Stampi e aerospace: per DMG Mori le dimensioni non sono un problema

DMG Mori (https://it.dmgmori.com) ha presentato una nuova fresatrice a montante mobile a cinque assi: la DMF 200|8 per la lavorazione a elevata precisione e produttività di componenti strutturali per l’aerospace e per stampi lunghi fino a 2.300 mm.

La nuova DMG Mori DMF 200|8 ha visto, come tutte le macchine a montante mobile del marchio, la stabilità come una delle principali linee guida di progettazione.

La DMF 200|8 è stata concepita in modo tale che l’asse Y a sbalzo assicuri una rigidità costante della macchina lungo tutta la corsa. Le tre guide lineari nell’asse X rinforzano la stabilità della macchina e creano la base necessaria per lavorazioni altamente precise e produttive. Anche con la slitta a Y completamente estesa, è possibile accedere facilmente alla massima potenza del mandrino senza che la macchina si sollevi. Le estese misure di raffreddamento di serie garantiscono un’elevata precisione termica a lungo termine con le tolleranze più piccole, mentre le viti a ricircolo di sfere ad azionamento diretto negli assi Y e Z garantiscono le migliori finiture superficiali.

Competitiva ed orientata al futuro: la DMF 200|8 è equipaggiata con un’interfaccia per la produzione automatizzata, ad esempio con il sistema di movimentazione pallet PH Cell.

Spazio per tutti

Con una tavola rigida di 2.300 x 850 mm e corse di 2.000x800x850 mm, la DMF 200|8 offre, agli utilizzatori del settore die & mould e aerospace, spazio sufficiente per lavorare in modo flessibile anche componenti strutturali lunghi o inserti per stampi”, ha spiegato Markus Rehm, managing director di Deckel Maho Seebach. Il carico della tavola è di 2.000 Kg. Durante lo sviluppo del nuovo concetto macchina, l’area di lavoro è stata ottimizzata grazie all’innovativo cambio utensile. Ciò avviene dietro la tavola di lavoro: un cambio utensile veloce, esente da collisioni e in grado di offrire la massima sicurezza di processo, in modo da poter utilizzare l’intera superficie di serraggio. Rispetto al modello precedente, l’area di lavoro della DMF 200|8 è più ampia di oltre il 50%, introducendo nuove possibilità per la lavorazione di componenti complessi. La possibilità di dotare la DMF 200|8 di utensili lunghi 400 mm è un punto di forza unico in questa classe di macchine.

«Con la DMF 200|8, DMG MORI è riuscita a continuare la storia di successo delle macchine a montante mobile della serie a 5 assi, con oltre 2.700 macchine installate fino ad oggi sul mercato, pertanto, l’anteprima mondiale è anche sinonimo di prestazioni di lavorazione di precisione assoluta, che porta la serie a montante mobile a un livello mai visto prima», ha aggiunto Rehm.

Le estese misure di raffreddamento di serie garantiscono un’elevata precisione termica a lungo termine con tolleranze minime.

Le prestazioni

La DMF 200|8 vanta una velocità di rapido di 50 m/min di serie. Grazie al motore lineare sull’asse X disponibile in opzione, raggiunge fino a 80 m/min, assicurando una lavorazione dinamica e altamente produttiva in ogni momento. La testa portafresa dell’asse B – la sua coppia di serraggio massima è di 6.000 Nm – offre un campo di brandeggio di +/- 120° e quindi la flessibilità necessaria nella lavorazione a 5 assi. Un ampio sistema di mandrini modulari completa la varietà di attrezzature. Di serie è integrato un mandrino speedMaster da 15.000 min/giri. «Naturalmente con una garanzia di 36 mesi, indipendentemente dalle ore mandrino», ha precisato Rehm.

All’interno del sistema di mandrino modulare è inoltre disponibile una versione ad alta coppia da 200 Nm, così come un mandrino da 20.000 giri/min.

Automazione e digitalizzazione

Sul lato del controllo, la DMF 200|8 è dotata di Celos e Siemens e viene fornita di serie con l’ultima versione del primo, assicurando agli utilizzatori un’ottima base per la loro produzione digitalizzata. In questo senso Rehm ha sottolineato quanto la nuova macchina a montante mobile sia orientata ad una produzione competitiva e orientata al futuro: «La DMF 200|8 offre un’interfaccia per la produzione automatizzata, ad esempio con il nostro pallet PH Cell».

#td_uid_1_5fe36f6dd49d5 .td-doubleSlider-2 .td-item1 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2020/12/stampo_366400-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}
#td_uid_1_5fe36f6dd49d5 .td-doubleSlider-2 .td-item2 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2020/12/lavorazione_366354-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}

La serie a montante mobile DMG Mori

• Massima rigidità grazie alle tre guide lineari nell’asse X

• Prestazioni di fresatura affidabili grazie alla sporgenza costante

• Massima qualità delle superfici e precisione assoluta grazie all’azionamento diretto negli assi Y e Z e al sistema di raffreddamento completo

• Massima flessibilità durante la lavorazione grazie alla testa portafresa dell’asse B con campo di brandeggio di ± 120°

• Ampia zona di lavoro con corse di X = 2.000 / Y = 800 / Z = 850 mm

• Cambio utensile unico ed innovativo, veloce ed esente da collisioni per la massima sicurezza di processo dietro la tavola di lavoro

• Ampia flessibilità di configurazione attraverso un sistema modulare e un’ampia varietà di opzioni

• Precisione termica a lungo termine grazie al concetto di raffreddamento olistico di serie

• Elevata dinamica con rapidi fino a 50 m/min di serie e fino a 80 m/min con motore lineare nell’asse X (in opzione)

L’articolo Stampi e aerospace: per DMG Mori le dimensioni non sono un problema sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Stampi e aerospace: per DMG Mori le dimensioni non sono un problema

Condividi: