Avanza la tecnologia delle finestre termocromiche

Si chiamano finestre termocromiche e costituiscono un intelligente strumento per gestire il consumo energetico degli edifici. Il nome stesso ne definisce la funzione: sono dotate di vetri intelligenti che al variare della temperatura (esterna) modificano il loro colore
per aumentare o diminuire il passaggio dei raggi solari. In altre parole, più farà caldo e
la luce sarà diretta e intensa sul vetro, più quest’ultimo diventerà scuro. Ciò consente
di ridurre drasticamente il carico termico entrata e massimizzare l’illuminazione diurna.

Solitamente le finestre termocromiche sono costituite da uno strato intermedio, ottenuto dall’estrusione di speciali materiali termocromici in polivinilbutirrale (PVB), laminato tra due pezzi di vetro temperato o termoresistente e inserito in un’unità isolante con rivestimento a bassa emissività.

Una delle evoluzioni più gettonate per le finestre termocromiche è la loro integrazione con la tecnologia fotovoltaica. Riuscire a sfruttare l’energia solare che viene esclusa dagli ambienti interni, significa infatti anche dare un’ulteriore mano al fabbisogno energetico di abitazioni e uffici. Le finestre termocromiche fotovoltaiche fanno esattamente questo, cambiano colore per bloccare l’abbagliamento e ridurre il riscaldamento quando non desiderato, mentre dirigono i raggi verso delle minuscole celle solari poste sui bordi. In questo contesto il National Renewable Energy Laboratory (NREL) del dipartimento energetico statunitense sta lavorando da anni per ottenere diversi colori e una gamma più
ampia di temperature funzionali.

La smart window di domani

L’ultima generazione di smart window sfornate dal laboratorio incorpora le perovskiti e fa un deciso salto avanti in termini prestazionali. La ricerca si basa su un precedente lavoro del NREL, in cui era stato prodotto un primo dispositivo capace di rispondere dinamicamente alla luce solare, cambiando colore e producendo nel contempo energia. Per migliorarla ancora, gli scienziati hanno inserito una sottile pellicola di perovskite tra due strati di vetro e hanno iniettato vapore. Quest’ultimo innesca una reazione che fa sì che
la perovskite si disponga in diverse forme, da una catena a un foglio a un cubo. I colori emergono con il mutare delle forme. L’abbassamento dell’umidità riporta la perovskite al suo normale stato trasparente.

L’articolo Avanza la tecnologia delle finestre termocromiche sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Avanza la tecnologia delle finestre termocromiche

Condividi: