Il comparto del soffiaggio in Europa

Il comparto del soffiaggio in Europa

EuroLamec No Comment
Eurolamec News

Il comparto del soffiaggio in Europa

Come per molti altri comparti tecnologici in Europa anche quello del soffiaggio di materie plastiche ha dovuto adattarsi, affrontare nuove sfide tecnologiche, ambientali ed economiche e tenere conto delle trasformazioni in atto. Questo è quanto emerge da un recente report pubblicato da AMI (Applied Market Information).

I programmi europei volti alla creazione di un’economia circolare hanno portato a una maggiore disponibilità di PET riciclato sul mercato con un conseguente impatto sulla domanda di polimeri vergini. Inoltre, il forte impatto ambientale delle bottiglie in plastica di acqua minerale si ripercuote con un calo della relativa domanda in alcuni paesi, gravando sull’intera filiera.

Per quanto riguarda il consumo di materia prima per questa tecnologia, l’HDPE rappresenta circa la metà dei polimeri utilizzati, al secondo posto il PET. Per le applicazioni non alimentari, le previsioni indicano una graduale introduzione di resine riciclate, in virtù della scelta fatta dai grandi produttori per ridurre le emissioni di CO2.

Il primato europeo va alla Germania, con il 20% degli impianti produttivi presenti sul proprio territorio, ma crescono anche Polonia e altri paesi dell’Europa centrale (17%), mentre mantengono una certa stabilità Italia (13%), Regno Unito (12%) e Francia (12%).

http://www.assocomaplast.org/it/pagine/attualita/news.aspx?id=9701

L’articolo Il comparto del soffiaggio in Europa sembra essere il primo su Stampi.

Source: Stampi
Il comparto del soffiaggio in Europa

Condividi: