ZF presenta eLSD, la sua nuova trasmissione posteriore connessa in rete

ZF presenta eLSD, la sua nuova trasmissione posteriore connessa in rete

ZF presenta eLSD, la sua nuova trasmissione posteriore connessa in rete per veicoli fuoristrada e sportivi

• eLSD, con il suo sistema frenante interconnesso, contribuisce a migliorare la capacità di arrampicata fuoristrada e la stabilità del veicolo.
• La centralina di comando ottimizzata è conforme ai più recenti requisiti in termini di sicurezza e manutenzione.

Con la nuova generazione di differenziali elettronici a slittamento limitato (eLSD), ZF ha aperto il nuovo capitolo digitale per veicoli fuoristrada e sportivi. Il cuore di questa trasmissione posteriore attiva e ottimizzata è la centralina di comando di nuova concezione, che soddisfa gli standard di cyber-security per gli aggiornamenti software tramite cloud. ZF ha inoltre connesso il differenziale a slittamento limitato con il sistema frenante del veicolo, migliorando così la dinamica, la stabilità e il comfort di guida, sia fuoristrada sia su strada.

Con il differenziale elettronico riprogettato o eLSD, i conducenti di fuoristrada e veicoli sportivi possono vivere esperienze ancora più entusiasmanti. “La nostra trasmissione posteriore eLSD di nuova generazione supporta un sistema di rete completo e di alta qualità con funzioni supplementari del veicolo,” afferma Sebastian Dendorfer, project manager di ZF. “Questo significa che le condizioni di guida possono essere gestite in modo più semplice, con conseguenti vantaggi dal punto vista della dinamica, della sicurezza e del comfort.”

Design salva-spazio, più funzioni

Le trasmissioni posteriori di ZF sono impiegate con successo su veicoli prodotti dai principali costruttori europei e americani da oltre 20 anni. Nelle trasmissioni eLSD di nuova generazione, le esigenze in termini di hardware sono state sensibilmente ridotte, permettendo così di aumentare lo spazio disponibile per la progettazione dell’abitacolo.

ECU completamente rinnovata

ZF ha inoltre rinnovato completamente la centralina elettronica di comando (ECU). Grazie a un nuovo set di circuiti integrati, la ECU supporta gli aggiornamenti over-the-air, consentendo al software del veicolo di essere aggiornato in modo protetto tramite cloud, conformemente ai più recenti standard di sicurezza informatica. Interfacce supplementari,
quali CAN con velocità di trasmissione dati flessibile (CAN FD), consentono ora la connessione tra eLSD e il sistema frenante integrato (IBC) di ZF. Questo permette una stretta interazione tra sistema di trazione e freni. Il risultato è una migliore trazione e protezione da fenomeni di sovrasterzo, così come una maggiore stabilità durante il
traino o i cambi di corsia. Viaggiando fuoristrada, l’eLSD gioca a proprio
vantaggio, soprattutto in salita. Inoltre, il differenziale attivo a slittamento limitato contribuisce a migliorare il controllo del veicolo in fase di accelerazione e di frenata in condizioni di aderenza differenziata.
Una migliore frenata automatica modulata e l’annullamento del fuorigiri del motore contribuiscono a migliorare il comfort in caso di necessità di maggiore aderenza.

Coppia di bloccaggio fino a 3.000 Nm

Il nuovo sistema eLSD di ZF offre una coppia di bloccaggio fino a 3.000 Nm ed è pertanto indicato anche per veicoli pesanti e motori ad elevate prestazioni. Grazie al suo principio modulare, eLSD è compatibile con diversi rapporti finali di trasmissione, così come con diverse dimensioni dell’assale.

L’articolo ZF presenta eLSD, la sua nuova trasmissione posteriore connessa in rete sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
ZF presenta eLSD, la sua nuova trasmissione posteriore connessa in rete

Condividi: