Nuova sede per Fanuc

“La crescita di Fanuc Italia è costante, e stiamo ulteriormente consolidando ed espandendo la nostra presenza sul mercato”, così Marco Ghirardello – Managing Director di Fanuc Italia – ha commentato l’inaugurazione della nuova sede di via Lodi 13 a Lainate.

La nuova sede rappresenta il più importante investimento fatto dalla società in Europa (25 milioni) a dimostrazione che il mercato italiano è un importante punto di riferimento ed in continua espansione.

12.000 mq destinati allo sviluppo delle soluzioni ONE FANUC e realizzati in chiave green, con grande attenzione al risparmio energetico e al confort dei dipendenti. La nuova sede ha infatti ottenuto la certificazione Gold nella LEED (leadership in energy and enviromental design), grazie al pieno rispetto dei parametri di sostenibilità, utilizzo efficiente delle risorse, gestione e recupero dei rifiuti, qualità dell’ambiente lavorativo, attenzione alle innovazioni tecnologiche.

Più del 30% dell’intera area si trova all’aperto, e il 25% è spazio verde. Gli spazi riservati ai parcheggi sono stati limitati in favore della conservazione dell’originale area boschiva di 2.524 m² ai lati dell’edificio; inoltre, sono state progettate diverse zone “green” usufruibili dai dipendenti. L’utilizzo dell’acqua esterna viene ridotto del 100% grazie all’ impiego di un efficiente sistema di irrigazione a goccia e all’utilizzo di acqua piovana. Inoltre nel parcheggio interno sono previste 6 postazioni riservate alle auto a ridotto impatto ambientale (elettriche, ibride e car pooling), e sono presenti 3 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Sul tetto dell’edificio sono installati pannelli fotovoltaici che produrranno energia a coprire il 21% del fabbisogno dello stabile, mentre la rimanenza verrà corrisposta dalla fornitura di energia 100% da fonti rinnovabili.  Nel pieno rispetto dei parametri LEED (che prevedono l’emissione di 9 kg di CO2e per m² all’anno), la sede di Lainate limiterà la sua impronta a un virtuoso 6 kg/m²/anno, per un totale di 4.167 tonnellate di CO2e, ben al di sotto dei 5.899 di riferimento, segno che l’investimento di FANUC Italia punta alla crescita del business ma senza trascurare la sostenibilità e il benessere dei lavoratori.

FANUC_Lainate_hall

“La nuova sede non rappresenta soltanto una necessità dovuta al bisogno di maggiore spazio fisico. È un vero e proprio segnale dell’importanza strategica che l’Italia ricopre nel gruppo FANUC”, ha continuato Marco Ghirardello durante l’inaugurazione di lunedì 17 giugno.

A dimostrazione dell’importanza che la nuova sede ricoprirà nel Gruppo all’evento era presente il top management di FANUC Corporation: Dr. Yoshiharu Inaba, Chairman FANUC Corporation e figlio del fondatore di FANUC Dr. Seiuemon Inaba, Kenji Yamaguchi, Presidente e CEO di FANUC Corporation, e Shinichi Tanzawa, Presidente e CEO di FANUC Europe Corporation.

“Robotizzazione, Internet of Things, Intelligenza Artificiale e 4.0 costituiscono gli attuali drive del mercato in Europa, e FANUC si propone come il partner tecnologico unico in grado di supportare i Clienti in questa trasformazione profonda”, afferma Shinichi Tanzawa. “L’Europa è al centro dell’innovazione, e l’Italia sta confermando le nostre aspettative di crescita. Questa nuova sede rappresenterà un hub di competenza e tecnologia per tutta FANUC”.

A cura della redazione

Source: Meccanica e Automazione
Nuova sede per Fanuc

Condividi: