Appuntamento mercoledì 6 febbraio con il Forum Software Industriale

Appuntamento mercoledì 6 febbraio con il Forum Software Industriale

Il software come motore dell’innovazione nel settore manifatturiero. È questo il paradigma al centro del Forum Software Industriale, la mostra-convegno organizzata da Messe Frankfurt Italia e promossa da ANIE Automazione Gruppo Software il prossimo 6 febbraio a Milano, presso la Sala Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci: una giornata dedicata all’approfondimento di tanti temi tecnologici che saranno al centro di tavole rotonde e sessioni convegnistiche. All’area espositiva partecipano: ABB, Altair, Beckhoff Automation, Brick Reply, Dassault Systèmes, Efa Automazione, Eplan Software & Service, Esa Automation, Forge Reply, Fortinet, Hewlett Packard Enterprise, Lenze, MindSphere, Oracle, PcVue Solutions,

PTC – Rockwell Automation, Schneider Electric, SDProget Industrial Software, Servitecno GE Digital Alliance Partner, Siemens PLM Software, Software AG – GN Techonomy, Techsol, Var Group.

La sessione plenaria

Dopo il saluto di benvenuto di Donald Wich, Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia e di Fabrizio Scovenna, Presidente di ANIE Automazione, la giornata si aprirà con un intervento di Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lombardia al quale farà seguito un dibattito con protagonisti Fabio Massimo Marchetti, Presidente del WG Software Industriale di ANIE Automazione, e Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale, che metteranno a confronto i punti di vista delle aziende fornitrici di tecnologie abilitanti per la produzione (mondo OT) e di quelle che invece provengono dal mondo IT. Si confronteranno così i punti di vista di due ambiti sempre più vicini nel segno del paradigma dell’Industria 4.0.

Successivamente sarà presentato un modello di stima del ROI per valutare la redditività di un investimento in software industriale, curato dall’Università di Pisa, dall’Università degli Studi di Firenze e dalla Scuola Superiore Universitaria Sant’Anna di Pisa.

Le tre aree tematiche

Il cuore della giornata saranno le sessioni tecnologiche che si svilupperanno nella seconda parte della mattinata e nel primo pomeriggio.

La prima area tematica, che costituirà una sessione unica che coprirà l’intera giornata, è lo smart manufacturing. Le presentazioni tecnologiche, che saranno arricchite con il racconto di use cases reali e demo, si concentreranno sulle tecnologie che permettono di realizzare sistemi MES (Manufacturing Execution Systems) e MOM (Manufacturing Operations Management), ma anche sui sistemi cloud e sulle tecnologie Edge e Industrial IoT, senza trascurare l’apporto dell’Intelligenza artificiale.

La seconda area tematica, che sarà trattata al mattino in una sessione parallela, è quella relativa all’Industrial Cyber Security. Con la crescente apertura dei sistemi manifatturieri e l’introduzione di dispositivi iperconnessi, cresce l’esposizione dei sistemi di controllo industriali alle cyber minacce. Dopo un’apertura ad opera del Clusit, l’associazione che rappresenta gli esperti di sicurezza informatica, i player del settore illustreranno i principali mezzi tecnologici a disposizione delle aziende per proteggere gli impianti e garantire l’erogazione di servizi. La terza area tematica, oggetto di una sessione pomeridiana, è quella dedicata al Virtual Manufacturing e agli Smart Product. Si discuterà infatti del beneficio offerto dai nuovi paradigmi di sviluppo dei prodotti, dal PLM ai digital twin, ma anche di come rendere i prodotti intelligenti, abilitando così nuovi modelli di business basati sui servizi connessi all’utilizzo del prodotto.

 La tavola rotonda di chiusura con Digital 360

La giornata si concluderà con una tavola rotonda moderata da Mauro Bellini, Direttore Industry4business, dal titolo “Dalle smart machine agli smart product: quali scenari per infrastrutture e soluzioni” e che vedrà sul palco Calogero Maria Oddo, Professore di Biorobotica presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Mario Rapaccini, Professore di Ingegneria economico-gestionale presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Firenze; Mauro Galano, rappresentante WG Software Industriale di ANIE Automazione; Luca Flecchia, Data Driven Innovation P4I. L’obiettivo è di fornire un quadro concreto delle prospettive legate agli sviluppi di macchine e prodotti intelligenti applicati al mondo manifatturiero con particolare attenzione al ruolo delle soluzioni software.

Fabrizio Scovenna, Presidente ANIE Automazione “ANIE Automazione anticipa le esigenze del mercato con questo evento dedicato al software industriale, layer abilitante per l’implementazione della trasformazione digitale delle imprese. L’accelerazione della dinamica tecnologica ne richiede una analoga proporzionale della conoscenza: ecco perché l’Associazione è da sempre coinvolta in attività e iniziative volte a favorire la formazione, la valorizzazione delle competenze tecnologiche, la divulgazione delle conoscenze, in particolare sui temi del Know How 4.0 e della digitalizzazione.”

 

Donald Wich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia “Messe Frankfurt con la fiera SPS Italia è stata tra le prime realtà a parlare di Industria 4.0 nel nostro Paese; da alcune edizioni la manifestazione è stata scelta dai player del digitale per presentare le soluzioni più avanzate per una produzione connessa, a testimonianza del ruolo fondamentale che i sistemi informativi hanno nell’evoluzione del manifatturiero e della fabbrica intelligente. Abbiamo quindi messo a disposizione di ANIE Automazione Gruppo Software le nostre competenze organizzative per creare un appuntamento qualificato che metta in luce i benefici derivanti dagli investimenti in infrastrutture IT, tematica attuale e fattore imprescindibile nella quarta rivoluzione industriale al centro di Forum Software Industriale”.

 

Fabio Massimo Marchetti, Presidente WG Software Industriale ANIE “Il Forum nasce da un’idea del Gruppo Software Industriale di ANIE Automazione come momento centrale di comunicazione con il mercato, dedicato a promuovere i benefici derivanti dall’utilizzo di soluzioni software avanzate attraverso le esperienze dei principali player del settore. In questo contesto nasce anche il progetto con gli Atenei toscani di creare un modello di calcolo del ROI per un investimento in software industriale che costituirà l’oggetto di un nuovo White Paper del Gruppo e che sarà realizzato a breve”.

Source: Meccanica e Automazione
Appuntamento mercoledì 6 febbraio con il Forum Software Industriale

Condividi: