Kennametal, nuova punta in metallo duro integrale ad alte prestazioni

La punta ad alte prestazioni di nuova generazione per lavorazioni di acciaio fissa lo standard di durata e produttività dell’utensile.

Kennametal ha ampliato il suo catalogo di punte in metallo duro integrale introducendo la punta HPX per forature su acciaio ad alte prestazioni e in grandi volumi. Progettata per eseguire in modo rapido ed efficiente fori fino a 8xD in qualsiasi lavorazione su acciaio ISO P, la punta HPX offre fino al doppio della durata dell’utensile e tre volte la produttività rispetto ai prodotti concorrenti, anche in applicazioni con lubrificazione a secco o con una quantità minima di lubrificante (MQL).

Principali elementi distintivi

Cosa rende la punta HPX la scelta migliore per le soluzioni nel campo dell’acciaio? La differenza è nel design. Gli acciai sono utilizzati in una vasta gamma di applicazioni automobilistiche, commerciali e industriali, spesso in volumi di produzione per i quali la massima durata e la produttività degli utensili sono fondamentali. Tuttavia, l’acciaio produce un elevato grado di carico meccanico nelle operazioni di foratura, provocando forze che portano a una rapida usura e scheggiatura degli angoli più vulnerabili dell’utensile. Kennametal ha eliminato questa anomalia applicando una piccola smussatura angolare e raddrizzando i bordi di taglio della punta HPX. I bordi arrotondati che scorrono lungo la lunghezza dei vani truciolo servono a stabilizzare la punta riducendo l’attrito.

La formazione di materiale di riporto è un altro problema comune nella foratura di leghe di acciaio; il tagliente diritto della punta HPX aiuta ad eliminarlo in parte, ma il vero fattore determinante è la preparazione dei taglienti ottimizzati della punta. Questo perfezionamento riduce ulteriormente l’attrito che causa la formazione di materiale di riporto, così come avviene con i vani di evacuazione dell’utensile estremamente lucidati.

Abbinala a un tipo di metallo duro progettato specificamente per l’acciaio – KCP15B – e a un rivestimento AlTiN multistrato brevettato, la punta HPX stabilisce un nuovo standard per la durata dell’utensile nella foratura di un alto volume di materiali ISO P.

#td_uid_1_6039215e0cf78 .td-doubleSlider-2 .td-item1 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2021/02/punta-hpx-2-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}
#td_uid_1_6039215e0cf78 .td-doubleSlider-2 .td-item2 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2021/02/punta-hpx-3-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}

Forze inferiori, affidabilità ancora maggiore

Il solco speciale sulla punta HPX migliora la formazione del truciolo e arriccia un truciolo più piccolo. La geometria specifica della punta HPX genera forze di taglio significativamente inferiori, il che funziona magnificamente per macchine il cui mandrino ha prestazioni inferiori, in condizioni di taglio instabili o dove il bloccaggio del pezzo è instabile.

Una sezione trasversale continua rende la punta HPX più resistente alle rotture mentre i vani truciolo estremamente lucidati assicurano un’evacuazione qualitativamente migliore.
Quest’ultima parte è particolarmente importante per le case automobilistiche e altri produttori che desiderano spegnere le loro pompe di refrigerante ad alta pressione a favore del taglio a secco o dei sistemi MQL. Per queste officine, è indispensabile un’evacuazione efficiente dei trucioli e un taglio a basso attrito; la punta HPX offre entrambi i vantaggi. In effetti la punta è dotata di un’interfaccia MQL a tenuta stagna che soddisfa gli standard DIN 6535 e 69090-03, che rappresenta la fine degli ordini speciali o delle modifiche fatte internamente.

I numeri di Kennametal

Con più di 80 anni di leadership tecnologica nelle lavorazioni industriali, Kennametal propone ai propri clienti la massima produttività grazie alla competenza maturata nella scienza dei materiali, nella realizzazione di utensili e nelle soluzioni antiusura. Le realtà dei settori aerospaziale, movimento terra, energia, meccanica generale e automotive si rivolgono a Kennametal per essere aiutate a produrre con la massima precisione ed efficienza. Ogni giorno circa 10 mila dipendenti collaborano con i clienti in oltre 60 paesi per renderli sempre più competitivi nei rispettivi mercati di riferimento. Nell’anno fiscale 2019 Kennametal ha generato un fatturato di quasi 2.4 miliardi di dollari. Per saperne di più, è possibile visitare il sito www.kennametal.com e seguire il gruppo su Twitter, Instagram, Facebook, LinkedIn e YouTube.

di Gerardo Benni

L’articolo Kennametal, nuova punta in metallo duro integrale ad alte prestazioni sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Kennametal, nuova punta in metallo duro integrale ad alte prestazioni

Condividi: