HP si mobilita per combattere il Covid-19 con la stampa 3D

HP si mobilita, assieme alla sua community globale di produzione digitale, per aiutare a fornire parti fondamentali nello sforzo di combattere la pandemia di Covid-19.

Già più di mille parti stampate in 3D sono state consegnate agli ospedali. I centri di ricerca e sviluppo HP di Barcellona (​​Spagna), Corvallis (Oregon), San Diego (California) e Vancouver (Washington), stanno collaborando con partner di tutto il mondo in uno sforzo coordinato per aumentare la produzione per soddisfare le esigenze più urgenti. Le applicazioni iniziali in fase di validazione e finalizzazione per la produzione industriale comprendono maschere per il viso, schermi, regolatori di maschera, tamponi nasali, parti del respiratore e apriporta a mani libere. Hp si sta inoltre coordinando con agenzie governative, sanitarie e di settore in numerosi paesi per garantire un approccio sincronizzato ed efficace. La rete globale di partner di produzione di Hp sta lavorando per garantire che le parti stampate in 3D siano disponibili in qualsiasi regione del mondo.

Le prime applicazioni

Alcune delle prime applicazioni in fase di convalida e produzione includono:
Apriporta a mani libere: le maniglie delle porte sono tra gli oggetti più infestati da germi nelle case, negli ospedali, nelle fabbriche e nelle case per anziani. Questo adattatore consente un’apertura facile e più sanitaria con un gomito.
Regolatore di maschera: molti membri del personale ospedaliero devono indossare maschere per lunghi periodi di tempo. Questa chiusura è progettata per migliorare il comfort e alleviare il dolore all’orecchio associato.
Schermi facciali: gli schermi facciali sono uno degli oggetti di protezione personale più bisognosi. Le staffe per sostenere lo scudo e adattarsi comodamente a chi lo indossa sono un componente fondamentale.

In fase di test

Molte altre applicazioni sono in fase di test e validazione e dovrebbero iniziare presto la produzione, tra cui:
Ventilatore da campo: parti stampate in 3D per una maschera a valvola a sacca meccanica (BVM) progettata per l’uso come ventilazione di emergenza a breve termine di pazienti COVID-19. Questo design semplificato consente un dispositivo robusto e meno complesso, facilitando la sua rapida produzione e assemblaggio.
Maschere facciali FFP3: è necessario un equipaggiamento protettivo efficace per consentire ai fornitori di cure mediche di trattare il volume di pazienti COVID-19 previsti. Hp sta convalidando diverse maschere per uso ospedaliero e si aspetta che siano disponibili a breve.

Hp, la rete di azione

HP e i suoi partner renderanno disponibili per il download i file di progettazione convalidati per molte parti che non richiedono un assemblaggio complesso.

I progettisti e gli innovatori 3D che desiderano unirsi alla battaglia contro Covid-19 possono contribuire con nuove applicazioni e idee.

Le organizzazioni che hanno bisogno di supporto per lo sviluppo di applicazioni o devono ordinare parti possono farlo compilando un form.

La rete globale di stampa 3D e produzione digitale di Hp sta rafforzandos per soddisfare questi ordini e supportare la comunità sanitaria mondiale.

L’articolo HP si mobilita per combattere il Covid-19 con la stampa 3D sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
HP si mobilita per combattere il Covid-19 con la stampa 3D

Condividi: