Archives Ottobre 2018

Fai Filtri, la formazione del personale è un investimento vincente

Fai Filtri, la formazione del personale è un investimento vincente

Fai Filtri – realtà italiana che produce elementi filtranti e componenti per i settori aftermarket, oleodinamica, elettroerosione, separazione aria, olio e industriale – porta avanti un percorso di formazione del personale in collaborazione con Festo Academy, società che sostiene le imprese a massimizzare la produttività e la competitività dei suoi clienti, con una forte attenzione alla valorizzazione delle persone e delle loro competenze.

«Investire nel personale – ha commentato Roberto Pasotto, direttore generale di Fai Filtrisignifica non solo migliorare le attività produttive, aumentarne e supportare la crescita, ma vuol dire anche sviluppare un ambiente di lavoro coeso, efficiente e piacevole. Puntiamo molto sulla formazione, durante il 2017 e quest’anno abbiamo pianificato oltre 450 ore per le varie divisioni che vanno dalla produzione, gli acquisti, le vendite e le aree tecniche, motivo per cui ci affidiamo a Festo Academy, perché è uno strumento efficace di sviluppo professionale che amplia i punti di vista e stimola a trovare nuove soluzioni per affrontare problemi e sfide».

Obiettivo lean production

L’attività riguarda in particolare il progetto lean production, applicata da Fai Filtri nella realizzazione dei suoi elementi filtranti, che ha l’obiettivo di ridurre al minimo i problemi durante la produzione e quindi di migliorare la competitività e i servizi offerti ai clienti. Festo Academy si sta occupando quindi di formare tutte le figure coinvolte, partendo dall’analisi del contesto aziendale dalla quale si arriverà alla definizione di un feedback strutturato a cui seguiranno, naturalmente, i percorsi di formazione, specifici per ogni settore e attività svolta, utilizzando anche la modalità on the job coaching, che rende possibile un lavoro personalizzato sulle aree di miglioramento delle singole persone e dell’organizzazione in generale.

L’articolo Fai Filtri, la formazione del personale è un investimento vincente sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Fai Filtri, la formazione del personale è un investimento vincente

Condividi:

L’Industria 4.0 italiana vale 2.4 miliardi di euro

L’Industria 4.0 italiana vale 2.4 miliardi di euro

Al convegno “Industria 4.0: Produrre, Migliorare, Innovare“, che si è recentemente tenuto a Milano, presso l’auditorium di Assolombarda, sono stati presentati i risultati della ricerca dell’Osservatorio Industria 4.0 della School of Management del Politecnico di Milano. Vediamoli in sintesi.

Il mercato dei progetti di Industria 4.0 in Italia nel 2017 – tra soluzioni IT, componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati – raggiunge un valore compreso fra 2.3 e 2.4 miliardi di euro, di cui l’84% realizzato verso imprese italiane e il resto come export, mostrando una crescita del 30% rispetto allo scorso anno che, letta in una prospettiva pluriennale, sancisce il quasi raddoppio del mercato in soli tre anni. Ai progetti 4.0 si somma un indotto di circa 400 milioni di euro in proposte “tradizionali” di innovazione digitale.

L’Industrial IoT (riferito alla sola componentistica per connettere i macchinari alla rete) si conferma la tecnologia 4.0 più diffusa, con un valore di circa 1.4 miliardi di euro (60% del mercato, +30% sull’anno precedente). A seguire Industrial Analytics, con 410 milioni di euro (20% del mercato, +25%), e cloud manufacturing, con 200 milioni di euro (10% del mercato, +35%), ma fra le prime per crescita. L’8% del mercato è rappresentato da soluzioni di advanced automation (145 milioni di euro, +20%), mentre l’advanced human machine interface, pur con un valore complessivo contenuto (circa 30 milioni di euro), è la prima per incremento rispetto allo scorso anno (+50%).

Aumenta il livello di conoscenza sull’Industria 4.0: solo il 2,5% delle imprese dichiara di non conoscere il tema (due anni fa era quasi il 40%), il 15% è in fase esplorativa, mentre il 55% dice di aver già implementato soluzioni 4.0. Numeri che testimoniano il fermento dello scenario italiano, in cui si può dare ormai per assodato un buon livello di “alfabetizzazione” sulle tecnologie di base (in media il 90% delle imprese conosce le singole smart technologies).

Promossi gli incentivi

Molto positivo appare l’impatto del Piano Nazionale Industria 4.0: su un campione di 236 imprese, il 92% ne conosce le misure (l’84% un anno fa), la metà ha già usufruito di forme di iper e superammortamento per il rinnovo dei propri asset e una su quattro lo farà a breve. La distribuzione degli investimenti che sfruttano queste forme di incentivo è variegata, con il 25% delle imprese che ha investito più di 3 milioni di euro e il 20% che ha destinato meno di 200 mila euro. Con riferimento al credito d’imposta previsto per la formazione 4.0, sei aziende su dieci annunciano che ne vorranno usufruire.

L’articolo L’Industria 4.0 italiana vale 2.4 miliardi di euro sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
L’Industria 4.0 italiana vale 2.4 miliardi di euro

Condividi:

DAB Pumps sceglie Siemens PLM Software per investire sulla digitalizzazione

DAB Pumps sceglie Siemens PLM Software per investire sulla digitalizzazione

Siemens ha annunciato che DAB Pumps, società multinazionale specializzata nel settore delle tecnologie per la movimentazione e la gestione dell’acqua, ha scelto il portfolio MOM (Manufacturing Operations Management) di Siemens PLM per attuare la propria strategia di digitalizzazione. Con lo scopo di migliorare la trasparenza tra azienda e clienti, DAB Pumps utilizzerà l’innovazione del portfolio MOM e la piattaforma digitale di Siemens per realizzare la propria vision di smart manufacturing. La potenza tecnologica e la flessibilità della suite MOM di Siemens possono aiutare a ridurre i tempi di sviluppo, ottimizzare i processi di produzione e sfruttare le informazioni acquisite dagli impianti per migliorare continuamente le prestazioni.

Essere un’azienda digitale

“Per DAB Pumps, la digitalizzazione non era qualcosa che si poteva scegliere”, ha dichiarato Sandro Stramare, amministratore delegato dell’azienda. “Siamo in linea con quello che sta accadendo a livello mondiale. DAB Pumps ha investito sulla digitalizzazione soprattutto per creare valore all’interno dell’azienda. Essere un’azienda digitale farà crescere la capacità di tutte le aree aziendali. La digitalizzazione non è, infatti, solo un cambiamento epocale a livello economico e mondiale, ma aiuta le aziende a migliorare l’efficienza e a potenziare i processi di produzione e vendite. Questo è il motivo principale per cui DAB Pumps crede fortemente nella digitalizzazione e la promuove in tutti gli ambiti aziendali”.

L’approccio olistico del portfolio MOM di Siemens

L’approccio olistico del portfolio MOM di Siemens integra il sistema PLM (Product Lifecycle Management) con l’automazione e l’ERP, abbattendo i tradizionali silos di dati e permettendo un flusso bidirezionale di comunicazione. Grazie all’ultima versione della soluzione MOM di Siemens PLM Software, DAB Pumps può usufruire delle best practice specifiche per ogni settore di Siemens PLM Software. SIMATIC IT Unified Architecture Discrete Manufacturing è il software MES (Manufacturing Execution System) potente, configurabile e scalabile che consente a DAB Pumps di tenere sotto controllo ogni fase del processo di produzione e ottimizzare le operazioni di produzione per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti in termini di tempo e qualità. I moduli Manufacturing Intelligence e Preactor Advanced Scheduling rendono i processi più efficienti, grazie a un uso più efficace delle risorse e alla sincronizzazione della richiesta di fornitura. Nel complesso, DAB Pumps prevede di utilizzare la suite MOM di Siemens, insieme alla piattaforma di innovazione digitale, per migliorare i collegamenti tra i processi di produzione e quelli aziendali e aumentare il controllo immediato e la visibilità dei risultati di produzione, guidando un nuovo livello di produttività, throughput e qualità.

Un significativo passo in avanti

“DAB Pumps sta facendo un significativo passo in avanti per il proprio business e siamo entusiasti di essere il suo partner in questo percorso di innovazione”, ha dichiarato René Wolf, Senior Vice President Manufacturing Operations Management Software di Siemens PLM Software. “Sfruttando il nostro portfolio integrato di soluzioni ed esperienza nel settore manifatturiero discreto, DAB Pumps può evolvere verso la digitalizzazione. La conseguente crescita di trasparenza può aiutare l’azienda a realizzare la sua visione e la comunicazione tra clienti e impiantii”.

L’articolo DAB Pumps sceglie Siemens PLM Software per investire sulla digitalizzazione sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
DAB Pumps sceglie Siemens PLM Software per investire sulla digitalizzazione

Condividi:

Parker Hannifin: partnership globale per supportare il mercato automotive

Parker Hannifin: partnership globale per supportare il mercato automotive

Parker Hannifin è specializzato nella fornitura di componenti e soluzioni per il Motion & Control nei mercati industriali, mobili e nel mercato automotive. Specializzata in idraulica, pneumatica, elettromeccanica, tubi, raccordi e filtrazione, Parker Hannifin è un partner unico per tutte le richieste del mercato automotive. I clienti possono affidarsi alle differenti tecnologie di sistema, all’eccellenza ingegneristica, alla World Class Manufacturing e al servizio al cliente per assicurare delle vaste soluzioni applicative e per ridurre i fermi di produzione e il costo totale del sistema. Parker si impegna per aiutare i clienti ad incrementare la loro produttività e profittabilità attraverso un’offerta globale di componenti e sistemi per il Motion & Control. In un’economia globale sempre più competitiva Parker cerca di sviluppare relazioni con il cliente che siano partnership tecnologiche.

Le sfide

  • Globalizzazione per affrontare i mercati emergenti
  • Efficienza del tempo di TAKT (TAKT è il tempo con il quale un prodotto deve essere completato per soddisfare la domanda del mercato)
  • Proliferazione di magazzini di stoccaggio
  • Produttività generale

Le soluzioni

  • L’impronta globale Parker assicura una presenza puntuale del prodotto e del servizio grazie a più di 300 unità produttive globali ed una rete di 13,000 distributori.
  • Attraverso una revisione schematica dei processi assicura che i sistemi più efficienti siano forniti al cliente.
  • Servizi di Program Management affrontano l’armonizzazione del prodotto usato in un programma e consentono un controllo costante dell’inventario delle parti di ricambio.
  • Una rete di vendita e di distribuzione presente a cui rivolgersi per effettuare diagnostica di sistema, implementazione di funzionalità di prodotto e minimizzazione dei lead time per assicurare un’aumento di produttività.

Ecco alcuni prodotti chiave che Parker fornisce al mercato Automotive:

Soluzioni per evitare perdite d’acqua durante il cambio punta: Attuatori e accessori per robot per la saldatura. L’unità blocca la fuoriuscita dell’acqua. Il design integrato permette di effettuare un cambio punta “asciutto” e mantiene l’acqua al di fuori degli equipaggiamenti e fuori dalla cella di produzione. Accoppiato con il Water Saver, il Water Retract Actuator (WRA) blocca l’espulsione dell’acqua di raffreddamento dal robot durante il cambio punta, mantiene l’acqua fuori dagli equipaggiamenti e dall’elettronica all’interno della cella, riduce i costi associati al consumo dell’acqua e i costosi ma necessari additivi chimici.

Sistema ECO Drive per macchine di pressofusione: I benefici di utilizzare l’ECO Drive nelle macchine della pressofusione sono i seguenti:

  • Aumento della velocità di iniezione
  • Controllo della pressione di moltiplica in loop chiuso
  • Ampio range di velocità di iniezione da 0,05 m/s fino ad oltre i 10 m/s
  • Accelerazione massima di 500 m/s^2
  • Incremento della pressione da 160 bar a 300 bar in 50 ms
  • Maggiore durata delle valvole di controllo iniezione.

Soluzioni di Parker Transair: Transair è stato progettato per eliminare i problemi creati dai sistemi di distribuzione tradizionali per i gas compressi. Vantaggi dell’utilizzo dei sistemi di tubazioni Transair:

  • Resistenza alla corrosione
  • Pressurizzazione immediata
  • Fornisce aria pulita
  • Nessuna perdita di gas garantita

Sala compressori (filtrazione): Nella sala compressori, Parker offre molti prodotti per filtrare (purificare) e trattare (essiccare) l’aria, prima che venga distribuita in tutto l’impianto. Parker può persino trasportare l’aria purificata e trattata secondo le vostre esigenze, attraverso un sistema di distribuzione integrato. L’azienda può soddisfare tutte le esigenze  per la maggior parte delle applicazioni con un ampia gamma di prodotti e modelli. I prodotti per il trattamento e purificazione di Parker, di elevata qualità, proteggono le attrezzature del cliente, con tempi di fermo ridotti ed a bassi costi di esercizi

 

 

L’articolo Parker Hannifin: partnership globale per supportare il mercato automotive sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Parker Hannifin: partnership globale per supportare il mercato automotive

Condividi:

Ruote dentate doppie su misura con il servizio di stampa 3D di igus

Ruote dentate doppie su misura con il servizio di stampa 3D di igus

È possibile realizzare una ruota dentata doppia senza strumenti specifici? Spesso richiede troppo tempo senza garanzie su risultati ottimali. Da oggi, è semplice e veloce disegnare anche ruote dentate doppie con il configuratore online di igus. Dall’upload del modello CAD prosegue fino all’ordine diretto grazie al servizio di stampa 3D igus. igus ha sviluppato – appositamente per la produzione di ruote dentate – specifici polimeri ad alte prestazioni autolubrificanti che conferiscono ottime caratteristiche meccaniche al componente e ne garantiscono una lunga durata d’esercizio.

Non si progetta senza ruote dentate doppie

È impossibile immaginare il lavoro del progettista di macchine senza ruote dentate doppie. I componenti in plastica vengono utilizzati, ad esempio, ogni volta che è necessario modificare la forza, la coppia o la velocità nei riduttori su più di uno stadio. Alte performance di silenziosità e durata sono traguardi raggiungibili solo con geometrie del dente ottimale – il famoso profilo a evolvente di cerchio. Il problema di questo tipo di ingranaggi è la complessità geometrica che richiede molto tempo per la produzione senza attrezzature specifiche. Anche lievi imprecisioni aumentano l’usura e il rumore. La soluzione a questi inconvenienti è il configuratore di ruote dentate igus. Ora, con lo strumento online di igus, è possibile configurare ruote dentate, anche doppie, in pochi semplici passaggi e fare subito l’ordine online.

Il modello 3D perfetto in pochissimo tempo

Il configuratore online consente di progettare una ruota dentata singola o doppia. Il progettista deve solo selezionare il modulo ingranaggio appropriato, il numero di denti e la forma del foro di accoppiamento all’albero, come un foro da accoppiare ad albero spianato, un foro quadro o un foro con sede per chiavetta. Il configuratore utilizza questi dati per creare il modello 3D della ruota con dentatura modellata in modo ottimale e specifico, garantendo un funzionamento silenzioso e duraturo. Completamente senza complesso lavoro manuale e relativa probabilità di commettere errori e senza costosi programmi CAD dedicati. La fase successiva è caricare il modello viene inoltrato alla stampante 3D.

Ruota dentata stampata in 3D in poche ore

E, così come la configurazione online, anche la fase di stampa 3D della ruota dentata richiede pochissimo tempo. In circa una settimana, il cliente riceve da igus la propria ruota dentata, realizzata tramite sinterizzazione laser. In igus, gli impianti di stampa 3D possono produrre fino a 3.000 ruote dentate al giorno sinterizzando la polvere iglidur I6 appositamente sviluppato per ruote dentate ed ingranaggi. Al contrario di processi produttivi per fresatura che, ad oggi, per ruote dentate speciali richiedono diverse settimane. La produzione di piccoli ingranaggi è anche più conveniente con la stampa 3D. Per esempio, far produrre ruote dentate con diametro di 12 mm e profondità di 16 mm, in igus costa 1,70 euro al pezzo (ordine di 100 pezzi). Mentre la versione fresata può costare fino a 2,80 euro. Ulteriori risparmi si presentano durante il funzionamento. Infatti, le ruote dentate stampate in 3D da igus sono robuste e resistenti all’usura perché vengono prodotte con il specifico materiale iglidur I6 autolubrificante e che elimina la manutenzione. I test eseguiti nel laboratorio igus hanno dimostrato che una ruota dentata in iglidur I6 non presenta segni di usura misurabili neanche dopo un milione di cicli con una coppia di 5 N/m e 12 U/min. Mentre una ruota dentata lavorata di macchina e realizzata con il materiale sintetico termoplastico poliossimetilene (POM), si usura in modo evidente, già dopo 321.000 cicli, con una durata d’esercizio di circa tre volte inferiore.

L’articolo Ruote dentate doppie su misura con il servizio di stampa 3D di igus sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Ruote dentate doppie su misura con il servizio di stampa 3D di igus

Condividi:

Le novità Prima Power esposte a EuroBLECH 2018

Le novità Prima Power esposte a EuroBLECH 2018

Prima power a euroblech 2018

Soluzioni “Tangram” di Prima Power esposte a EuroBLECH 2018

A EuroBLECH 2018 Prima Power presenta la propria linea di prodotti ideata per fornire al cliente una vasta combinazione di soluzioni per far fronte alle necessità produttive. L’immagine suggerita dall’azienda per presentare la propria offerta è quella del Tangram, l’antico gioco nel quale 7 pezzi, combinati fra loro, possono dare vita a infinite combinazioni dalle più semplici alle più complesse. Proprio come nel Tangram infatti le soluzioni Prima Power sono pensate per risolvere svariate esigenze produttive.

Cella di piegatura robotizzata

Isola di piegatura robotizzata prima power
Isola di piegatura robotizzata con piegatrice, pannellatrice e braccio robotico a 7 assi.

L’innovazione più rilevante, presentata in anteprima mondiale, è l’isola robotizzata di piegatura e pannellatura. Il sistema comprende una pannellatrice BCe Smart, un robot antropomorfo su 7 assi e una piegatrice eP-0520. A completare il sistema uno sfogliatore per i pacchi di lamiera da lavorare, una tavola di centratura e un ribaltatore per foglio da piegare.

Il sistema è progettato per operare in diverse modalità:

  • Lavorazione integrata tra pannellatrice e piegatrice dove il robot esegue le attività di manipolazione in serie tra le due macchine
  • BCe Smart in automatico con carico e scarico del pezzo eseguito dal robot e piegatrice in stand-by
  • Pannellatrice con carico manuale e piegatura robotizzata
  • Entrambe le soluzioni in configurazione manuale con robot spento

L’efficienza del sistema è evidente nel caso di lotti di consistenti dimensioni dove è possibile programmare la cella in modo che lavori in totale autonomia. Sui lotti di dimensioni inferiori invece, il braccio robotizzato è utile per movimentare lamiere di grandi dimensioni (fino a 2.850mm per 85 kg) evitando così di occupare due operatori.

Laser Genius con Combo Tower Laser e LST

Prima Power Laser Genius Combo Tower LST
Taglio laser 2D Laser Genius con combo tower e LST.

Si tratta della soluzione automatica per il taglio laser 2D della lamiera. La linea è composta dalla Laser Genius 1530, la macchina per taglio laser 2D ad alta produttività e precisione che grazie all’utilizzo di materiali di costruzione innovativi e motori lineari ad alta dinamica consentono un incremento di produttività del 15% rispetto alle soluzioni tradizionali.

A completare la linea il sistema di carico e scarico Combo Tower Laser, il magazzino progettato per rendere disponibili immediatamente fogli di lamiere di vari materiali o spessori in qualsiasi momento, e  il sistema LST per la selezione automatica dei pezzi.

Ciò che nasce dalla combinazione di questi sistemi è una linea di produzione efficiente, altamente versatile che garantisce eccellente produttività grazie anche alla possibilità di produzione non presidiata.

Combi Genius: punzonatura, taglio laser, foratura e marcatura in una sola macchina

Prima power combi genius
Rendering della combinata punzonatrice – taglio laser Combi Genius.

Combi Genius è la soluzione di Prima Power sviluppata per integrare la punzonatura con il taglio laser. La torretta di punzonatura può essere personalizzate in base alle esigenze e può contenere fino a 384 utensili di punzonatura, per il martello è selezionabile una forza di punzonatura servo-elettrica fino a 300 kN.

Per quanto concerne il taglio laser la Combi Genius è equipaggiata con il laser fibra della serie CF da 4 kW di potenza ed è asservito dal sistema di carico/scarico Compact Express.

La versione della Combi Genius presentata a EuroBLECH presenta inoltre una nuova protezione per la sicurezza degli occhi installata intorno alla testa di taglio che evita l’utilizzo di barriere di protezione intorno alla macchina.

PSBB, linea compatta di punzonatura, cesoiatura, immagazzinamento e piegatura

Prima Power PSBB
PSBB linea compatta per punzonatura, cesoiatura, immagazzinamento e piegatura.

Prima Power ha esposto a EuroBLECH 2018 anche la linea compatta PSBB, acronimo di Punching Shearing Buffering e Bending. La soluzione mostrata integra la Shear Genius SG1530 con Loading Device, l’ EBe2720 serie 4.20 con Picking &  Centering Device e la Bend Turning Device.

Per quanto concerne la punzonatura e la cesoiatura i principali miglioramenti appostati da Prima Power consistono in accorgimenti volti ad aumentare il numero di utensili nella torretta e a migliorare la compattezza.

La EBe2720 è dotata del nuovo Additional Upper Tool  servo-elettrico e di Additional Short Blades a cinghia.

La linea presentata si configura dunque come una soluzione modulare che riesce a incontrare le più diverse esigenze produttive risultando la soluzione ideale per esempio per la produzione di porte, ascensori, sistemi per il trattamento aria e mobili metallici.

Laser Next 2141, la cella laser con il campo di lavoro più ampio sul mercato

Alla manifestazione tedesca non poteva mancare la Laser Next 2141, la soluzione per taglio laser 3D, saldatura e, recentemente, anche produzione additiva, di Prima Power.

La macchina spicca per l’elevata produttività, la capacità di lavorare in diverse configurazioni e l’ampio campo di lavoro.

Per ulteriori informazioni sulla Laser Next 2141 leggi anche: Prima Power presenta la nuova Laser Next 2141.

L’articolo Le novità Prima Power esposte a EuroBLECH 2018 sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Le novità Prima Power esposte a EuroBLECH 2018

Condividi:

Il primo ministro Conte in visita al padiglione Acimall

Il primo ministro Conte in visita al padiglione Acimall

“Indubbiamente un momento di grande entusiasmo e di soddisfazione: nella lunga storia del nostro settore è la prima volta che un Primo ministro ci onora di una visita in uno dei tanti momenti fieristici nei quali la tecnologia italiana si confronta con i mercati di tutto il mondo”. Dario Corbetta, direttore di Acimall, l’associazione dei costruttori italiani di macchine per il legno e il mobile, ha commentato così la visita ­– imprevista quanto gradita – del premier Giuseppe Conte che, in margine alla sua fitta agenda di incontri in Russia il 23 e 24 ottobre scorso, ha voluto trovare il tempo per recarsi al quartiere fieristico Expocentr per visitare due importanti rassegne ­– la “Obuv.MIr Kozhi”, dedicata alle calzature, e “Lesdrevmash”, alle macchine per la lavorazione del legno – dove complessivamente erano presenti poco meno di 200 imprese del “made in Italy”.

 

Conte è stato accolto dal vicepresidente di Acimall, Raphaël Prati, che lo ha salutato a nome di tutte le imprese del settore. Prati ha ricordato l’importanza del comparto nella grande “famiglia” della meccanica italiana sia a livello di fatturato ed export che per il contributo che offre a una delle più celebrate eccellenze del “made in Italy”, quel mondo dell’arredamento che tanto lustro da al nostro Paese. “Un settore ­­– ha proseguito Prati – dove ci sono grandi gruppi in primo piano a livello globale ma anche moltissimi piccoli imprenditori che fanno dell’innovazione la chiave del successo italiano. Una forza che, grazie anche al supporto di Ice Agenzia, sappiamo esprimere nel mondo, guadagnandoci in ogni fiera, evento, rassegna il ruolo di protagonisti assoluti”.

Prati ha poi concluso ribadendo la necessità degli imprenditori di avere sempre al proprio fianco le istituzioni, così da poter consolidare questi successi e garantire una crescita futura.

 

Il premier Conte, che si è poi intrattenuto con molti degli espositori italiani, ha sottolineato l’importanza delle esportazioni italiane nella economia nazionale, ribadendo la competitività del nostro Sistema Paese proprio grazie alla innovazione portata avanti da comparti, come quello della lavorazione del legno e della produzione di mobili, che sono autentiche eccellenze a livello mondiale. “Grazie di cuore a tutti voi”, ha concluso. “Come Presidente del Consiglio vado orgoglioso di tutto questo e sono assolutamente convinto che debba esserci un sempre più forte sforzo comune di governo, istituzioni e imprenditori per fare sistema e garantire all’Italia il ruolo che le spetta anche a livello tecnologico e industriale”.

 

Source: Meccanica e Automazione
Il primo ministro Conte in visita al padiglione Acimall

Condividi:

Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole

Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole

Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole

I costruttori di macchine e attrezzature agricole sono sempre più impegnati a ricercare componentistica e soluzioni tecniche d’avanguardia in grado di rendere più efficienti e affidabili i loro prodotti. Il miglioramento tecnologico delle macchine e delle attrezzature agricole passa sempre dall’evoluzione della componentistica che viene utilizzata.

Quali sono i più recenti sviluppi in R&D, quali le ultime novità e tendenze nel mondo della trasmissione di potenza per le macchine agricole?

Per saperne di più

Per rispondere a questa domanda, in occasione di EIMA International, che si terrà a Bologna dal 7 all’11 Novembre prossimi, importante vetrina internazionale presente in Italia per il mondo della meccanizzazione agricola, le riviste Organi di Trasmissione  e Oleodinamica Pneumatica fanno il punto della situazione e presentano uno Speciale COMPONENTI E SISTEMI PER MACCHINE AGRICOLE.

Compila il form e scarica qui lo speciale:

Avviso: JavaScript è obbligatorio per questo contenuto.

/* FIELDS STYLES */

.nf-form-content .nf-field-container #nf-field-81-wrap {
text-align: center }
.nf-form-content .nf-field-container #nf-field-81-wrap .nf-field-element .ninja-forms-field {
background-color:#dd3333;
border-width:1px;
border-style:solid;
color:#ffffff;
padding:10px;
display:inline-block;
border-radius: 5px }
.nf-form-content .nf-field-container #nf-field-81-wrap .nf-field-element .ninja-forms-field:hover {
background-color:#666666;
color:#ffffff;
padding:10px;
display:inline-block;
border-radius: 5px }


var formDisplay=1;var nfForms=nfForms||[];var form=[];form.id=’6′;form.settings={“objectType”:”Form Setting”,”editActive”:true,”title”:”Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole”,”show_title”:”0″,”clear_complete”:”1″,”hide_complete”:”1″,”default_label_pos”:”above”,”wrapper_class”:””,”element_class”:””,”key”:””,”add_submit”:”1″,”currency”:””,”unique_field_error”:”A form with this value has already been submitted.”,”logged_in”:””,”not_logged_in_msg”:””,”sub_limit_msg”:”The form has reached its submission limit.”,”calculations”:[],”save_progress_allow_multiple”:””,”save_progress_table_legend”:”Load saved progress”,”save_progress_table_columns”:[{“errors”:[],”max_options”:”0″,”label”:”Column Title”,”field”:”{field}”,”order”:”0″,”settingModel”:{“settings”:””,”hide_merge_tags”:””,”error”:””,”name”:”save_progress_table_columns”,”type”:”option-repeater”,”label”:”Save Table Columns Add New”,”width”:”full”,”group”:”primary”,”columns”:{“field”:{“header”:”Field Key”,”default”:””}},”value”:[{“label”:”Column Title”,”field”:”{field}”,”order”:”0″}],”tmpl_row”:”tmpl-nf-save-progress-table-columns-repeater-row”}}],”container_styles_show_advanced_css”:”0″,”title_styles_show_advanced_css”:”0″,”row_styles_show_advanced_css”:”0″,”row-odd_styles_show_advanced_css”:”0″,”success-msg_styles_show_advanced_css”:”0″,”error_msg_styles_show_advanced_css”:”0″,”conditions”:[{“collapsed”:””,”process”:”1″,”connector”:”all”,”when”:[{“connector”:”AND”,”key”:”compila_i_campi_per_ricevere_gratuitamente_la_rivista_cartacea_1540202086907″,”comparator”:”equal”,”value”:”si”,”type”:”field”,”modelType”:”when”}],”then”:[{“key”:”address_1540199080659″,”trigger”:”show_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”then”},{“key”:”numero_civico_1540199117615″,”trigger”:”show_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”then”},{“key”:”city_1540199139172″,”trigger”:”show_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”then”},{“key”:”zip_1540199099052″,”trigger”:”show_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”then”},{“key”:”listselect_1540199144472″,”trigger”:”show_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”then”}],”else”:[{“key”:”address_1540199080659″,”trigger”:”hide_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”else”},{“key”:”numero_civico_1540199117615″,”trigger”:”hide_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”else”},{“key”:”city_1540199139172″,”trigger”:”hide_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”else”},{“key”:”zip_1540199099052″,”trigger”:”hide_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”else”},{“key”:”listselect_1540199144472″,”trigger”:”hide_field”,”value”:””,”type”:”field”,”modelType”:”else”}]}],”mp_breadcrumb”:”1″,”mp_progress_bar”:”1″,”mp_display_titles”:”0″,”mp_prev_label”:””,”mp_next_label”:””,”breadcrumb_container_styles_show_advanced_css”:”0″,”breadcrumb_buttons_styles_show_advanced_css”:”0″,”breadcrumb_button_hover_styles_show_advanced_css”:”0″,”breadcrumb_active_button_styles_show_advanced_css”:”0″,”progress_bar_container_styles_show_advanced_css”:”0″,”progress_bar_fill_styles_show_advanced_css”:”0″,”part_titles_styles_show_advanced_css”:”0″,”navigation_container_styles_show_advanced_css”:”0″,”previous_button_styles_show_advanced_css”:”0″,”next_button_styles_show_advanced_css”:”0″,”navigation_hover_styles_show_advanced_css”:”0″,”formContentData”:[{“formContentData”:[{“order”:1,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“firstname_1540198772395″],”width”:”50″},{“order”:1,”fields”:[“lastname_1540198773367″],”width”:”50″}]},{“order”:2,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“email_1540198775121″],”width”:”50″},{“order”:1,”fields”:[“numero_di_telefono_1540198818597″],”width”:”50″}]},{“order”:3,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“azienda_1540198869802″],”width”:50},{“order”:1,”fields”:[“ruolo_aziendale_1540828702546″],”width”:50}]},{“order”:7,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“ho_letto_e_compreso_l_less_than_a_href_http_www_tecnichenuove_com_privacy_html_target_blank_greater_than_informativa_privacy_less_than_a_greater_than_di_tecniche_nuove_e_do_il_consenso_al_trattamento_dei_dati_1540202157770″],”width”:”100″}]},{“order”:8,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“desidero_ricevere_la_newsletter_redazionale_di_organi_di_trasmissione_e_oleodinamica_pneumatica_1540904619711″],”width”:”100″}]},{“order”:9,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“desidero_ricevere_comunicazioni_su_eventi_prodotti_offerte_commerciali_e_contenuti_speciali_1540202202285″],”width”:”100″}]},{“order”:10,”cells”:[{“order”:0,”fields”:[“scarica_il_fascicolo_1540199048946″],”width”:”100″}]}],”order”:0,”type”:”part”,”clean”:”1″,”title”:”Part Title”,”key”:”ehhotskf”,”editActive”:”1″,”drawerDisabled”:””}],”drawerDisabled”:false,”created_at”:”2018-10-29 16:55:54″,”ninjaForms”:”Ninja Forms”,”changeEmailErrorMsg”:”Immetti un indirizzo email valido.”,”changeDateErrorMsg”:”Please enter a valid date!”,”confirmFieldErrorMsg”:”Questi campi devono corrispondere.”,”fieldNumberNumMinError”:”Errore numero min”,”fieldNumberNumMaxError”:”Errore numero max”,”fieldNumberIncrementBy”:”Incrementa di “,”fieldTextareaRTEInsertLink”:”Inserisci link”,”fieldTextareaRTEInsertMedia”:”Inserisci media”,”fieldTextareaRTESelectAFile”:”Seleziona un file”,”formErrorsCorrectErrors”:”Correggi gli errori prima di inviare il form.”,”validateRequiredField”:”Campo obbligatorio.”,”honeypotHoneypotError”:”Errore Honeypot”,”fileUploadOldCodeFileUploadInProgress”:”Caricamento file in corso.”,”fileUploadOldCodeFileUpload”:”CARICAMENTO FILE”,”currencySymbol”:”€”,”fieldsMarkedRequired”:”I campi contrassegnati con * sono obbligatori.”,”thousands_sep”:”.”,”decimal_point”:”,”,”dateFormat”:”d/m/Y”,”startOfWeek”:”1″,”of”:”di”,”previousMonth”:”Previous Month”,”nextMonth”:”Next Month”,”months”:[“January”,”February”,”March”,”April”,”May”,”June”,”July”,”August”,”September”,”October”,”November”,”December”],”monthsShort”:[“Jan”,”Feb”,”Mar”,”Apr”,”May”,”Jun”,”Jul”,”Aug”,”Sep”,”Oct”,”Nov”,”Dec”],”weekdays”:[“Sunday”,”Monday”,”Tuesday”,”Wednesday”,”Thursday”,”Friday”,”Saturday”],”weekdaysShort”:[“Sun”,”Mon”,”Tue”,”Wed”,”Thu”,”Fri”,”Sat”],”weekdaysMin”:[“Su”,”Mo”,”Tu”,”We”,”Th”,”Fr”,”Sa”],”currency_symbol”:””,”beforeForm”:””,”beforeFields”:””,”afterFields”:””,”afterForm”:””};form.fields=[{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:1,”type”:”firstname”,”label”:”Nome”,”key”:”firstname_1540198772395″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”custom_name_attribute”:”fname”,”personally_identifiable”:1,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12665″,”drawerDisabled”:””,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:67,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”firstname”,”element_templates”:[“firstname”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:2,”type”:”lastname”,”label”:”Cognome”,”key”:”lastname_1540198773367″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”custom_name_attribute”:”lname”,”personally_identifiable”:1,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12668″,”drawerDisabled”:””,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:68,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”lastname”,”element_templates”:[“lastname”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:3,”type”:”email”,”label”:”Email”,”key”:”email_1540198775121″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”custom_name_attribute”:”email”,”personally_identifiable”:1,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12671″,”drawerDisabled”:””,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:69,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”email”,”element_templates”:[“email”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:4,”type”:”number”,”label”:”Numero di telefono”,”key”:”numero_di_telefono_1540198818597″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”manual_key”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”num_min”:””,”num_max”:””,”num_step”:1,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12673″,”drawerDisabled”:””,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:70,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”number”,”element_templates”:[“number”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:5,”type”:”textbox”,”label”:”Azienda”,”key”:”azienda_1540198869802″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”input_limit”:””,”input_limit_type”:”characters”,”input_limit_msg”:”Caratteri rimasti”,”manual_key”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”mask”:””,”custom_mask”:””,”custom_name_attribute”:””,”personally_identifiable”:””,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12676″,”drawerDisabled”:false,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:71,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”textbox”,”element_templates”:[“textbox”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:6,”type”:”textbox”,”label”:”Ruolo aziendale”,”key”:”ruolo_aziendale_1540828702546″,”label_pos”:”above”,”required”:1,”default”:””,”placeholder”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”input_limit”:””,”input_limit_type”:”characters”,”input_limit_msg”:”Caratteri rimasti”,”manual_key”:false,”admin_label”:””,”help_text”:””,”mask”:””,”custom_mask”:””,”custom_name_attribute”:””,”personally_identifiable”:””,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12678″,”drawerDisabled”:false,”id”:82,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”textbox”,”element_templates”:[“textbox”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:7,”type”:”checkbox”,”label”:”Ho letto e compreso lu2019Informativa Privacy di Tecniche Nuove e do il consenso al trattamento dei dati”,”key”:”ho_letto_e_compreso_l_less_than_a_href_http_www_tecnichenuove_com_privacy_html_target_blank_greater_than_informativa_privacy_less_than_a_greater_than_di_tecniche_nuove_e_do_il_consenso_al_trattamento_dei_dati_1540202157770″,”label_pos”:”right”,”required”:1,”container_class”:””,”element_class”:””,”manual_key”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”default_value”:”unchecked”,”checked_value”:”Selezionato”,”unchecked_value”:”Deselezionato”,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12681″,”drawerDisabled”:false,”default”:”unchecked”,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:78,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”checkbox”,”value”:”unchecked”,”element_templates”:[“checkbox”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:8,”type”:”checkbox”,”label”:”Desidero ricevere la newsletter redazionale di Organi di Trasmissione e Oleodinamica Pneumatica”,”key”:”desidero_ricevere_la_newsletter_redazionale_di_organi_di_trasmissione_e_oleodinamica_pneumatica_1540904619711″,”label_pos”:”right”,”required”:1,”container_class”:””,”element_class”:””,”manual_key”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”default_value”:”unchecked”,”checked_value”:”Selezionato”,”unchecked_value”:”Deselezionato”,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12684″,”drawerDisabled”:false,”default”:”unchecked”,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:79,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”checkbox”,”value”:”unchecked”,”element_templates”:[“checkbox”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:9,”type”:”checkbox”,”label”:”Desidero ricevere comunicazioni su eventi, prodotti, offerte commerciali e contenuti speciali”,”key”:”desidero_ricevere_comunicazioni_su_eventi_prodotti_offerte_commerciali_e_contenuti_speciali_1540202202285″,”label_pos”:”right”,”required”:””,”container_class”:””,”element_class”:””,”manual_key”:””,”admin_label”:””,”help_text”:””,”default_value”:”unchecked”,”checked_value”:”Selezionato”,”unchecked_value”:”Deselezionato”,”wrap_styles_show_advanced_css”:0,”label_styles_show_advanced_css”:0,”element_styles_show_advanced_css”:0,”cellcid”:”c12687″,”drawerDisabled”:false,”default”:”unchecked”,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:80,”beforeField”:””,”afterField”:””,”parentType”:”checkbox”,”value”:”unchecked”,”element_templates”:[“checkbox”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap”},{“objectType”:”Field”,”objectDomain”:”fields”,”editActive”:false,”order”:10,”type”:”submit”,”label”:”Scarica il fascicolo”,”processing_label”:”Processing”,”container_class”:””,”element_class”:””,”key”:”scarica_il_fascicolo_1540199048946″,”wrap_styles_border”:””,”wrap_styles_width”:””,”wrap_styles_margin”:””,”wrap_styles_padding”:””,”wrap_styles_float”:””,”wrap_styles_show_advanced_css”:1,”wrap_styles_advanced”:”text-align: center”,”element_styles_background-color”:”#dd3333″,”element_styles_border”:1,”element_styles_border-style”:”solid”,”element_styles_color”:”#ffffff”,”element_styles_width”:””,”element_styles_font-size”:””,”element_styles_margin”:””,”element_styles_padding”:10,”element_styles_display”:”inline-block”,”element_styles_float”:””,”element_styles_show_advanced_css”:1,”element_styles_advanced”:”border-radius: 5px”,”submit_element_hover_styles_background-color”:”#666666″,”submit_element_hover_styles_border”:””,”submit_element_hover_styles_color”:”#ffffff”,”submit_element_hover_styles_width”:””,”submit_element_hover_styles_font-size”:””,”submit_element_hover_styles_margin”:””,”submit_element_hover_styles_padding”:10,”submit_element_hover_styles_display”:”inline-block”,”submit_element_hover_styles_float”:””,”submit_element_hover_styles_show_advanced_css”:1,”submit_element_hover_styles_advanced”:”border-radius: 5px”,”cellcid”:”c12690″,”drawerDisabled”:””,”created_at”:”2018-10-29 16:55:55″,”id”:81,”beforeField”:””,”afterField”:””,”label_pos”:”above”,”parentType”:”textbox”,”element_templates”:[“submit”,”button”,”input”],”old_classname”:””,”wrap_template”:”wrap-no-label”}];nfForms.push(form);

{{{ data.renderProgressBar() }}}
{{{ data.renderBreadcrumbs() }}}
{{{ data.renderPartTitle() }}}

{{{ data.title }}}

{{{ data.renderNextPrevious() }}}

L’articolo Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole sembra essere il primo su Meccanica News.


Source: Stampi
Speciale Componenti e Sistemi per Macchine Agricole

Condividi:

Deform-Ti® di Specialinsert®: quando la resistenza incontra la leggerezza

Deform-Ti® di Specialinsert®: quando la resistenza incontra la leggerezza

Specialinsert®primaria realtà industriale specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi di fissaggio – presenta Deform-Ti®, il rivetto tubolare filettato a deformazione, realizzato completamente in lega di titanio, dove la resistenza si fonde con la leggerezza, e concepito per installazioni su laminati e pannelli in composito.

Frutto di una strategia aziendale fortemente orientata alla Ricerca&Sviluppo, Deform-Ti® nasce dall’evoluzione di uno dei prodotti di punta di Specialinsert®, Deform-Nut®, il rivetto tubolare filettato in acciaio, acciaio inox e lega leggera. Con Deform-Ti®, la società propone una soluzione in grado di soddisfare i più stringenti standard dei settori in cui il controllo dei pesi è prioritario tanto quanto la capacità di tenuta meccanica dei materiali. Da prove tecniche di laboratorio sull’inserto TC M6/TZ risulta che il rivetto in lega di titanio (2,1 g/pc) ha un peso inferiore del 40% rispetto a quello in acciaio inox (3,7 g/pc) ed è in grado di tollerare una trazione di 25.800 N, una torsione di 27,80 Nm ed una resistenza al taglio di 6450 N. Tali caratteristiche, unite a un’elevata resistenza alla corrosione assicurano l’ottima resa di Deform-Ti®, rendendolo un alleato di prima scelta in settori quali automotive, nautica e chimica.

Ideale per applicazioni su parti ove non vi sia possibilità di accesso all’interno, come tubi, laminati, profilati e scatolati, questo sistema si caratterizza per un’installazione facile e rapida. È, infatti, sufficiente inserire Deform-Ti® nel foro preventivamente creato sul materiale da fissare, e avvitare sul rivetto l’attrezzo di posa, che esegue la deformazione della camera di espansione nella parte superiore dell’inserto, permettendone l’ancoraggio al materiale ricevente. Ulteriore plus di Deform-Ti® è l’estrema versatilità: può essere montato su qualsiasi tipologia di materiale composito, anche su spessori ridotti, a partire da un minimo di 0,5 mm, e su parti finite, per poter essere impiegato in ogni fase del processo produttivo, a garanzia della massima libertà progettuale.

Disponibile nella versione cilindrica con forma di teste diverse, nelle filettature più impiegate, il rivetto in lega di titanio, così come le altre gamme Specialinsert®, può essere personalizzato in base alle esigenze del cliente, guidato passo dopo passo nella scelta o nello sviluppo del sistema di fissaggio giusto per ogni applicazione da un Team interno di esperti. L’assistenza di pre e post vendita è, infatti, uno dei principali punti di forza di Specialinsert®, i cui tecnici-commerciali sono al servizio del committente dal sopralluogo iniziale, fino alla consulenza in fase di montaggio, anche studiando soluzioni personalizzate per cui, all’occorrenza, vengono effettuati test di tenuta e stampe di prototipi in 3D.

Source: Meccanica e Automazione
Deform-Ti® di Specialinsert®: quando la resistenza incontra la leggerezza

Condividi:

BIMU 2018 – Grande successo

BIMU 2018 – Grande successo

Si è chiusa sabato 13 ottobre 31.BI-MU/SFORTEC INDUSTRY, la biennale della macchina utensile, robotica, automazione, tecnologie ausiliarie, digital manufacturing e tecnologie abilitanti promossa da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE e organizzata da EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE, che ha raccolto il pieno apprezzamento degli operatori presenti nei 5 giorni di evento.

Sono 65.000 le visite registrate agli ingressi della manifestazione che ha presentato l’offerta di 1.056 imprese, il 40% delle quali straniere, in rappresentanza di 27 paesi, e che ha occupato una superficie totale pari a 100.000 metri quadrati, il 10% in più rispetto all’edizione 2016.

Il repertorio tecnologico rinnovato e ampliato, esteso anche al mondo dell’IoT e delle tecnologie digitali, ai servizi di consulenza, e alle start-up, ha incontrato il pieno apprezzamento degli operatori presenti in mostra che hanno trovato una manifestazione qualificata, in parte nuova, e ricca di contenuti interessanti espressi agli stand e approfonditi anche nei cartelloni di incontri di BI-MUpiù, organizzata da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE e FONDAZIONE UCIMU con il supporto di Regione Lombardia, e BI-MUpiùAdditive curata da AITA.

Protagonista indiscussa è stata l’innovazione, anche ma non solo in chiave digitale, che ha avuto in 31.BI-MU/SFORTEC INDUSTRY il palcoscenico più adeguato per raccontare l’evoluzione tecnologica che ha caratterizzato questi primi anni di diffusione di Industria 4.0.

Macchine utensili a asportazione e deformazione, robot, automazione, digital manufacturing, tecnologie ausiliarie, tecnologie abilitanti, additive manufacturing, sistemi di potenza fluida, meccatronica, trattamenti di finitura, utensili, componenti, attrezzature e accessori, metrologia e saldatura, IoT, Big data, analytics, cyber security, cloud computing, realtà aumentata, system integrator, sistemi di visione, software sono le tecnologie che si sono viste a 31.BI-MU/SFORTEC INDUSTRY che, accanto all’offerta tradizionale, ha ospitato le Nuove Aree di Innovazione dedicate a IoT (FABBRICAFUTURA), robot (ROBOT PLANET), consulenza (BOX CONSULTING) e start up (BI-MU STARTUPPER).

L’offerta in mostra ha richiamato anche visitatori dall’estero, risultati il 5% del totale, in rappresentanza di 80 paesi. La presenza di qualificati operatori stranieri è stata assicurata anche dai 231 delegati della missione di incoming di buyers provenienti da 22 paesi, organizzata da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, Ministero Sviluppo Economico e ICE-Agenzia.

Decisamente positiva anche l’esperienza dei partecipanti alla Collettiva Start-up Italiane, curata da ICE-Agenzia con la collaborazione di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE e dell’Associazione Italia Start-up. L’area ha ospitato interessanti soluzioni realizzate da 12 aziende selezionate. Ad esse si è aggiunta EIT Digital che ha presentato un’ampia gamma di soluzioni sviluppate da sei scale-up altamente innovative appartenenti all’EIT Digital Accelerator.

I 3.000 studenti presenti in manifestazione, provenienti da istituti e scuole selezionate, sono stati coinvolti in un percorso guidato organizzato sotto l’egida di PIANETA GIOVANI, FONDAZIONE UCIMU e Ecole.

I 90 eventi proposti dai cartelloni di BI-MUpiù e BI-MUpiùAdditive hanno registrato oltre 600 accrediti in preregistrazione con punte di oltre 100 visitatori.

Anche l’evento speciale FCA-Alfa Romeo, presente con uno stand nel padiglione 13 e con l’area test drive per tutti gli appassionati di motori interessati a provare le vetture di punta del gruppo FCA, ha riscosso grande interesse presso il pubblico con 595 test fatti da “aspiranti piloti”.

“Di fatto – ha affermato Massimo Carboniero, presidente di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE – 31.BI-MU/SFORTEC INDUSTRY, con l’ampia offerta in mostra, le nuove iniziative e i contatti attivati nel corso delle giornate dagli operatori presenti si conferma, a livello internazionale, manifestazione di riferimento per l’industria delle macchine utensili, dei robot e dell’automazione, capace di attrarre espositori di settori limitrofi sempre più collegati alle macchine e richiamare operatori in rappresentanza  di tutti i principali settori manifatturieri”.

“Senza voler snaturare la manifestazione che da oltre 60 anni racconta l’evoluzione del settore dei sistemi per produrre – ha aggiunto Alfredo Mariotti, direttore generale UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE –   31.BI-MU/SFORTEC INDUSTRY ha dimostrato di sapersi rinnovare. La strada delle nuove tecnologie, legate all’approccio di Industria 4.0, così come quella degli approfondimenti tematici è tracciata. Su queste direttrici procederemo per le prossime edizioni”.

Appuntamento con 32.BI-MU dal 13 al 17 ottobre 2020.

Source: Meccanica e Automazione
BIMU 2018 – Grande successo

Condividi: