WSG, utensili a mano per l’asportazione di truciolo

WSG, utensili a mano per l’asportazione di truciolo

L’offerta di utensili WSG comprende, oltre agli utensili per macchine e centri di lavoro, anche diverse soluzioni per l’utilizzo a mano, come maschi, filiere e alesatori. Un assortimento indispensabile per venire incontro a tutte le esigenze del mercato per la lavorazione dei metalli con asportazione di truciolo.

Gli utensili a mano sono una parte importante dell’offerta dei marchi che trattano prodotti da taglio per i metalli e WSG – Centro Utensili non fa eccezione. Accanto ai modelli in HSS, acciaio da polveri e metallo duro destinati a essere utilizzati su macchine e centri di lavoro computerizzati per i quali si devono impostare i parametri di taglio programmando le macchine, troviamo numerosi utensili il cui utilizzo avviene manualmente. Si tratta tipicamente dei maschi a mano, delle filiere e degli alesatori a mano.

I maschi a mano

I maschi a mano si utilizzano per le filettature interne ai fori. Sono di solito in serie di due o tre pezzi costituiti da uno sbozzatore che effettua il primo passaggio e che è una cosiddetta forma A con 7-8 filetti di imbocco inclinato a 4°, da un maschio intermedio (solo nel caso della serie di 3 pezzi) con forma D con 4-5 filetti di imbocco inclinato a 8° e da un finitore di forma C con 2-3 filetti di imbocco con inclinazione di 23°. Vengono utilizzati manualmente con i giramaschi, delle barre di acciaio al cui centro c’è una morsa dove inserire il maschio per dargli il movimento rotatorio di taglio facendo forza sulle due estremità della barra con le mani (esistono poi le versioni a forma di T con un vero e proprio portamaschi al centro, anche con cricchetto). Con l’utilizzo in successione dei due o tre pezzi della serie di maschi a mano si filetta gradualmente il foro fino a ottenere una filettatura completa e a norma. I maschi a mano servono, oltre che per eseguire nuove filettature, anche per ripassare e ripulire filettature già esistenti o per correggere filetti danneggiati (in questo caso è sempre da utilizzare la serie di più pezzi). Sono quindi utilizzati spesso per lavori di manutenzione, di riparazione, di revisione e ogni volta che non ci sia una produzione in serie di componenti da filettare e non si possa sottoporre il pezzo da lavorare a una maschiatrice o a un centro di lavoro. Possono filettare tutti i materiali con durezza inferiore all’acciaio super rapido HSS, che è in media sui 65 HRC, quindi la maggior parte dei materiali. I materiali più duri richiederanno maggior sforzo manuale, e in questi casi può essere utile far ricorso ai giramaschi compatibili con lo specifico maschio della misura maggiore per potere applicare delle leve più vantaggiose. I maschi a mano possono comunque anche essere inseriti nei mandrini di elettroutensili o di utensili ad aria compressa, nonché usati come maschi a macchina. A questo proposito esistono i cosiddetti “maschi corti” che presentano la forma B a imbocco corretto tipica maschi a macchina per utilizzo su fori passanti o la forma C con elica a 35° per l’esecuzione di filettature in fori ciechi dove l’elica serve a evacuare i trucioli in direzione opposta a quella di taglio.

 

L’articolo WSG, utensili a mano per l’asportazione di truciolo sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
WSG, utensili a mano per l’asportazione di truciolo

Condividi: