Bonfiglioli Riduttori premia i giovani talenti

Bonfiglioli Riduttori premia i giovani talenti

Anche quest’anno, nel contesto dei Premi di laurea promossi dal Comitato Leonardo per il 2017, Bonfiglioli Riduttori S.p.A. conferma il suo impegno nel premiare i giovani laureati e le tesi più brillanti in cui sia stato sviluppato il tema dell’interfaccia e dell’integrazione tra componenti meccanici, elettrici ed elettronici nei sistemi di trasmissione e movimento per applicazioni nei diversi settori dell’automazione industriale, delle macchine da costruzione, macchine operatrici ed azionamenti per generatori eolici.

Al vincitore del bando dal titolo Sviluppo di soluzioni meccatroniche per la trasmissione di potenza in applicazioni industriali sarà offerto uno stage retribuito di sei mesi in una delle sedi del Gruppo, in alternativa, per chi fosse impossibilitato a partecipare, potrà essere corrisposta una ricompensa in denaro di 3.000 euro.

Bonfiglioli Riduttori S.p.A. è leader nella progettazione e costruzione di sistemi di trasmissione di potenza integrati per processi industriali, per l’automazione, per le macchine semoventi e per le applicazioni nel campo della generazione eolica. Il Gruppo bolognese ha fatto della meccatronica – integrazione di elettronica e meccanica in un unico sistema integrato – uno dei suoi maggiori punti di forza e di qualificazione applicando con successo le sue soluzioni innovative a svariati campi industriali creando centri di ricerca applicata e tecnologia dedicata in Italia ed in Germania.

Il Gruppo, con il Premio Clementino Bonfiglioli, rinnova per il settimo anno consecutivo la sua adesione all’iniziativa promossa dal Comitato Leonardo, presieduto attualmente dall’imprenditrice Luisa Todini,  e nato nel 1993 su iniziativa comune del Sen. Sergio Pininfarina e del Sen. Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere l’Italia come sistema Paese attraverso varie iniziative, volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.

“Le nuove generazioni rappresentano il futuro motore della nostra economia e oggi abbiamo il dovere di valorizzarne il talento, un patrimonio dalle enormi potenzialità da tutelare ed incentivare” ha commentato Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo “E’ anche con questo obiettivo che il Comitato Leonardo da XX edizioni promuove i Premi di Laurea: grazie a questa iniziativa stiamo contribuendo, nel corso degli anni, a supportare le idee più promettenti e a creare un ponte diretto tra Università e mondo del lavoro, sostenendo non solo i giovani di oggi ma gli imprenditori di domani.”

I “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo hanno infatti permesso di premiare nel tempo centinaia di giovani laureati e studiosi di altrettanti istituti universitari in tutta Italia, grazie alla preziosa collaborazione dei propri Associati. In particolare il Premio offerto da Bonfiglioli Riduttori darà al vincitore la possibilità di avviare uno stage formativo: un importante riconoscimento ma anche un’opportunità per avvicinarsi al mondo del lavoro.

La finalità del Premio è sostenere l’attività di ricerca di giovani studenti che abbiano elaborato una tesi di laurea sul tema dell’interfaccia e dell’integrazione tra componenti meccanici, elettrici ed elettronici nei sistemi di trasmissione e movimento per applicazioni nei diversi settori dell’automazione industriale, delle macchine da costruzione, macchine operatrici ed azionamenti per generatori eolici. Tra i criteri di valutazione: l’originalità dell’argomento e l’approccio per l’implementazione industriale.

Il bando è aperto a studenti laureati in Ingegneria Meccatronica, Meccanica, Elettrica o Elettronica con tesi di laurea specialistica conseguite successivamente al 01/10/2016 e punteggio non inferiore a 90/100 (o 100/110).

Per partecipare occorre inviare il modulo di partecipazione al concorso, la tesi in formato elettronico (CD Rom/USB), una breve sintesi (massimo 6 pagine) della stessa insieme ad una lettera di accompagnamento a firma del relatore e il CV completo del candidato alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo (c/o ICE, via Liszt 21 – 00144 Roma tel. 06.59927990-7991 – fax 06 5923806) entro e non oltre il 6 novembre 2017.

Il bando è consultabile sul sito http://www.comitatoleonardo.it/it/premi-di-laurea/premi-di-laurea-comitato-leonardo/premio-clementino-bonfiglioli e https://www.bonfiglioli.it/it-it/azienda/iniziative-sociali/italia-eccellenza-in-materia-d-istruzione/

La premiazione avrà luogo presso il Palazzo del Quirinale nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica.

Source: Meccanica e Automazione
Bonfiglioli Riduttori premia i giovani talenti

Condividi:

Advantech tra i leader del mercato globale dei PC industriali

Advantech tra i leader del mercato globale dei PC industriali

A 32 anni dalla sua fondazione, Advantech si è affermata fra i leader del mercato globale dei PC industriali (IPC). In questo periodo l’azienda ha gettato solide basi che le garantiscono una posizione di primo piano nel settore, con una quota del 30% nel mercato mondiale dei PC industriali.

PC per ambienti estremi

Advantech propone una gamma completa di IPC che garantiscono affidabilità e stabilità in ambienti estremi, offrendo ai clienti un unico canale di acquisto per tutte le esigenze relative all’Industria 4.0 e all’Industrial IoT. I PC industriali di Advantech abilitano l’Industria 4.0 integrando le più recenti tecnologie di automazione e cloud in soluzioni per la fabbrica intelligente nelle sei aree di automazione di macchine, monitoraggio e manutenzione predittiva, integrazione MES e tracciabilità della produzione, gestione del fabbisogno energetico della fabbrica, monitoraggio dell’ambiente di fabbrica, monitoraggio e ottimizzazione delle apparecchiature.

I premi

La leadership di Advantech nel mercato IPC è stata confermata dal Taiwan External Trade Development Council (TAITRA) che, in collaborazione con BusinessNext e Interbrand, pubblica lo studio annuale Top Taiwan Global Brands Survey. Advantech occupa il decimo posto nella classifica 2008 Top Taiwan Global Brands appena pubblicata, con un valore del marchio stimato in 299 milioni di dollari. L’azienda è stata premiata anche per il sesto anno consecutivo di crescita del valore del brand, a dimostrazione del costante consolidamento della propria immagine e della competitività del marchio. La giuria ha inoltre riconosciuto ad Advantech l’impegno per passare da un approccio incentrato sul prodotto a una strategia di sviluppo orientata ai servizi. Altrettanto importante l’organizzazione su scala mondiale, con una presenza in 18 nazioni e 39 città che garantisce la massima rapidità dei servizi e dell’assistenza ai clienti in tutto il mondo. Advantech è nota per i suoi progetti innovativi e per l’adozione di tecnologie orientate al futuro. Restando al passo con gli sviluppi recenti in termini di miniaturizzazione e modularità, l’azienda si è progressivamente distaccata dai concetti tradizionali per sviluppare progetti di PC industriali rivoluzionari che offrono flessibilità di installazione e grande espandibilità.

Configurazioni personalizzate

Advantech propone configurazioni personalizzate per ogni piattaforma. I servizi di configurazione su commessa (CTOS) comprendono acquisti via web, produzione standardizzata, test professionali integrati e servizi di consegna in tutto il mondo grazie ai quali system integrator e clienti finali possono personalizzare i prodotti in base alle evoluzioni dei rispettivi mercati. Per essere leader su scala globale servono servizi globali. Advantech ha aperto filiali e centri di assistenza nei principali mercati del mondo per fornire localmente servizi just-in-time. Grazie a questa organizzazione le richieste di manutenzione e fornitura di componenti possono essere soddisfatte facilmente. Per operare in un’economia della conoscenza in rapida crescita, Advantech sta introducendo un modello di business aperto che guiderà la sua futura evoluzione organizzativa e operativa; inoltre, l’azienda continuerà a sviluppare il proprio core business per consolidare ulteriormente la leadership nei mercati IPC e Industrial IoT.

L’articolo Advantech tra i leader del mercato globale dei PC industriali sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Advantech tra i leader del mercato globale dei PC industriali

Condividi:

I materiali compositi che renderanno le auto più leggere

I materiali compositi che renderanno le auto più leggere

Henkel ha aperto in Giappone (Isogo-ku, Yokohama) un laboratorio all’avanguardia che permetterà alle case automobilistiche di tutta l’Asia di collaborare con i suoi esperti per sviluppare e testare componentistica per automobili in materiali compositi. L’inziativa della società asseconda la tendenza da parte dei fornitori OEM e Tier 1 (i fornitori della componentistica principale delle auto) di impiegare materiali compositi per ridurre il peso dei veicoli e di aumentare nello stesso tempo le loro prestazioni. Le loro richieste sono però rigorose, perché hanno bisogno di impiegare processi affidabili e convenienti per produrre oltre 10.000 parti all’anno e questo richiede l’impiego di materiali con formulazioni personalizzate e in grado di assicurare una produzione rapida. In questo contesto Henkel fornisce i propri esperti e i suoi laboratori per aiutare i clienti a sviluppare e testare parti in materiale composito, aiutandoli anche a ottimizzare il processo di produzione. Per questo motivo mette anche a disposizione particolari attrezzature per lo stampaggio ad alta pressione, inclusa una pressa da 380 tonnellate che consente di ottenere parti dalle caratteristiche prossime a quelle delle produzioni di serie. Lo scorso anno Henkel ha aperto un laboratorio analogo in Germania, a Heidelberg.

L’articolo I materiali compositi che renderanno le auto più leggere sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
I materiali compositi che renderanno le auto più leggere

Condividi: