Nuovi prodotti per nuovi mercati

Nuovi prodotti per nuovi mercati

I nuovi prodotti sono essenziali per garantire un futuro alle società industriali. Il loro sviluppo può essere facilitato da un’attenzione rivolta a quanto viene fatto nella ricerca e con un adeguato trasferimento tecnologico. Oltre a collaborazioni di carattere generale, startup e spinoff possono diventare il luogo in cui idee nuove e procedure industriali si incontrano per nuovi prodotti ad alto contenuto tecnologico. Qui vengono presentati alcuni esempi di successo.

Obiettivo comune

Il problema dello sviluppo di nuovi prodotti è uno dei più tipici di ogni industria. Il mantenimento e, se possibile, lo sviluppo del proprio mercato è un punto fondamentale, che impegna amministratori e dirigenti all’inseguimento di nuove soluzioni e a sollecitare uffici tecnici e centri di sviluppo verso la realizzazione di qualcosa che sia sempre nuovo. Diversi sono gli stimoli per i nuovi sviluppi, la maggior parte dei quali provengono direttamente dal mercato o dal continuo confronto con la concorrenza. Meno utilizzato, forse per un innato senso di diffidenza, forse per scarsa conoscenza di quanto viene fatto, forse per altri motivi, è il canale della collaborazione con le università e i centri di ricerca. Eppure moltissimi sono gli spunti che possono essere trasferiti, ma che richiedono certamente un lungo percorso di affinamento e di sviluppo industriale. Certamente non è agevole recuperare informazioni e conoscenze, e la stessa grande quantità di dati disponibili (pubblicazioni, relazioni scientifiche e quanto altro si possa aggiungere) appare più accrescere le difficoltà di reperire quanto potrebbe essere utile che facilitare una diffusione delle conoscenze. In fondo trovare quello che può essere utile è come cercare in una montagna un minerale prezioso nascosto al suo interno. Se però questo minerale è veramente prezioso le fatiche per estrarlo saranno ben spese. I temi della collaborazione tra università e centri di ricerca, da un lato, e industria, dall’altro, e quello di un trasferimento tecnologico che possa contribuire in maniera concreta al rinnovamento di prodotti e allo sviluppo di prodotti nuovi sono noti da tempo; contatti e collaborazioni ce ne sono sempre stati, ma spesso più a livello occasionale e personale che non a livello di sistema. Solo in tempi recenti sono state avviate attività organiche per affrontare in maniera sistematica il problema.

 

L’articolo Nuovi prodotti per nuovi mercati sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Nuovi prodotti per nuovi mercati

Condividi: