Nuova macchina trapuntatrice multiaghi

trapuntatrice multiaghi

L’Officina Mastrotto presenta una macchina trapuntatrice multiaghi di ultima generazione: massima precisione, semplicità di utilizzo e compatibilità con l’Industry 4.0 grazie all’elettronica Bosch Rexroth. Un macchinario con più di 130 aghi che assicura al prodotto finale un eccellente standard qualitativo. La macchina è in grado di creare un tessuto trapuntato con qualsiasi tipo di disegno e per i più svariati settori – dall’alta moda all’automotive

Fondata circa 45 anni fa a Cassano Magnago, in provincia di Varese, l’Officina Mastrotto vanta una lunga esperienza nell’incisione laser, nella produzione di macchine industriali e nello stampaggio di materie plastiche. Inoltre, nel corso degli anni l’azienda si è affermata come produttrice di attrezzature speciali, teste di coestrusione per la produzione di cavi e componenti di orologi di alta qualità. Riconosciuta per la sua lavorazione meccanica ad alta precisione, specialmente nei settori dell’aeronautica e dell’orologeria, l’Officina Mastrotto ha recentemente deciso di diversificare la propria offerta, entrando nel settore tessile per progettare e costruire una nuova macchina trapuntatrice multiaghi.

La trapuntatrice

L’industria tessile italiana si è affermata come leader su scala globale grazie alla qualità dei suoi prodotti. Ed è per questo che il settore del trapuntato ha bisogno di operare con macchinari nuovi, precisi e sempre più performanti. Le aziende-produttrici di macchine multiaghi sono poche, quindi l’offerta di nuove trapuntatrici è molto limitata .Rispondendo a questa esigenza del mercato, nel 2019 l’Officina Mastrotto sceglie di mettere la propria competenza meccanica al servizio del settore tessile con il revamping di macchinari vecchi, permettendo ai clienti di fare un retrofit delle macchine esistenti sia a livello meccanico, sia elettronico con la collaborazione di Bosch Rexroth. Il passo successivo è stato lo sviluppo completo di una propria macchina trapuntatrice ad alta performance: per la co-progettazione viene nuovamente scelta Bosch Rexroth, in quanto partner affidabile e all’altezza della sfida. Il risultato di questa collaborazione è la nuova macchina trapuntatrice multiaghi, larga circa 3,5 metri, composta dai nuovi motori brushless ad alte performance, servoassistita e dotata di 4 assi che lavorano in sincronismo. Con più di 130 aghi , una larghezza tessuto applicabile di 170 cm, la trapuntatrice riesce a garantire un’elevatissima precisione  e a realizzare disegni geometrici complessi a 360 gradi; il sistema CAD lascia libertà di scelta per quanto riguarda il disegno finale da realizzare. La parte elettronica è composta da un pacchetto completo firmato Bosch Rexroth. La macchina si basa sul controllo numerico MTX, il cuore pensante della macchina, abbinato ad un nuovissimo Industrial Panel PC su cui si trova l’HMI, l’interfaccia uomo-macchina, che consente la gestione dell’impianto. Bosch Rexroth, inoltre, fornisce gli azionamenti, ovvero gli attuatori che comandano i motori sincroni MS2N della nuova generazione.

Precisa, sicura, compatta

Per l’utilizzatore finale, i vantaggi della macchina sono molteplici: la trapuntatrice garantisce un’alta produttività, massima sicurezza e adattabilità alle svariate esigenze dei clienti. Il prodotto finale si distingue per precisione e qualità: i punti di cucitura sono perfetti grazie agli alti standard di movimento degli assi della macchina. Il cablaggio a bordo macchina è completamente integrato nella trapuntatrice, consentendo di risparmiare spazio e facilitando un’eventuale assistenza. Oltre a ciò, rende l’operatività e la gestione del macchinario più semplice. La trapuntatrice della Mastrotto è piuttosto flessibile, questa caratteristica la rende adatta per diversi settori dove sono spesso richiesti una maggiore produttività e precisione, incluso automotive, alta moda, packaging, fast fashion, arte, interior design e tanti altri. Da non sottovalutare anche il fattore Industria 4.0: la nuova macchina dell’Officina Mastrotto è collegabile in rete e rientra quindi nel paradigma del 4.0. In questo modo un potenziale acquirente può usufruire delle agevolazioni e dell’ammortamento fiscale previsti per l’acquisto della macchina in ottica di modernizzazione e sviluppo aziendale. Officina Mastrotto è, inoltre, dal 27 agosto 2020 certificata ISO 9001:2015 , il che permette con il  nuovo sistema di gestione della qualità un controllo ulteriore sui componenti meccanici da loro realizzati. “Abbiamo trovato nell’Officina Mastrotto un solido partner per questo progetto sfidante. Per Bosch Rexroth, il settore delle macchine trapuntatrici è nuovo, non l’avevamo mai approcciato in precedenza. Ma grazie alla sintonia tra le aziende e il continuo scambio delle competenze siamo riusciti a realizzare una macchina precisa, potente ed “Industry 4.0-Ready”, adatta al contesto della Fabbrica Connessa”, afferma Giorgio Pigozzo, Electric drives and controls Engineer di Bosch Rexroth“La nostra competenza tecnica acquisita negli anni ha concretizzato l’idea che avevamo di realizzare una macchina particolarmente spinta con l’ausilio dell’elettronica Bosch Rexroth. Le sinergie in gioco hanno potuto sviluppare un prodotto, a mio avviso, completo e semplice da utilizzare. L’esperienza maturata sul campo da parte dei tecnici e degli operatori e il loro know-how sono stati decisivi per mettere a punto una soluzione così altamente performante”, commenta Andrea Degli Stefani, Electronic Technician dell’Officina Mastrotto.

L’articolo Nuova macchina trapuntatrice multiaghi sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Nuova macchina trapuntatrice multiaghi

Condividi: