AR/VR incontreranno aziende in cerca di soluzioni tecnologiche innovative da inserire nei propri processi di business. Gli espositori condurranno i visitatori verso la comprensione e la conoscenza delle tecnologie di Realtà Aumentata e Virtuale mostrando gli impatti nei processi di business tradizionali ed evidenziando i vantaggi in termini di efficienza ed efficacia delle soluzioni interattive professionali.

Tra divulgazione e approfondimenti tecnici

Workshop, case history, speech tecnici e didattico-formativi perseguiranno due principali finalità: l’una di natura divulgativa, per accrescere ed approfondire le conoscenze sulle tecnologie visuali ad elevata interattività. L’altra più tecnica, per consentire un aggiornamento professionale, delineando un’overview puntuale sulle ricerche in corso ed anticipandone le direttrici di sviluppo. Saranno illustrate case history di successo internazionale ed affrontate le potenziali applicazioni verticali possibili alla luce dei più recenti sviluppi dei nuovi device di fruizione e delle più innovative strumentazioni, attinenti il nuovo mercato dell’Industry 4.0. Realtà virtuale e realtà aumentata sono solo uno dei tanti comparti dell’innovazione che stanno rivoluzionando le logiche produttive, e di cui si darà dimostrazione a Technology Hub. Durante la manifestazione, sarà possibile scoprire, in un unico appuntamento, tutte le novità e le ultime soluzioni anche in materia di stampa 3D, additive manufacturing, elettronica e internet delle cose, materiali innovativi, droni, robotica collaborativa e di servizio e app economy.

 

L’articolo Realtà aumentata e realtà virtuale per le aziende a Technology Hub sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Realtà aumentata e realtà virtuale per le aziende a Technology Hub

Condividi:

NimbRo e B-Human vincono i campionati internazionali di calcio robotico in Giappone

NimbRo e B-Human vincono i campionati internazionali di calcio robotico in Giappone

Tirare in alto la palla, intercettarla mentre si muove, saltare e rialzarsi dopo una caduta. Non ci riescono solo i calciatori professionisti, bensì anche i robot dei team NimbRo e B-Human. I team di Bonn e Brema hanno dimostrato di essere i migliori della loro lega calcistica alla RoboCup in Giappone. Nella categoria TeenSize del campionato di calcio per umanoidi, il team NimbRo di Bonn ha vinto il titolo mondiale grazie alla Humanoid Platform igus. Anche il team B-Human di Brema, sponsorizzato da igus, è riuscito a difendere il titolo nella Standard Platform League. La RoboCup è la più importante competizione internazionale per il mondo della robotica e rappresenta un luogo dove testare nuovi sviluppi e scambiare conoscenze. Quest’anno la RoboCup si è tenuta a Nagoya, in Giappone, stesso posto in cui 20 anni fa ha avuto luogo il primo campionato mondiale di calcio robotico. Per quattro giorni i robot più diversi si sono confrontati in 17 discipline. Dal calcio, all’assistenza/servizi, fino alla logistica. Nella categoria TeenSize del campionato di calcio per umanoidi, il team NimbRo di Bonn ha vinto il titolo mondiale con il supporto igus. Anche il team B-Human di Brema, sponsorizzato da igus, è riuscito a difendere il titolo nella Standard Platform League in uno scontro appassionato.

Il successo continua per la Humanoid Open Platform igus

Già l’anno scorso alla RoboCup il team NimbRo era riuscito a conquistare la vittoria nella categoria TeenSize del campionato di calcio per umanoidi. Anche quest’anno i collaboratori e gli studenti del gruppo di lavoro Autonome Intelligente Systeme dell’Università di Bonn si sono presentati con la Humanoid Open Platform igus. Questa consiste in robot open-source di 92 cm stampati nel materiale PA12. La Humanoid Open Platform igus è nata da una collaborazione tra igus GmbH e l’Università di Bonn, in un progetto di trasferimento supportato dalla Deutschen Forschungsgemeinschaft. igus ha offerto il sistema robolink, il kit modulare per la costruzione di robot economici per l’industria e la ricerca. “Quest’anno la Humanoid Platform igus ha subito diversi aggiornamenti”, spiega il prof. Sven Behnke, responsabile del gruppo di lavoro universitario. “Abbiamo sia migliorato la percezione sia stabilizzato l’andatura dei robot. Mentre l’anno scorso a ogni team erano concessi solo due giocatori in campo, quest’anno per la prima volta partecipavano tre robot per ogni squadra, per cui è stato necessario sviluppare la coordinazione tra i robot”. Queste ottimizzazioni hanno avuto un successo totale. Il team di Bonn non ha concesso gol in nessuna partita, e ha portato a casa la coppa con un 2:0 nella finale contro il HuroEvolutionTN di Taiwan.

Serie di successi per B-Human nella Standard Platform League

Anche il team B-Human dell’Università di Brema, sponsorizzato da igus, quest’anno è tornato a brillare nella Standard Platform League. In questa categoria si affrontano tutte squadre con cinque NAO robot per la comunicazione. Grazie ai software installati, B-Human ha vinto non solo la competizione a livello tecnologico, bensì anche la gara nel team misto come B-HULKS insieme al team HULKS della TU Hamburg-Harburg, nonché l’intero campionato in una finale entusiasmante. “I nostri giocatori non riuscivano a tirare la palla lontano, sul prato sintetico appena introdotto, per cui il giocatore vicino alla porta avversaria passava molto tempo ad aspettare, mentre i robot dell’università di Lipsia creavano delle buone opportunità di fare gol”, racconta il dr. Tim Laue, capo team di B-Human. “Ma, grazie a una difesa forte e due tiri in porta ben riusciti, abbiamo comunque vinto con un 2:1”.

L’articolo NimbRo e B-Human vincono i campionati internazionali di calcio robotico in Giappone sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
NimbRo e B-Human vincono i campionati internazionali di calcio robotico in Giappone

Condividi:

Advantech amplia il suo centro di servizi europeo

Advantech amplia il suo centro di servizi europeo

La crescita costante sul mercato europeo ha indotto Advantech a pianificare nel 2017 l’ampliamento delle strutture di produzione, logistica e uffici che apriranno a gennaio 2018. Oltre ad accogliere 150 dipendenti, l’edificio high-tech fungerà anche da demo area per la presentazione dei servizi più avanzati di Advantech in ambito IoT e Industry 4.0. L’annuncio segue l’inaugurazione della nuova sede in Svezia, la dodicesima in Europa, alla quale si aggiungerà presto la tredicesima a Barcellona.

I piani di crescita

L’apertura di nuove sedi e il rinnovo delle attuali sedi Advantech fa parte degli ambiziosi piani di crescita dell’azienda, che punta a un fatturato annuo di 350 milioni di dollari entro il 2025. Advantech Europe rappresenta attualmente quasi il 15% del giro d’affari mondiale della multinazionale taiwanese. L’ampliamento dell’Advantech European Service Center (AESC) vedrà il raddoppio degli spazi di magazzini e uffici, mentre i servizi di assemblaggio (CTOS) verranno quasi triplicati in capacità produttiva. Come quartier generale europeo, la sede di Eindhoven ospita gran parte degli addetti e del personale di back-office dell’organizzazione europea.

Edificio smart

L’edificio sarà dotato delle più recenti innovazioni tecnologiche “smart” di Advantech: da sistemi high-tech di building automation come il controllo della temperatura e dell’illuminazione nelle sale riunioni e nella reception, dal monitoraggio e controllo energetico della struttura a servizi intelligenti di sorveglianza (iSurveillance) e catering (iLunch) per dipendenti e ospiti. Sul fronte operativo, l’automazione di processi e macchine e le migliorie al sistema di esecuzione della produzione (iCTOS MES) snelliranno le attività e i flussi in fabbrica: dalla composizione dei kit alla pre-configurazione, dall’assemblaggio all’integrazione, fino al controllo di qualità. I clienti in visita avranno l’opportunità di vedere in prima persona come il monitoraggio in tempo reale dei KPI dalla Situation Room di Advantech contribuisca ad accelerare i cicli di miglioramento e a implementare una produzione più flessibile per soddisfare esigenze in continua evoluzione.

Promotore di transizione

“Mentre il mondo vive la Quarta Rivoluzione Industriale, tutti i settori tradizionali cominciano a sfruttare le tecnologie IoT e a collegare sempre più oggetti. Grazie a Big Data e ad AI (intelligenza artificiale), il mondo diventerà sempre più intelligente. Advantech punta al ruolo di promotore di questa transizione verso la nuova era dell’AIOT,” ha dichiarato Jeff Shih, VP di Advantech Global Services dislocato presso l’AESC. “L’ambizioso progetto di ampliamento del Service Center di Eindhoven ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo di 350 milioni di Euro di fatturato entro il 2025. Ma, soprattutto, il nuovo sistema intelligente di edificio e fabbrica che stiamo creando darà una dimostrazione concreta ai nostri clienti in tutto il mondo del valore della nostra ricca gamma di tecnologie intelligenti.”

L’articolo Advantech amplia il suo centro di servizi europeo sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Advantech amplia il suo centro di servizi europeo

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi