Mitsubishi Materials, frese integrali con geometria a barile o ad elica

Progettata appositamente per lavorazioni di finitura ad alta efficienza di palette in lega di titanio e per asportazioni di materiali dall’acciaio dolce alle leghe di alluminio: è la fresa di ultima generazione VQT6UR di Mitsubishi Materials.

Ampliamento della serie di frese integrali VQ, la nuova tipologia è caratterizzata da geometria a barile ed elica a 6 taglienti. Le prestazioni superiori alle frese integrali standard con testa semisferica sono dovute alla specifica forma a barile, che si raccorda perfettamente al raggio di testa. Questo ampio raggio tangenziale consente una profondità di passata (ap) di gran lunga maggiore e, pertanto, riduce notevolmente il numero di interventi necessario per coprire l’area superficiale del materiale da lavorare. La maggiore profondità di passata comporta anche miglioramenti significativi nella finitura superficiale. Inoltre, la geometria a 6 taglienti consente avanzamenti più elevati e riduce ulteriormente i tempi di lavorazione.

Rispetto alle frese integrali con testa semisferica, la forma conica e rastremata, caratterizzata da un’area di contatto molto più ampia con il pezzo da lavorare, potrebbe comportare rumorosità e vibrazioni, ma questa problematica viene ampiamente risolta dalla geometria irregolare del passo dei taglienti. La precisione radiale di ±0,01 mm per i raggi di testa (RE1) e fianco (RE2) è un altro fattore chiave per mantenere una precisione geometrica costante del componente finito. In punta i 6 taglienti diventano 3, per favorire una migliore evacuazione dei trucioli. Questa geometria del tagliente è ottimale per lavorare la forma della paletta.

Le frese integrali in metallo duro Mitsubishi Materials VQ vengono ricoperte con un rivestimento innovativo del gruppo (Al, Cr)N chiamato Miracle Sigma che garantisce una resistenza all’usura di gran lunga superiore. La superficie del rivestimento è sottoposta ad un trattamento di lucidatura che migliora la finitura delle superfici lavorate, riducendo la resistenza al taglio e migliorando l’evacuazione dei trucioli. L’elevata resistenza a calore e ossidazione nonchè il ridotto coefficiente di attrito del nuovo rivestimento permettono a quest’ultima variante di frese integrali di ottimizzare le prestazioni, contribuendo a prevenire l’usura degli utensili anche nelle condizioni più complesse, in particolar modo nella fresatura di materiali difficili da lavorare.

Configurazioni

Vi sono quattro modelli disponibili: uno di Ø 8, due di Ø 10 e uno di Ø 12. I raggi del tagliente (RE1) sono rispettivamente di 2, 3 e 4 mm, mentre i raggi del manicotto (RE2) sono di 75, 85 e 100 mm.

L’articolo Mitsubishi Materials, frese integrali con geometria a barile o ad elica sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Mitsubishi Materials, frese integrali con geometria a barile o ad elica

Condividi: