Proteggere i sistemi fotovoltaici: un interessante case study

Proteggere i sistemi fotovoltaici: un interessante case study

Dopo un’attenta analisi delle soluzioni a disposizione sul mercato, a partire dal 2015, in corrispondenza della costruzione dei primi grandi impianti, Fimer (azienda attiva in tutto il mondo nella tecnologia inverter per le installazioni fotovoltaiche) ha deciso di affidarsi a Vertiv, in precedenza Emerson Network Power, per proteggere i sistemi fotovoltaici con le tecnologie performanti fornite dagli UPS Liebert GXT4. Fimer, fondata nel 1942 inizialmente per la produzione di macchine saldatrici, ha successivamente esteso il suo business anche ai sistemi di conversione per centrali fotovoltaiche, alla climatizzazione e alle stazioni di ricarica per mobilità elettrica. La sua consolidata specializzazione nella progettazione, produzione e vendita di inverter modulari a elevatissima efficienza per impianti fotovoltaici di grandi dimensioni consente oggi all’azienda di detenere la principale quota di mercato in Centro e Sud America. Fimer ha sede a Vimercate (MB), è composta da un team di oltre 140 persone ed è presente a livello globale con uffici in Cile, Brasile, Messico, Algeria e  Fimer ha la responsabilità di costruire impianti fotovoltaici affidabili, sicuri e performanti, per assicurare funzionalità e produttività costanti. L’azienda ha deciso quindi di fare affidamento sulle tecnologie Vertiv per garantire la sicurezza dell’alimentazione elettrica in differenti progetti realizzati in Centro e Sud America, in Giordania e in India.

Il case study

L’obiettivo era quello di garantire e proteggere l’alimentazione elettrica, per consentire continuità di servizio a impianti fotovoltaici di grandi dimensioni. Questi i risultati:

  • Garanzia di protezione dell’alimentazione elettrica per le applicazioni mission critical e supporto completo nelle varie sedi internazionali
  • Le caratterstiche del sistema assicurano una installazione intelligente e affidabile in container, in funzione delle necessità meccaniche ed elettriche richieste
  • Ingombro ridotto per il sistema UPS come indicato nel progetto iniziale

Il contesto

Oggi le più grandi installazioni fotovoltaiche al mondo sfruttano la tecnologia inverter di conversione ad alta efficienza di Fimer. Gli impianti fotovoltaici realizzati su committenza sono connessi direttamente alle reti nazionali dei rispettivi paesi, per la distribuzione dell’energia a privati, aziende ed enti pubblici. L’azienda è attiva in tutto il mondo e ha realizzato importanti installazioni, raggiungendo, ad esempio, potenze da 820 MW e 200 MW in Messico, da 560 MW in Brasile e da 180 MW in Perù, tutte come singolo parco fotovoltaico. Era fondamentale quindi, in ogni progetto, tenere in massima considerazione l’aspetto della continuità dell’alimentazione elettrica, per garantire il corretto funzionamento degli impianti ed evitare dannose interruzioni di servizio. Dopo un’attenta analisi delle soluzioni a disposizione sul mercato, a partire dal 2015, in corrispondenza della costruzione dei primi grandi impianti, Fimer ha deciso di affidarsi a Vertiv, in precedenza Emerson Network Power, per proteggere i sistemi fotovoltaici con le tecnologie performanti fornite dagli UPS Liebert GXT4.

Le soluzioni

Filippo Carzaniga, Managing Director di Fimer.

Gli UPS scelti da Fimer sono i Liebert GXT4 da 6000 VA, che sono stati personalizzati con interruttore esterno che consente la programmabilità della riserva di energia. Gli UPS sono inoltre  dotati di   armadi esterni  customizzati  al cui interno sono alloggiate batterie ermetiche al piombo long life, per fornire alimentazione elettrica di alta qualità alle apparecchiature IT, con una gestione intelligente e tempi di trasferimento alla batteria praticamente nulli. I Liebert GXT4 proteggono i sistemi da qualsiasi eventuale problema di alimentazione causato da interruzioni, abbassamenti o fluttuazioni di tensione, sovratensioni o interferenze. Questi UPS offrono prestazioni di elevato livello, in un design compatto, e garantiscono un elevato fattore di potenza, eccezionale affidabilità e capacità di assicurare la continuità dell’alimentazione di apparecchiature critiche. Infatti, in caso di mancanza di rete per un periodo prolungato, gli UPS Liebert GXT4 continuano a funzionare il tempo necessario per uno spegnimento conforme dei sistemi IT, proteggendo così i dati e prevenendone la perdita. La loro manutenzione è semplice e rapida grazie alla possibilità di sostituzione delle batterie a caldo. Inoltre, in aggiunta alle caratteristiche di alta affidabilità e protezione intelligente dei sistemi assicurati dagli UPS Liebert, Fimer ha valutato con grande attenzione anche il livello di supporto messo a disposizione dall’assistenza tecnica multilingue di Vertiv. “Avevamo la necessità di dotare gli impianti – ha detto Filippo Carzaniga, Managing Director di Fimer- di dispositivi robusti e performanti, in ambienti industriali o climaticamente molto severi, all’interno di stazioni di conversione di energia e control room,” sottolinea Filippo Carzaniga, Managing Director di Fimer. “Gli UPS Vertiv si sono dimostrati all’altezza, garantendo versatilità, compatezza e funzionalità importanti, quale ad esempio la possibilità di avere contatti di stato e protocolli per l’interfacciamento con i nostri sistemi SCADA, in modo tale da avere sempre il totale controllo dei sistemi installati.” Gli impianti Fimer dotati delle soluzioni Vertiv si trovano in Cile, Brasile, Messico, Perù, Giordania e India. Ogni installazione è stata supportata da team italiani di Vertiv inviati in loco, che hanno collaborato con tecnici specializzati locali durante tutte le fasi di progettazione e implementazione delle soluzioni.

Collaborazione in corso

La collaborazione tra Vertiv e Fimer è tuttora in corso e prevede  il prezioso contributo anche per l’implementazione di ulteriori impianti fotovoltaici, così come la fornitura di sistemi a supporto delle tecnologie di  storage, settore in forte sviluppo nel quale Fimer sta ampliando le proprie attività. 2 – “Siamo molto soddisfatti – ha concluso Filippo Carzaniga – del rapporto creatosi in questi anni con Vertiv. Tecnologie performanti e attenzione dedicata al cliente sono da sempre elementi fondamentali per noi. Siamo certi che l’azienda continuerà a supportarci al meglio nel seguire lo sviluppo dei prodotti già installati e nella fornitura di nuove soluzioni nei progetti attuali e futuri.”

L’articolo Proteggere i sistemi fotovoltaici: un interessante case study sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Proteggere i sistemi fotovoltaici: un interessante case study

Condividi: