Archives Novembre 2018

Stampi tecnici “interconnessi”

Stampi tecnici “interconnessi”

B.F. Stampi è in grado di realizzare stampi per materie plastiche di forme svariate e complesse, con garanzia di qualità e rapidità di esecuzione. Manufatti ad alto valore aggiunto che oggi possono contare su un’ulteriore ottimizzazione di processo, grazie all’adozione di Workplan, piattaforma ERP fornita e implementata con l’interconnessione 4.0 da Vero Project.

Vocazione 4.0

Il piano Industria 4.0 è stato ed è ancora, per le imprese italiane, una grande opportunità di crescita in termini di competitività, per migliorare il servizio al cliente e ottimizzare i processi. Lo sa bene anche B.F. Stampi di Telgate (BG), realtà operante nel settore degli stampi a iniezione per materie termoplastiche, e degli stampi a doppia iniezione per bi-componente, fondata nel 1994 da Sergio Bertoli e Francesco Forlani.

Stiamo parlando di un’attività da sempre orientata al costante aggiornamento delle proprie tecnologie, con l’obiettivo di soddisfare al meglio le diverse esigenze del mercato e dei settori serviti. Vocazione che anche negli ultimi anni ha subito un nuovo sviluppo. «All’inizio dello scorso anno – conferma Sergio Bertoliabbiamo deciso di ottimizzare ulteriormente il nostro processo produttivo. Con precisi obiettivi, non solo riguardanti una più efficiente organizzazione interna, coinvolgendo in modo più decisivo il nostro personale nella gestione ordine-consegna, ma anche utilizzando al meglio il carico delle nostre macchine, con una pianificazione più accurata e una riduzione dei tempi morti».

Decisiva per questo cambiamento è stata anche l’adozione di Workplan di Vero Software, ERP dedicato alla gestione di tutto il processo produttivo, dalla preventivazione alla realizzazione dello stampo, fornito e implementato con l’interconnessione 4.0 da Vero Project. Una scelta che ha visto come protagonista anche Luca Bertoli, seconda generazione in azienda, determinante e preziosa risorsa che ha curato e coordinato sin dall’inizio questo passaggio operativo. «Con risultati molto soddisfacenti – continua Sergio Bertoliche ci hanno permesso, a distanza di poco tempo, di passare a una gestione degli ordini e delle commesse sempre più automatizzata, efficiente e performante».

 

L’articolo Stampi tecnici “interconnessi” sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Stampi tecnici “interconnessi”

Condividi:

TIMTOS 2019, dal 4 al 9 marzo a Taipei

TIMTOS 2019, dal 4 al 9 marzo a Taipei

timtos 2019

A Taipei, dal 4 al 9 Marzo 2019, andrà in scena il TIMTOS, la fiera della macchina utensile di Taiwan giunta, con questa edizione, al 27° appuntamento; l’evento è in continua crescita, anche visti i risultati delle edizioni precedenti, per l’edizione del 2019 sono tuttavia previsti numeri da record.

TIMTOS, la 27° edizione della fiera delle macchine utensili in scena a Taipei nel marzo 2019

Organizzata dal TAITRA (Taiwan External Trade Development Council) e dal TAMI (Taiwan Associacion of Machinery Industry) la fiera vedrà esposte principalmente macchine e tecnologie per l’asportazione truciolo, la deformazione della lamiera, forgiatura e la fonderia. Saranno inoltre presenti soluzioni laser e per la punzonatura, saldatura, rettifica, trattamenti superficiali, Tube&Wire, utensili e componenti per macchine, software e sistemi di controllo, tecnologie per la misuracomponenti idraulici e pneumatici.

Le previsioni degli organizzatori parlano di 1.230 espositori provenienti da 26 Paesi e oltre 7.000 stand distribuiti su 100.000 m2. Sono attesi oltre 50.000 visitatori provenienti da tutto il mondo.

Principali tematiche

A caratterizzare la manifestazione, come sottolinea Walter M. S. Yeh presidente del TAITRA, nel corso della conferenza stampa di presentazione della fiera, è innanzi tutto il carattere sempre più internazionale della manifestazione. Non solo un’esibizione di realtà locali ma una fiera che vedrà partecipazione anche di importanti e affermati brand internazionali attivi nel settore delle macchine utensili. Per quanto riguarda le tematiche Industria 4.0 e la Smart Manufacturing la faranno da padrone essendo questi i principali trend del momento sui quali anche le imprese taiwanesi hanno saputo misurarsi arrivando a proporre soluzioni con un alto livello di automazione e digitalizzazione.

La 27° edizione del TIMTOS disporrà di un’area espositiva completamente dedicata alle Start-up e all’Intelligenza artificiale che proporrà le ultime novità in tema di collaborazione uomo macchina, e, infine, il TIMTOS Summit: un momento nel quale top manager di importanti colossi del mondo della manifattura esporranno la propria visione e definiranno i trend su tematiche quali Internet of Things, manifattura additiva e Automotive e Aerospace Supply Chain.

timtos taipei press conference
Momento della conferenza stampa di presentazione del TIMTOS. Da sinistra: Oscar Hsu, FEMCO; Alice Wu, Cosen Mechatronics; Walter M.S. Yeh, TAITRA; C.C. Wang, TAMI; Rebecca Hsieh, Goodway Machine; Yu Wei Shin, Posa Machinery.

Espressione di un Paese in crescita

Il TIMTOS si inserisce nella cornice di un Paese in crescita, per il quale il settore delle macchine utensili rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’economia. Solo nei primi 10 mesi del 2018 l’export di macchinari si è assestato intorno ai 22.828 milioni di dollari con un incremento di quasi il 10% sul rispettivo periodo dell’anno precedente. Tra i maggiori destinatari dell’esportazione dei prodotti di Taiwan si possono elencare la Cina, USA e Giappone. Oltre ai Paesi asiatici, favoriti sicuramente da fattori geografici anche Paesi europei come Germania, Olanda e Regno Unito rappresentano importanti sbocchi commerciali.

Riguardo alle categorie di macchinari più esportate tutte le tipologia di macchine hanno segnato variazioni positive (in questo caso i dati si riferiscono al confronto tra 2017 e 2016). In particolare l’export di macchine per foratura, alesatura e fresatura ha segnato un incremento del 44.4%, i torni 23.1% e i centri di lavoro del 13%. Bene anche le macchine per la deformazione che complessivamente incrementano l’export del 8.4% rispetto al 2016.

L’articolo TIMTOS 2019, dal 4 al 9 marzo a Taipei sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
TIMTOS 2019, dal 4 al 9 marzo a Taipei

Condividi:

Con Siemens l’industria 4.0 va in classe

Con Siemens l’industria 4.0 va in classe

Con il programma Siemens SCE (Siemens Automation Cooperates with Education) l’industria 4.0 va in classe

E’ in programma a Verona dal 29 novembre al 1° dicembre la 28esima edizione di JOB&Orienta, il salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. Con il titolo “Dalla cittadinanza al lavoro. Promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità”, il salone si conferma un luogo di confronto e scambio, oltre che promotore del dialogo tra mondo della scuola e della formazione e il sistema economico-produttivo.

Proprio in questo scenario, Siemens rinnova la sua partecipazione forte del proprio ventaglio di attività e iniziative dedicate all’orientamento per studenti, docenti e formatori – a partire dal programma Siemens SCE (Siemens Automation Cooperates with Education) che offre supporto agli insegnanti delle scuole, istituti tecnici e professionali, ma anche delle università, facilitando inoltre l’organizzazione di corsi interni di formazione in ambito automazione industriale. Siemens SCE garantisce a studenti ma anche a docenti, un importante valore aggiunto grazie a partnership, al supporto tecnologico e alla possibilità di usufruire dell’esperienza e del know-how di Siemens nel settore dell’automazione e della digitalizzazione.

In un contesto in forte mutamento – dove non sta cambiando solo il mondo manifatturiero ma anche il mercato del lavoro e delle professioni – le attività formative e di orientamento assumono un ruolo sempre più importante. Attraverso appuntamenti di formazione gratuita e certificata per docenti della scuola secondaria di secondo grado, Siemens insieme a CampuStore – realtà leader del settore education e riferimento di mercato per le proposte didattiche estremamente innovative – illustrano il funzionamento e la programmazione software di vari modelli rappresentativi di Industria 4.0, realizzati in scala, appositamente pensati per le scuole e la didattica di laboratorio perché permettono di svolgere attività di training in diversi ambiti con la possibilità di applicare alcune delle tecnologie abilitanti l’Industria 4.0: dalla Robotica, al CloudComputing, all‘IoT, Database Cloud, l‘Intelligenza Artificiale e Machine Learning.

Tra i vari modelli in scala, anche uno composto da PLC Siemens e da fischertechnik, un sistema di costruzione CampuStore flessibile e innovativo che permette di assemblare e progettare sistemi di simulazione industriale in ambito didattico.

Una risposta concreta ad una delle sfide lanciate dall’Industria 4.0, la richiesta di professionisti formati e qualificati sulle tecnologie di automazione ma pronti a connetterle, contaminarle e coniugarle con le potenzialità offerte dal software e dall‘IT.

 

 

L’articolo Con Siemens l’industria 4.0 va in classe sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Con Siemens l’industria 4.0 va in classe

Condividi: