IoT: Il primo edificio al mondo che impara e dialoga con le persone

IoT: Il primo edificio al mondo che impara e dialoga con le persone

IoT: Il primo edificio al mondo che impara e dialoga con le persone

È di Fondazione Agnelli il primo building al mondo che si ottimizza da solo grazie all’innovativo indoor positioning system di Siemens. Sviluppata da un team italiano la soluzione per l’esperienza digitale in un ambiente perfetto, a portata di APP (SpHere). Immaginate di entrare in uno spazio su misura per voi, dove potete personalizzare le vostre esigenze di riscaldamento, raffreddamento e illuminazione: al vostro passaggio si aprono porte, si accende la luce, il clima si adegua ai vostri desideri. Come essere dentro una sfera perfetta, dove si è connessi alle cose e ogni cosa è collegata all’altra. Il trailer di un film? No, un’innovazione di Siemens che integra la gestione dell’edificio con un sistema di geo-localizzazione indoor, primo al mondo nel suo genere.

Geolocalizzare senza indentificare

Il progetto realizza il concept dello studio Carlo Ratti Associati per la storica sede della Fondazione Agnelli: ossia permettere, attraverso la possibilità di geo-localizzare (pur senza identificare) chi si muove all’interno del complesso, una gestione più efficiente del sistema impiantistico e un maggiore comfort delle persone in termini di accesso, disponibilità degli spazi e controllo degli impianti. Integrato con Desigo CC, la piattaforma software di Siemens per la gestione dell’edificio che controlla e supervisiona clima, luci, oscuranti, controllo accessi, TVCC, allarmistica, e prenotazione sale riunioni, il sistema di geo-localizzazione, a tre assi, basato su smartphone e su tag personalizzati, rileva e comunica in autonomia i dati di presenza e posizionamento, attivando automaticamente le relative risposte degli impianti dell’edificio. Tutti questi impianti e queste funzionalità possono essere adattate al meglio in tempo reale al numero delle persone nei diversi ambienti.

Un sistema amichevole

L’ approccio è user-friendly, il sistema è infatti implementato con interfacce in stile gaming e disponibile attraverso un’App (SpHere) per tutti coloro che si trovano nel building. “È come se gli edifici prendessero vita con le informazioni. Dispositivi intelligenti generano enormi quantità di dati ogni giorno, ogni ora e ogni secondo. E con gli strumenti digitali giusti è possibile interagire con l’ambiente come mai è stato possibile prima. Per noi quello di Carlo Ratti Associati per Casa Agnelli è un concept ideale, per il quale abbiamo investito su know-how e tecnologie, in un continuum completo che unisce le competenze nelle soluzioni di digitalizzazione a quelle per la gestione integrata degli impianti” dichiara Federico Golla, presidente e AD di Siemens Italia.

L’articolo IoT: Il primo edificio al mondo che impara e dialoga con le persone sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
IoT: Il primo edificio al mondo che impara e dialoga con le persone

Condividi: