HP continua a sviluppare l’ecosistema delle sue stampanti 3D

HP continua a sviluppare l’ecosistema delle sue stampanti 3D

EuroLamec No Comment
Eurolamec News

HP continua a sviluppare l’ecosistema delle sue stampanti 3D

Nel corso di Rapid + TCT, la più importante conferenza di settore per le tecnologie 3D di Additive Manufacturing, HP ha parlate delle sue soluzioni di stampa Jet Fusion 3D (qui un video), presentando una serie di iniziative pensate per rafforzare le attività di business e soddisfare le crescenti richieste dei clienti. Queste iniziative comprendono l’annuncio ufficiale del nuovo programma HP Partner First 3D Printing Specialization, numerose nuove installazioni presso Service Bureau e studi di progettazione in mercati chiave e più di dieci nuovi HP 3D Printing Reference and Experience Center negli Stati Uniti e in Europa. HP ha anche annunciato l’ingresso di Henkel AG & Co. nel proprio ecosistema aperto per i materiali e le applicazioni di stampa 3D. La soluzione di stampa HP Jet Fusion 3D è un sistema di stampa 3D commerciale pronto per la produzione che consente di realizzare componenti fisici di qualità superiore fino a 10 volte più velocemente e a metà del costo degli attuali sistemi di stampa 3D.

500.000 componenti già prodotti

“Grazie all’esperienza che abbiamo acquisito attraverso più di 500.000 componenti prodotti con i sistemi Multi Jet Fusion, ora stiamo portando a un nuovo livello le nostre attività nel settore della stampa 3D. Oggi annunciamo l’espansione della disponibilità di soluzioni tramite nuovi rivenditori e partner, l’apertura di nuove strutture rivolte a clienti e partner e l’ampliamento del nostro ecosistema di materiali per la stampa 3D”, ha dichiarato Stephen Nigro, Presidente della divisione 3D Printing di HP. “Siamo onorati del fatto che aziende leader di settore come BMW, Jabil, Johnson & Johnson, Nike e decine di altre siano interessate alle innovazioni e ai vantaggi economici offerti da HP e dai nostri partner per contribuire a ridefinire le attività di business in vista della rivoluzione digitale della produzione”.

Nuovo programma per i rivenditori

Per soddisfare la crescente richiesta dei clienti internazionali, HP ha presentato ufficialmente HP Partner First 3D Printing Specialization, un nuovo programma globale per i rivenditori, con più di 30 partner selezionati, preparati e certificati. Inizialmente focalizzato su Nord America ed Europa, il programma consentirà ai più importanti provider di soluzioni di produzione di fornire rapidamente le soluzioni di stampa 3D di HP ai clienti e di garantirne la scalabilità in base alle esigenze. I rivenditori di soluzioni di stampa 3D HP metteranno le competenze sviluppate sulla tecnologia HP Multi Jet Fusion a disposizione dei clienti che utilizzano tali soluzioni, oltre a fornire servizi a valore aggiunto come l’abilitazione di nuove applicazioni e tempi di risposta e qualità dei servizi leader di settore. I partner interessati a ottenere maggiori informazioni sull’adesione al programma Partner First 3D Printing Specialization di HP possono entrare in contatto con il team HP seguendo questo link.

Service Provider e studi di progettazione

I fornitori di service 3d e studi di progettazione attribuiscono particolare importanza all’innovazione della produzione, adottando tecnologie innovative prima delle altre aziende del settore e fornendo servizi all’avanguardia ai propri clienti finali. Aziende come Fast Radius, Forecast3D, Go Proto, Materialise, ProtoCAM, Proto Labs, Shapeways, Sigma Design e 3D Prod stanno installando i sistemi di stampa 3D HP e iniziano a fornire componenti di qualità stampati con HP Jet Fusion 3D. Sfruttando il successo di queste installazioni, HP sta espandendo le installazioni presso importanti fornitori di service e studi di progettazione in Nord America e in Europa per rendere possibile una nuova generazione di componenti e servizi di produzione 3D on-demand di livello industriale. Per entrare in contatto con un fornitore di servizi di stampa 3D che utilizza le soluzioni HP Jet Fusion, visitare l’indirizzo www.hp.com/go/3Dcontactus

HP apre nuovi “3D Printing Reference and Experience Center”

HP, in collaborazione con numerosi partner, sta aprendo più di dieci nuovi 3D Printing Reference and Experience Center in Nord America e in Europa per consentire alle aziende di sperimentare le soluzioni di stampa HP Jet Fusion 3D in scenari di produzione. Sarà possibile eseguire il testing e la qualificazione di nuovi casi di utilizzo della stampa 3D in ambienti controllati, fornendo ai clienti un percorso più semplice dalla creazione di prototipi alla produzione 3D su vasta scala. Questi nuovi centri inizialmente includeranno strutture ad Allentown (Pennsylvania), Alpharetta (Georgia), Carlsbad (California), Corvallis (Oregon), Livonia (Michigan), Louisville (Kentucky), Manchester (Connecticut), Milpitas (California), Palo Alto (California), San Diego (California) e Vancouver (Washington) negli Stati Uniti, oltre che a Raon-l’Etape (Francia), Leonberg (Germania), Eindhoven (Paesi Bassi), Barcellona (Spagna) e Birmingham (Regno Unito). Per ulteriori informazioni o per organizzare una visita a un HP 3D Printing Reference and Experience Center, ecco il link.

Henkel sale a bordo

Henkel si è unita all’ecosistema HP di aziende leader globali nella produzione di materiali, che include Arkema, BASF, Evonik e Lehmann & Voss, per supportare la piattaforma aperta di HP per i materiali e le applicazioni di stampa 3D. L’esclusivo modello di piattaforma aperta per la stampa 3D di HP contribuisce a espandere la disponibilità di nuovi materiali e consente di realizzare una più ampia gamma di applicazioni, ridurre i costi dei materiali e di sviluppo, introdurre miglioramenti della velocità e delle prestazioni e creare nuove possibilità per le caratteristiche dei componenti che consentano di soddisfare specifiche esigenze di settore. Henkel, un produttore globale di adesivi ad alte prestazioni utilizzati in applicazioni critiche come dispositivi medici, dispositivi elettronici e assemblaggi di veicoli da trasporto, prevede di collaborare con HP nell’innovativo Open Materials and Applications Lab di Corvallis, in Oregon, per espandere ulteriormente la propria gamma di prodotti. Henkel focalizzerà le attività di sviluppo sulla creazione di nuovi materiali in polvere per l’utilizzo con le stampanti HP Jet Fusion 3D. “La partnership tra HP e Henkel è supportata da una solida posizione di leadership sul mercato, una tradizione di innovazione e un impegno comune per l’Additive Manufacturing”, ha commentato Michael Todd, Corporate Vice President e Global Head of Innovation and New Business Development di Henkel Adhesive Technologies. “Con il suo ampio portafoglio di materiali e una base di clienti distribuita in diversi settori, Henkel è in grado di promuovere soluzioni 3D personalizzate per diverse applicazioni funzionali. Questo, in combinazione con la vision di HP per l’innovazione degli open material, ci consente di sviluppare materiali e applicazioni un tempo considerate impossibili”. Sono disponibili maggiori informazioni su come diventare un partner certificato per la piattaforma aperta di HP per i materiali e le applicazioni.

L’articolo HP continua a sviluppare l’ecosistema delle sue stampanti 3D sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
HP continua a sviluppare l’ecosistema delle sue stampanti 3D

Condividi: