Per EOS il futuro appartiene alla produzione digitale sostenibile

EOS

EOS, fornitore di soluzioni per la stampa 3D industriale, è convinto che il futuro appartenga alla produzione digitale, e che questa tecnologia industriale sia uno dei fattori chiave.

Con il motto Grow your part, Grow your business, Grow responsibly, a Formnext 2021 (si concluderà domani 19 novembre) nel padiglione 12.1/booth D01 a Francoforte/Germania,  EOS presenta il suo portfolio completo di soluzioni, comprese le tecnologie di metalli e polimeri, la consulenza e i programmi di formazione.

Produzione responsabile

EOS è profondamente impegnata a soddisfare le esigenze dei clienti agendo in modo responsabile per il nostro pianeta. Per sottolineare il suo impegno verso la sostenibilità, all’inizio di quest’anno EOS ha introdotto un approccio olistico alla sostenibilità e si è posta degli obiettivi di produzione responsabile. Il fine è quello di estendere i confini della produzione per garantire, insieme ai suoi clienti, una produzione che in futuro sia meno dannosa per l’ambiente.

EOS

Per esempio, una recente analisi sistematica del ciclo di vita (LCA) condotta da EOS insieme al suo cliente YOU MAWO ed a Fraunhofer EMI sull’intero ciclo di vita dei loro occhiali in polimero stampati in 3D, ha concluso che gli occhiali stampati in 3D mostrano un carbon footprint  inferiore del  58% rispetto allo scenario di produzione convenzionale esaminato.

Stampa 3D di metalli, induttore di nuovo design

Per quanto riguarda il metallo, un induttore di nuovo design realizzato con EOS Copper CuCP su un sistema AMCM M 290 1kW di AMCM – una società EOS – contribuisce all’approccio di produzione responsabile di EOS. Consente l’integrazione funzionale del riscaldamento e del raffreddamento in un unico pezzo, permette una riduzione del 20% dei tempi di realizzazione dell’induttore, fino al 58% di riduzione dei costi, fino al 60% di riduzione del consumo energetico durante l’uso ed estende la durata fino a 2,5 volte.

EOS
Nikolai Zaepernik. Foto: Tobias Hase / eos

Nikolai Zaepernick, Chief Business Officer (CBO) sottolinea: “La sostenibilità è all’ordine del giorno per tutti noi. È sempre stata nel DNA della nostra azienda, focalizzata sui nostri clienti e le loro applicazioni. Ora, la stiamo portando al livello successivo. Stiamo lavorando per stabilire la produzione responsabile come la ‘nuova normalità’’“. E conclude: “Ci stiamo sforzando di aumentare l’efficienza energetica dei nostri sistemi, riducendo i rifiuti complessivi, utilizzando le risorse in modo più consapevole in ogni fase del processo e offrendo una formazione digitale. Invitiamo partner e clienti a unirsi a noi in questo viaggio ed a sostenere il nostro obiettivo di produzione responsabile“.

Formazione digitale e sostenibile con Additive Minds Academy

La pandemia di Covid ha reso evidente la necessità di ripensare i viaggi di lavoro e la formazione. EOS mira a portare l’apprendimento AM al livello successivo e a rendere la formazione più sostenibile. Nel 2016 EOS ha fondato l’unità di consulenza Additive Minds, che supporta le aziende nello sfruttare tutto il potenziale della stampa 3D industriale lungo l’intera “value chain”. Dal 2020, EOS ha completato questa offerta con la formazione digitale di Additive Minds Academy. Provider di formazione omnicomprensiva per le tecnologie Selective Laser Sintering (SLS) e Direct Metal Laser Melting (DMLS), Additive Minds offre un’esperienza pluriennale nella consulenza e nella formazione tecnica.

 

Attraverso format di apprendimento misti, formazione online e a distanza, l’Additive Minds Academy sta facendo passi avanti verso la conservazione delle risorse. I corsi digitali riducono i tempi di viaggio e altri sforzi e costi coinvolti, rendendo accessibile più velocemente le competenze e promuovendo le pari opportunità per gli studenti di tutto il mondo.

Carbon Calculator: contributo finale della parte stampata in 3D all’impronta di carbonio

Una valutazione dell’impronta carbonica di un prodotto fabbricato in modo additivo deve sempre essere fatta in relazione ad una specifica applicazione. Oltre alle offerte di consulenza esistenti che si concentrano principalmente sul business case e sull’analisi del costo per parte, EOS Additive Minds ora offre anche sia l’analisi del ciclo di vita (LCA) delle parti finali, sia il calcolo del carbonio che aiuterà i clienti a studiare l’impronta carbonica di una produzione di stampa 3D. Sulla base dei costi macchina, del consumo di energia elettrica e gas oltre che dei materiali, EOS può calcolare l’impronta di un’intera produzione basata sull’AM. L’analisi del ciclo di vita dei componenti inizia con l’approvvigionamento, continua attraverso la produzione e la fase di utilizzo, e termina con il riciclo.

EOS

ALM rilascia i primi materiali polimerici neutri al carbonio

Ciò che EOS ha ulteriormente imparato nell’ultimo anno è che i materiali in polvere possono avere un impatto enorme quando si tratta di impronta carbonica. Advanced Laser Materials (ALM) – una società di EOS specializzaa nello sviluppo di materiali per la stampa 3D industriale – ha condotto uno studio sull’analisi dell’intero ciclo di vita dei materiali, dall’approvvigionamento alla produzione fino alla consegna al cliente, sia negli Stati Uniti che in Europa.

Ha rilasciato la prima linea di materiali polimerici certificati carbon neutral del settore, a partire da PA 820 MF CN – un materiale poliammide 11 bio-circolare caricato con minerali, e PA 802 CF CN – una poliammide 11 bio-circolare caricata con fibre di carbonio, ottimizzata per alte prestazioni e certificata come carbon neutral. Il materiale di base della poliammide 11, prodotto da Arkema e poi personalizzato da ALM per AM, è un ulteriore passo avanti nell’impegno di EOS per una produzione responsabile e la sostenibilità.

Approvvigionamento, uso, riciclo

In generale, l’obiettivo di EOS è di ripensare e sviluppare l’approvvigionamento, l’uso e il riciclo dei materiali per ridurre l’impronta nella produzione di polveri AM. Per quanto riguarda l’approvvigionamento dei materiali, EOS mira a utilizzare sempre più materiali polimerici a base biologica o a zero emissioni di carbonio, assicurandosi l’approvvigionamento regionale dove possibile e riducendo costantemente l’impronta nella produzione di polveri.

Per quanto riguarda la fase di utilizzo, EOS sta attualmente testando dei parametri ottimizzati per la sostenibilità con l’obiettivo di impostare dei processi che permettano tassi di refresh più bassi o di lavorare con la vecchia polvere pura. Inoltre, i materiali PA a basso refresh sono in fase di sviluppo.

Per quanto riguarda la fine dell’uso e il riciclo, EOS sta attualmente valutando come la polvere e i pezzi possano essere riciclati in granuli, ad esempio per essere riutilizzati nello stampaggio a iniezione. EOS espanderà anche il programma di riciclabilità delle polveri esistente in Germania ad altri paesi.

 

L’articolo Per EOS il futuro appartiene alla produzione digitale sostenibile sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Per EOS il futuro appartiene alla produzione digitale sostenibile

Condividi: