La pneumatica per la movimentazione in sicurezza

Il panorama che si presenta è ricco di soluzioni tecnologiche e proposte tradizionali o innovative, anche dal punto di vista di un livello di automazione che può essere molto diverso: si possono avere soluzioni di movimentazione completamente manuali come operazioni del tutto automatizzate.

La movimentazione di beni come valore aggiunto

Settore fondamentale del lavoro e della realtà manifatturiera, in cui la necessità di sicurezza personale è centrale, è la movimentazione di beni in una realtà industriale che non può rinunciare all’interazione tra le persone e che deve preservare la salute degli operatori.

La movimentazione rappresenta un tema centrale in imprese e reti di imprese per una risposta globale alle necessità di mercato e, dunque, alla redditività.

Tra le soluzioni manuali e automatizzate, vi sono proposte intermedie per grado di automazione: le svariate soluzioni prevedono contaminazioni di automazione, robotica, movimentazione manuale e complesse combinazioni di esse, progettate in funzione delle necessità specifiche, anche contingenti.

Automazione e robotica si rivolgono ai settori del magazzino e della intralogistiga, offrendo soluzioni di grande vantaggio e innovazione produttiva, rispetto a schemi industriali ormai datati. Le soluzioni di movimentazione robotizzata, per lo più di tipo articolato od antropomorfo e cartesiano, rappresentano praticamente la principale proposta di movimentazione per materiali e componenti, anche se soluzioni di tipo S.C.A.R.A. sono in grado di offrire prestazioni di rapidità e tempi ciclo davvero attraenti per una produzione di alti numeri e ad alta efficienza; questo grazie alla grande capacità dei robot S.C.A.R.A. di sviluppare cicli ad alta accelerazione, realizzabili e convenienti nella produzione di componenti di massa ad alto valore aggiunto.

 

L’articolo La pneumatica per la movimentazione in sicurezza sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
La pneumatica per la movimentazione in sicurezza

Condividi: