Il ruolo strategico della qualità

Il ruolo strategico della qualità. La qualità ha un ruolo strategico per il Sistema Paese, perché è fonte di sviluppo economico e sociale. Tutti (aziende e cittadini) possono dare il proprio contributo per promuovere la cultura della qualità, poiché nessuno è estraneo a questo tema che impatta profondamente sulla quotidianità. Dall’attenzione al cliente, alla lotta agli sprechi, all’efficienza dei processi produttivi e organizzativi, fino alla crescita delle risorse umane: tutto questo rientra nel concetto di qualità. Come ha evidenziato Cristina Galgano (amministratore delegato dell’omonimo Gruppo di consulenza di direzione e formazione manageriale) nel corso del convegno milanese “La Qualità siamo Noi – Eccellenze Italiane: il ruolo strategico della Qualità”, per innalzare il livello qualitativo non si può prescindere dal costruire una forte cultura del dato, utilizzando un approccio scientifico. Inoltre, la ricerca del miglioramento continuo è un “allenamento” essenziale per trovare soluzioni sempre nuove, favorendo così l’attitudine all’innovazione. Altri fattori determinanti per generare qualità sono la cura dei dettagli, il rispetto delle persone e il fatto di concepire le tecnologie non fini a sé stesse ma al servizio degli utenti. Nell’era della digitalizzazione, infatti, è importante evitare la “qualità superflua”, mettendosi nei panni degli utilizzatori che vogliono soluzioni semplici. La qualità, poi, è strettamente collegata alla sostenibilità e quindi all’attenzione verso il territorio. Per quanto riguarda le aziende, è fondamentale curare il rapporto di partnership con i fornitori facendoli crescere e lavorando in rete. Altrettanto importante è la valorizzazione delle risorse interne, a qualunque livello operino.

Testimonial della metodologia Lean

Un approccio improntato alla metodologia Lean può generare un vero cambiamento culturale, migliorando l’efficienza in tutti gli ambiti. La qualità è la linfa per lo sviluppo del nostro Paese e coinvolge ogni settore e aziende di ogni dimensione. Alcuni esempi interessanti sono stati proposti durante il convegno come l’azienda Ghiringhelli, una PMI che produce macchine rettificatrici, con una forte propensione all’export e alla customizzazione. L’attuazione di un progetto di rinnovamento tecnico/organizzativo in ottica Lean ha permesso di ottenere risultati significativi in termini di miglior gestione della supply chain, rispetto delle tempistiche ed efficienza.

Altrettanto interessante è il caso di SKF, protagonista nella produzione di cuscinetti e presente in 130 paesi. Per questa azienda la competitività è supportata da tre fattori: qualità, Lean Production e digitalizzazione. SKF ha introdotto l’SKF Production System, grazie al quale ha declinato la metodologia Lean nel proprio contesto aziendale, e sta portando avanti un percorso di digital transformation.

Infine, un ulteriore aspetto rilevante che le aziende devono tenere presente nell’ottica della qualità – come ha sottolineato Horacio Pagani, amministratore delegato di Pagani Automobili – è la necessità di fare squadra, un fattore di cui le imprese italiane non sempre colgono l’importanza.

L’articolo Il ruolo strategico della qualità sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Il ruolo strategico della qualità

Condividi: