Bosch Rexroth, verso l’oleodinamica del futuro

Bosch Rexroth, verso l’oleodinamica del futuro

Bosch Rexroth è pronta a rispondere alla sfida più importante del settore per i prossimi anni: fornire componenti smart per contribuire a ridisegnare la fabbrica del futuro.

Impegno concreto

Essere pronti ad affrontare la sfida di un settore, quello dell’oleodinamica, che negli ultimi anni sta attraversando un periodo caratterizzato da grandi trasformazioni. Questa la risposta di Bosch Rexroth per rispondere agli stimoli e alle esigenze di un mercato che chiede a una valvola o a una pompa di diventare sempre più intelligenti e in grado di dialogare con l’esterno e, nel contempo, di essere sempre più precise ed efficienti dal punto di vista del risparmio energetico, ma anche più piccole e semplici da installare, senza essere penalizzate in potenza e capacità. Una sfida che porterà tutti i prodotti del brand, entro pochi anni, ad essere in grado di connettersi con il mondo esterno e di trasmettere dati. È questa l’oleodinamica 4.0 pensata dall’azienda del gruppo Bosch che da diversi anni ha iniziato il percorso di trasformazione per pompe, cilindri, valvole e motori, con l’obiettivo di mettere al servizio della propria clientela due secoli di esperienza nella gestione della forza, coniugandola con il meglio dello stato dell’arte dell’Internet of Things applicato alla meccanica.

 

L’articolo Bosch Rexroth, verso l’oleodinamica del futuro sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Bosch Rexroth, verso l’oleodinamica del futuro

Condividi: