Archives Giugno 2019

Mitsubishi Materials, nuovo Technology & Education Centre a Stoccarda

Mitsubishi Materials, nuovo Technology & Education Centre a Stoccarda

Un polo tecnologico all’avanguardia che funga da solution centre per clienti e partner europei e mondiali: questa la vocazione del nuovo Mitsubishi Technology & Education Centre (MTEC) di Stoccarda, in Germania.

Ospitato in un moderno edificio su due piani, il centro è stato ufficialmente inaugurato con una cerimonia di apertura lo scorso 4 giugno.

Con l’obiettivo di fornire ai clienti soluzioni speciali su misura per il taglio dei metalli, questo innovativo complesso rappresenta un investimento significativo in risposta alle esigenze di sviluppo attuali e future di Mitsubishi Materials (www.mmc.co.jp). A tale scopo, l’MTEC ospita le più avanzate macchine utensili per tornitura, fresatura e swiss-type, compreso un centro di lavoro a cinque assi. Le nuove macchine sono affiancate da avanzati dispositivi di misura a coordinate e da sistemi per il controllo qualità, nonché dalle più avanzate attrezzature per la configurazione degli utensili.

Yutaka Tanaka, presidente di MMC Hardmetal Europe Holding (hadquarter europeo di Mitsubishi Materials Metalworking Solutions Company), ha commentato: “Ci aspettiamo che questa nuova ed entusiasmante struttura diventi una realtà di riferimento, in grado di fornire un contatto tecnico diretto più stretto con i nostri clienti. L’obiettivo è quello di offrire risposte che migliorino i loro processi applicativi, mettendo a disposizione la nostra competenza ingegneristica per i progetti speciali più avanzati. L’MTEC costituirà anche un importante banco di prova per lo sviluppo dei nostri utensili da taglio, e svilupperà forti legami con i centri tecnologici Mitsubishi globali in Giappone, Cina, Thailandia, Spagna e Stati Uniti. Questo rapporto consentirà una maggiore condivisione dei dati di lavorazione raccolti a beneficio dei nostri clienti“.

Presso il centro è impiegato il team del dipartimento European Project Engineering, che ne farà la sua nuova sede. Attualmente il personale è composto da 12 dipendenti e si amplierà seguendo l’aumento della domanda dei servizi offerti. Enrique Lopez, general manager del gruppo, ha aggiunto: “Il nostro team internazionale di esperti si occuperà dei progetti dei clienti, a partire dalle singole questioni applicative fino ai progetti speciali completi. Fornirà servizi quali la progettazione di utensili su misura, la programmazione CAD/CAM e la creazione di pacchetti di lavorazione complessi. Ci auguriamo che l’MTEC e il suo organico superino le aspettative dei clienti, consolidando la reputazione di Mitsubishi come uno dei protagonisti nel settore globale degli utensili da taglio“.

L’apertura del Mitsubishi Technology & Education Centre di Stoccarda è una svolta decisiva nella storia di Mitsubishi, rappresentando un elemento propulsore per costruire sinergie e rafforzando allo stesso tempo la collaborazione con i costruttori internazionali di macchine utensili.

Kunihiro Endo, manager di MTEC Stuttgart, ha commentato: “Il co-sviluppo, il trasferimento tecnologico e l’open innovation sono concetti a noi ben noti. Il nostro solutions centre aprirà nuove possibilità di cooperazione, consentendoci di ottimizzare il nostro processo di miglioramento continuo e di accelerare la crescita sostenibile“.

Due a oggi i centri MTEC operati da Mitsubishi Materials in Europa, di cui uno a Valencia, in corrispondenza del suo stabilimento di produzione.

L’articolo Mitsubishi Materials, nuovo Technology & Education Centre a Stoccarda sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Mitsubishi Materials, nuovo Technology & Education Centre a Stoccarda

Condividi:

Plastics Knowledge Day 2019: protagonista la metrologia 3D nei processi di trasformazione della plastica

Plastics Knowledge Day 2019: protagonista la metrologia 3D nei processi di trasformazione della plastica

La metrologia 3D supporta e accelera molte fasi nelle catene di trasformazione della plastica: dalle prove sui materiali alla produzione in serie. Una filiera operativa alla quale GOM (www.gom.com) ha dedicato l’intera giornata di giovedì 13 giugno, con la tappa italiana del proprio programma di approfondimento itinerante Plastics Knowledge Day 2019.

L’evento, organizzato nella suggestiva cornice del Museo Mille Miglia di Brescia, ha visto la partecipazione di più di un centinaio di addetti ai lavori, tra progettisti, costruttori di stampi e attrezzature, ed esperti di produzione e controllo qualità, ai quali l’azienda ha voluto mettere a disposizione una piattaforma industriale per lo scambio di nuove conoscenze.

Il preciso obiettivo è stato quello di mostrare come la metrologia ottica 3D possa essere di grande aiuto ad assicurare la qualità e a identificare il potenziale di ottimizzazione dei processi di trasformazione della plastica. Protagonisti non solo i prodotti GOM, alcuni dei quali presenti in predisposte isole tecnologiche per le demo live, ma anche le esperienze dirette di alcuni utilizzatori.

Dopo i consueti saluti di benvenuto di Silvia Nascimben, Sales Operations & Marketing di GOM Italia, la giornata è entrata subito nel vivo con l’intervento dell’Amministratore Delegato, Gabriele Graziosi, che ha fatto il punto sulle grandi opportunità offerte dalla metrologia 3D nei processi di trasformazione della plastica. Un approfondimento a cui è seguita una prima dimostrazione pratica effettuata da Davide Di Donato, Application Engineer in GOM Italia, che sin da subito ha suscitato l’interesse dei partecipanti, intervenuti sottoponendo molti quesiti.

Altrettanto interessanti sono state le due successive presentazioni, ovvero le case history presentate da Simone Santinello, ufficio tecnico della Tech-Pol e dall’ing. Iacopo Guaiatelli, CAE Department Lovato Electric, che hanno mostrato alcuni esempi applicativi dei prodotti GOM.

La giornata è poi proseguita con un breve tour guidato tra le isole tecnologiche organizzate ad hoc e con la possibilità di confronto e incontro con alcuni partner presenti con una loro piccola area espositiva.

L’agenda pomeridiana è iniziata con la presentazione di Luca Savarino, Sales Application Engineer di GOM Italia, sul “Serraggio Virtuale – Anteprima del Software GOM 2019”, cui ha fatto seguito una nuova case history, con l’intervento di Andrea Bristot della Meccanostampi.

Ha poi ripreso la parola l’AD Gabriele Graziosi con il proprio intervento con focus “GOM Highlights 2019 – Gli ultimi sviluppi della metrologia 3D”, a conclusione di questa ricca giornata formativa e informativa – della quale vi daremo ulteriore approfondimento su uno dei prossimi numeri della rivista Stampi – che ha offerto anche la possibilità di effettuare una visita guidata al Museo Mille Miglia.

di Gianandrea Mazzola

L’articolo Plastics Knowledge Day 2019: protagonista la metrologia 3D nei processi di trasformazione della plastica sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Plastics Knowledge Day 2019: protagonista la metrologia 3D nei processi di trasformazione della plastica

Condividi:

Nuova sede per Fanuc

Nuova sede per Fanuc

“La crescita di Fanuc Italia è costante, e stiamo ulteriormente consolidando ed espandendo la nostra presenza sul mercato”, così Marco Ghirardello – Managing Director di Fanuc Italia – ha commentato l’inaugurazione della nuova sede di via Lodi 13 a Lainate.

La nuova sede rappresenta il più importante investimento fatto dalla società in Europa (25 milioni) a dimostrazione che il mercato italiano è un importante punto di riferimento ed in continua espansione.

12.000 mq destinati allo sviluppo delle soluzioni ONE FANUC e realizzati in chiave green, con grande attenzione al risparmio energetico e al confort dei dipendenti. La nuova sede ha infatti ottenuto la certificazione Gold nella LEED (leadership in energy and enviromental design), grazie al pieno rispetto dei parametri di sostenibilità, utilizzo efficiente delle risorse, gestione e recupero dei rifiuti, qualità dell’ambiente lavorativo, attenzione alle innovazioni tecnologiche.

Più del 30% dell’intera area si trova all’aperto, e il 25% è spazio verde. Gli spazi riservati ai parcheggi sono stati limitati in favore della conservazione dell’originale area boschiva di 2.524 m² ai lati dell’edificio; inoltre, sono state progettate diverse zone “green” usufruibili dai dipendenti. L’utilizzo dell’acqua esterna viene ridotto del 100% grazie all’ impiego di un efficiente sistema di irrigazione a goccia e all’utilizzo di acqua piovana. Inoltre nel parcheggio interno sono previste 6 postazioni riservate alle auto a ridotto impatto ambientale (elettriche, ibride e car pooling), e sono presenti 3 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Sul tetto dell’edificio sono installati pannelli fotovoltaici che produrranno energia a coprire il 21% del fabbisogno dello stabile, mentre la rimanenza verrà corrisposta dalla fornitura di energia 100% da fonti rinnovabili.  Nel pieno rispetto dei parametri LEED (che prevedono l’emissione di 9 kg di CO2e per m² all’anno), la sede di Lainate limiterà la sua impronta a un virtuoso 6 kg/m²/anno, per un totale di 4.167 tonnellate di CO2e, ben al di sotto dei 5.899 di riferimento, segno che l’investimento di FANUC Italia punta alla crescita del business ma senza trascurare la sostenibilità e il benessere dei lavoratori.

FANUC_Lainate_hall

“La nuova sede non rappresenta soltanto una necessità dovuta al bisogno di maggiore spazio fisico. È un vero e proprio segnale dell’importanza strategica che l’Italia ricopre nel gruppo FANUC”, ha continuato Marco Ghirardello durante l’inaugurazione di lunedì 17 giugno.

A dimostrazione dell’importanza che la nuova sede ricoprirà nel Gruppo all’evento era presente il top management di FANUC Corporation: Dr. Yoshiharu Inaba, Chairman FANUC Corporation e figlio del fondatore di FANUC Dr. Seiuemon Inaba, Kenji Yamaguchi, Presidente e CEO di FANUC Corporation, e Shinichi Tanzawa, Presidente e CEO di FANUC Europe Corporation.

“Robotizzazione, Internet of Things, Intelligenza Artificiale e 4.0 costituiscono gli attuali drive del mercato in Europa, e FANUC si propone come il partner tecnologico unico in grado di supportare i Clienti in questa trasformazione profonda”, afferma Shinichi Tanzawa. “L’Europa è al centro dell’innovazione, e l’Italia sta confermando le nostre aspettative di crescita. Questa nuova sede rappresenterà un hub di competenza e tecnologia per tutta FANUC”.

A cura della redazione

Source: Meccanica e Automazione
Nuova sede per Fanuc

Condividi: