Archives: 1 Aprile 2021

Altair e Gruppo Cimbali si avvalgono del Digital Twin per incrementare il business dei bar

Altair e Gruppo Cimbali si avvalgono del Digital Twin per incrementare il business dei bar

Il Digital Twin supporta la convergenza di dati e simulazione al fine di ottimizzare le performance dei prodotti e aumentare l’efficienza.

Altair, società tecnologica globale che fornisce software e soluzioni cloud nei settori della simulazione, dell’High Performance Computing (HPC) e dell’Intelligenza Artificiale (IA), sta collaborando con Gruppo Cimbali, uno dei principali produttori italiani di macchine da caffè, per mettere dati, simulazione e Internet of Things (IoT) al centro dei propri sforzi volti all’innovazione, stabilendo un processo di sviluppo guidato dal digital twin. La piattaforma di Altair combina gemelli fisici e dati per supportare l’ottimizzazione durante l’intero ciclo di vita delle macchine da caffè di Gruppo Cimbali. Questo approccio olistico di simulazione riduce la necessità di test fisici, accorcia il time-to-market e aumenta l’efficienza energetica delle macchine.

Poiché i prodotti diventano sempre più complessi, connessi e intelligenti, e il mercato delle attrezzature industriali più esigente, i processi di sviluppo devono evolvere al fine di includere il Machine Learning (ML). Gruppo Cimbali ha una lunga tradizione nell’adozione di tecnologie all’avanguardia e ha pienamente abbracciato la trasformazione digitale dei suoi processi di sviluppo utilizzando digital twin – realizzati con Altair Activate® – per far evolvere le sue macchine da caffè connesse.

Come organizzazione le cui tecnologie uniscono la simulazione con l’intelligenza artificiale e l’HPC, siamo entusiasti di far parte della trasformazione digitale di Gruppo Cimbali,” ha dichiarato James Scapa, fondatore e chief executive officer di Altair. “Il nostro obiettivo è quello di aiutare i clienti a diventare sempre più innovativi, consentendo loro di prendere decisioni migliori più velocemente e di creare prodotti di qualità. Man mano che il mondo dello sviluppo prodotto si evolve, andando oltre la meccanica, la termodinamica e l’estetica, l’adozione di un approccio olistico che utilizza le capacità di Altair nel campo dell’elettronica e della progettazione di sistemi aiuterà Gruppo Cimbali a portare le sue innovazioni a nuovi livelli.

L’impegno a fornire sempre i migliori prodotti, ha reso l’innovazione un elemento chiave della nostra filosofia,” ha dichiarato Maurizio Tursini, chief products and technologies officer, di Gruppo Cimbali. “I continui investimenti in ricerca e sviluppo di macchine ad alte prestazioni e gli sforzi del Gruppo per abbracciare pienamente la trasformazione digitale hanno portato alla nascita del progetto digital twin con Altair“.

Gruppo Cimbali è una delle prime aziende del settore a espandersi nella telemetria e a offrire innovativi sistemi di gestione, visualizzazione e rappresentazione dei dati per le macchine collegate al WiFi. Le tradizionali macchine da caffè espresso professionali, completamente automatiche, sono create sulla base di funzionalità IoT, dove le informazioni su ogni bevanda prodotta vengono inserite in un database insieme agli insight sulla qualità della stessa, per migliorare la gestione quotidiana.

Gli elevati standard tecnologici e di innovazione del Gruppo supporteranno i team di R&S e di ingegneria nella loro ricerca per sviluppare le migliori attrezzature per il caffè con l’obiettivo di ottimizzare le prestazioni e l’efficienza energetica, il tutto riducendo i tempi di sviluppo e i prototipi fisici.

Il 14 aprile 2021 Altair ospiterà l’evento virtuale ATCx Industrial Machinery con una pausa caffè virtuale con il Gruppo Cimbali.

Per saperne di più e per registrarsi

Qualora non si riuscisse a prendere parte all’evento ma si fosse comunque interessati a ricevere tutto il materiale nei giorni successivi, si consiglia comunque di procedere alla registrazione.

ATCx Industrial Machinery

Altair presenterà le sue soluzioni per la trasformazione digitale  dei macchinari industriali all’Hannover Messe 2021. All’interno del suo stand virtuale, Altair presenterà casi d’uso e dimostrazioni di accurati prototipi virtuali frutto di processi decisionali guidati dall’AI, HPC e abilitazione al cloud. I visitatori potranno interagire con gli esperti di Altair e partecipare alla digital conference dell’azienda, l’ATCx – Digital Transformation for Industrial Machinery, che sarà ospitata in parallelo alle attività dell’Hannover Messe nella giornata del 14 aprile 2021.

La convergenza di simulazione, HPC e AI porterà ad una maggiore efficienza e a macchinari industriali di livello superiore.

L’ATCx prevede workshop e presentazioni da parte di clienti, partner ed esperti di Altair che esploreranno lo stato dell’arte di strategie e trend ingegneristici, un particolare focus sarà fatto sul tema della convergenza di simulazione, dati di processo e HPC, che abilita il processo decisionale basato sull’AI.

Industrie come quella del packaging, tessile, delle macchine utensili, della robotica autonoma e altre ancora presenteranno strategie di sviluppo incentrate su come affrontare le sfide dell’industria nella costruzione dei macchinari e mostreranno perché hanno posto la simulazione al centro dei loro processi di innovazione.

Per saperne di più e per registrarsi

Le presentazioni e i workshop tecnologici

  • Evidenzieranno come le strategie di simulazione vengono applicate per garantire la qualità del prodotto finale al fine di aiutare chi parteciperà a comprendere l’intero processo.
  • Mostreranno esempi di come rappresentare il comportamento del sistema meccatronico di un macchinario per dimensionare correttamente motori e meccanismi, e aumentare in modo sicuro il tempo di ciclo, mantenendo l’accuratezza, la precisione e la robustezza.
  • Illustreranno come i dati esistenti possono essere gestiti e sfruttati al fine di dar vita a un processo decisionale guidato dall’intelligenza artificiale.

La conferenza sarà un momento di formazione preziosa per project manager, ingegneri, data scientist e decision maker sulla trasformazione digitale, e sarà l’occasione per mettere al contempo in collegamento esperti di progettazione elettrica e meccanica, ingegneria dell’automazione e reparti di simulazione.

Per saperne di più e per registrarsi

L’articolo Altair e Gruppo Cimbali si avvalgono del Digital Twin per incrementare il business dei bar sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Altair e Gruppo Cimbali si avvalgono del Digital Twin per incrementare il business dei bar

Condividi:

LimaCorporate e HSS: produzione additiva in chirurgia con EOS

LimaCorporate e HSS: produzione additiva in chirurgia con EOS

LimaCorporate e HSS

L’azienda ortopedica LimaCorporate e HSS (Hospital for Special Surgery) stanno utilizzando un sistema di stampa 3D EOS per produrre in modo additivo guide di taglio specifiche per il paziente, test chirurgici e modelli anatomici del paziente per gli interventi. Il sistema EOS è installato presso il nuovo ProMade PoC Center for Complex Orthopedic Solutions all’HSS, nato dalla collaborazione tra LimaCorporate e HSS. L’impianto di stampa 3D direttamente nel campus dell’ospedale permette una maggiore disponibilità e velocità di cure ortopediche personalizzate per i pazienti.

LimaCorporate, azienda italiana con expertise nel campo della stampa 3D per l’ortopedia, e l’Hospital for Special Surgery (HSS), ospedale al primo posto negli USA in ambito ortopedico, hanno fondato la prima struttura di progettazione e stampa 3D per produrre impianti complessi personalizzati direttamente nel campus dell’HSS a New York. La stampante industriale 3D EOS FORMIGA P110 Velocis è parte integrante di questo “Point of Care Printing”. Installata all’HSS nel novembre 2020, LimaCorporate prevede che gli interventi chirurgici con guide di taglio stampate in 3D prodotte dal sistema di produzione additiva inizino nell’aprile 2021. “LimaCorporate e HSS stanno svolgendo un lavoro pionieristico introducendo questo nuovo modello di collaborazione per cui un’organizzazione specializzata in ortopedia produce all’interno dell’ospedale. Siamo orgogliosi che si affidino alla tecnologia di stampa industriale 3D di EOS per un modello così importante e innovativo”, ha dichiarato Laura Gilmour, Global Medical Business Development Manager di EOS.

Guide di taglio stampate in 3D per cure ortopediche personalizzate

Processo di costruzione della fabbricazione additiva con materiale polimerico (Fonte: EOS).

Il processo di stampa 3D costruisce le parti strato per strato, depositando il materiale secondo i dati digitali di progettazione 3D. La tecnologia basata sulla polvere di EOS è ideale per parti complesse con un alto grado di personalizzazione e permette una produzione “on-demand” fornendo la massima qualità dei pezzi. LimaCorporate sta utilizzando la FORMIGA P 110 Velocis in combinazione con il materiale polimerico PA 2200, che ha 10 anni di storico nell’utilizzo clinico. L’azienda ha installato il nuovo sistema EOS all’HSS al fine di replicare un processo di progettazione e produzione che è stato precedentemente eseguito in-house da LimaCorporate. Avere una stampante industriale 3D nel campus dell’ospedale porta la tecnologia e l’esperienza più vicina al chirurgo e al paziente oltre a permettere che i casi chirurgici siano trattati più velocemente e attraverso una più stretta collaborazione con il team chirurgico.

Il ruolo di EOS

La FORMIGA P 110 Velocis è un affermato sistema di stampa 3D per la produzione additiva ad alte prestazioni (Fonte: EOS).

Luigi Ferrari, amministratore delegato di LimaCorporate, afferma: “La tecnologia EOS gioca un ruolo fondamentale nel sostenere la collaborazione tra LimaCorporate e HSS nell’introduzione di una nuova e importante innovazione nel campo della stampa 3D per soluzioni ortopediche. Mentre, tradizionalmente, i componenti ortopedici vengono prima fabbricati altrove e poi spediti all’ospedale, ora la produzione additiva sarà effettuata direttamente all’HSS, facilitando la collaborazione tra diversi team di esperti e portando più velocemente un aiuto al paziente.”

L’articolo LimaCorporate e HSS: produzione additiva in chirurgia con EOS sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
LimaCorporate e HSS: produzione additiva in chirurgia con EOS

Condividi:

Quali errori non commettere nella scelta del software di nesting?

Quali errori non commettere nella scelta del software di nesting?

nesting

Scegliere la migliore soluzione di nesting per la propria azienda è il frutto di un’attenta analisi nella quale è necessario soppesare alcuni fattori, magari scontati (risparmio di materiale ecc) e alcuni meno ovvi come ad esempio le funzionalità specifiche per le varie macchine. Per saperne di più leggi: Guida alla scelta del software di nesting.

Per semplificare ulteriormente la scelta pubblichiamo di seguito una checklist per evidenziare gli errori da non commettere

Checklist degli errori da non commettere nella scelta del software di nesting

  1. Non fermarti alla valutazione del solo software. Altrettanto importanti sono i servizi di supporto tecnico e di assistenza che potrebbero esserti necessari e di grande aiuto per non fermare la tua attività.
  2. Valuta e apprezza le prestazioni dell’algoritmo di nesting sulla tua tipologia di produzione standard, non sull’eccezione produttiva e/o su configurazioni fin troppo speciali.
  3. Sii lungimirante e verifica la versatilità e la flessibilità del software nel gestire qualunque tecnologia di processo che un domani potrebbero ulteriormente arricchire il tuo parco macchine.
  4. Allo stesso modo valuta la scalabilità e la disponibilità di eventuali pacchetti software che oggi non ti sono necessari ma che potrebbero servirti in futuro. L’investimento deve infatti poter andare di pari passo con la crescita delle esigenze della tua azienda.
  5. Verifica anche che il software sia nativamente aperto a una connessione semplice e rapida con altri sistemi esterni come ERP/MRP e assicuri la migliore integrazione CAD/CAM.
  6. Assicurati che il CAM sia per l’utente semplice e immediato da usare; valuta dunque l’efficacia dell’interfaccia grafica, dell’accesso ai comandi e che il tutto rispetti gli standard operativi tipica dei sistemi Windows (ribbon, blocchi funzionali e tab).
  7. Non trascurare la possibilità da parte del fornitore di poter sviluppare plug-in e/o add-on da integrare al software, nonché realizzare personalizzazioni molto specifiche per la fase di post-process, adeguandosi alle tue precise necessità.
  8. Valuta e verifica il ritorno dell’investimento sulle tue reali e attuali necessità. Un’attenta e oggettiva analisi sulla tua produzione standard potrebbe positivamente stupirti. Perché un buon software di nesting non è il migliore del mercato, bensì il più adeguato e commisurato alle tue esigenze. Soprattutto un software che sia in grado di aiutarti a incrementare marginalità e profittabilità, a ottimizzare il tuo flusso di lavoro, liberare risorse eventualmente ridondanti, per ricollocarle laddove possano generare nuovo valore.

Una guida per orientarsi nella scelta della soluzione di nesting

guida alla scelta del software di nestingPer aiutare le imprese a orientarsi nella scelta della soluzione di nesting più adatta alle proprie necessità abbiamo realizzato una guida disponibile gratuitamente.

Leggendo la “Guida alla scelta del software di nesting” potrai scoprire:

• Quali vantaggi si possono ottenere con una corretta soluzione di nesting
• Come orientarsi nella scelta
• Quali sono i fattori nascosti da calcolare
• Quali sono gli errori da non commettere

SCARICA LA GUIDA

L’articolo Quali errori non commettere nella scelta del software di nesting? sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Quali errori non commettere nella scelta del software di nesting?

Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi