Heller, poliedricità a 5 assi

Quando a fine ottobre a Parma aprirà nuovamente i battenti la fiera MECSPE, i visitatori dello stand Heller (Pad. 3, stand H33) potranno ammirare un vero e proprio capolavoro in grado di eseguire qualsiasi tipo di lavorazione, anche le più complesse. “Alla MECSPE presenteremo la nostra HF 3500, una macchina estremamente poliedrica, che combina un’altissima produttività con la massima flessibilità”, afferma Fabian Mattes, amministratore di Heller per l’Italia. E aggiunge: “Che non si tratti solo di uno slogan lo dimostrano le numerose positive esperienze testimoniate dai nostri clienti in tutta Italia, attivi nei settori più disparati”. Ma qual è il vero segreto di questo successo e perché conviene acquistare un centro di lavoro Heller a 5 assi?

#td_uid_1_5ea1df4a1939c .td-doubleSlider-2 .td-item1 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2020/04/heller-serie-hf-a-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}
#td_uid_1_5ea1df4a1939c .td-doubleSlider-2 .td-item2 {
background: url(https://www.meccanicanews.com/files/2020/04/heller-serie-hf-b-80×60.jpg) 0 0 no-repeat;
}

La produttività su grandi lotti secondo Heller

Grazie al quinto asso posizionato sul pezzo, all’elevata dinamicità e al mandrino orizzontale che accorcia i tempi chip-to-chip, è possibile ridurre notevolmente i tempi passivi. In questo modo Heller può garantire una straordinaria redditività nelle produzioni di serie e un utilizzo universale del macchinario per lotti medio-grandi. Durante la fiera MECSPE di Parma l’attenzione sarà focalizzata sulla HF 3500, con uno spazio di lavoro di 710x750x710 mm e un carico massimo ammesso sul pallet di 550 Kg.

La serie HF si compone di centri di lavoro a 5 assi, in grado di sottolineare ancora una volta la predisposizione dei macchinari Heller alla produttività, alle performance, all’affidabilità e alla versatilità, combinando tradizione ed innovazione. Ne è una dimostrazione la cinematica: i tre assi lineari X, Y e Z, equipaggiati di sistemi assoluti di misura e la tavola rotobasculante con due assi dinamici di rotazione A e B azionati direttamente, offrono infinite possibilità. La dinamica è garantita dall’elevata velocità degli assi di rotazione A e B, raggiunta grazie al momento di inerzia ridotto al minimo e agli azionamenti diretti.

Opzionalmente è possibile aumentare ulteriormente la dinamica adottando il pacchetto “Speed Dynamic”. Rispetto ad altre macchine simili sul mercato, la serie HF di Heller si distingue per l’impiego del caratteristico controcuscinetto, grazie al quale, in combinazione con un cuscinetto YRT, viene garantita la necessaria stabilità, anche in caso di utilizzo gravoso.

I vantaggi per la produttività risultano evidenti grazie al tipico mandrino orizzontale Heller con ridotti tempi passivi-cambio pezzo, in combinazione al quinto asse per una lavorazione simultanea.

In base al campo di utilizzo, la serie HF mette inoltre a disposizione un’ampia scelta di mandrini e si caratterizza per la possibilità di lavorare pezzi di grandi dimensioni. I centri di lavoro a 5 assi Heller, al contrario dei normali macchinari presenti sul mercato, permettono il bloccaggio non solo di pezzi singoli, ma anche di più pezzi insieme o di componenti voluminosi.

Il pannello operatore “Operation Interface” di Heller, con touchscreen da 24’’, comandi ad accesso veloce e applicazioni di espansione XTends opzionali, si dimostra un’ottima interfaccia macchina-operatore.

Saremo lieti di poter mostrare al pubblico della fiera la versatilità della nostra macchina in azione e invitiamo tutti gli interessati a fermarsi per confrontarsi con noi”, conclude Mattes, in spasmodica e fiduciosa attesa dell’apertura della kermesse.

www.semprepresenti.it

L’articolo Heller, poliedricità a 5 assi sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Heller, poliedricità a 5 assi

Condividi: