Universal Robots a MecSpe: robotica collaborativa e tecnologie plug&play

Universal Robots a MecSpe: robotica collaborativa e tecnologie plug&play

EuroLamec No Comment
Eurolamec News

Universal Robots a MecSpe: robotica collaborativa e tecnologie plug&play

Universal Robots Italia, per la prima volta espositore diretto alla fiera MecSpe di Parma (Padiglione 5, L55), presenterà la gamma prodotti UR e un intero ecosistema tecnologico basato sui propri cobot. Con Universal Robots la robotica diventa definitivamente accessibile ad imprese di tutte le dimensioni, neofite o esperte di automazione, operanti in ogni settore merceologico o che necessitano di automatizzare i propri processi. Durante la fiera, dal 23 al 25 marzo, Universal Robots metterà in mostra le opportunità derivanti dall’uso di robot collaborativi integrati con una serie di tecnologie: sistemi di visione, sensori di forza, gripper, soluzioni IoT, Mobile Robotics e intelligenza artificiale, altre ancora. Le proposte UR saranno visibili sia allo stand ufficiale , sia presso l’area Fabbrica Digitale e in altri spazi espositivi di aziende partner, dove i robot saranno impegnati in applicazioni di asservimento macchine, cambio utensile, avvitatura ed altre in grado di valorizzare le features dei prodotti UR.

UR+: la robotica plug&play

Tutte le tecnologie integrate nelle demo presenti a Mecspe 2017 sono disponibili all’interno di Univeral Robots+. UR+ è una sorta di App store della robotica UR, accessibile on-line, all’interno del quale selezionare una serie di strumenti (end-effectors, utensili, software, ecc.) per personalizzare i robot in funzione delle applicazioni e delle mansioni che dovranno eseguire. Ciascuna soluzione presente in UR+ è testata e certificata dall’azienda e dialoga perfettamente, grazie al software usato per la scrittura del codice, con il controllo robot e il tablet di programmazione proprio come una App che si scarica per il proprio smart device. Cosi facendo ogni tecnologia da integrare al robot diventa plug&play ed immediatamente gestibile, senza costi aggiuntivi tecnologici o formativi a carico delle imprese.

Velocità e precisione nel pick&place

L’integrazione di robot, sistemi di visione e gripper è un fattore abilitante per velocizzare l’esecuzione  di applicazioni di pick&place. Una serie di demo realizzate presso lo stand ufficiale dai distributori Alumotion, PST, Fortek metteranno in mostra i risultati che si possono attendere da queste integrazioni. Alumotion integrerà un camera 2D e una pinza elettrica collaborativa con un UR5, cobot con portata al polso di 5Kg e sbraccio di 850mm. Il robot effettuerà un’attività di pick&place molto precisa e rapida grazie alla guida del sistema di visione che lo condurrà al pezzo da recuperare e ne orienterà il gripper per ottimizzare la presa. PST, a sua volta, integrerà dei sensori ottici e una pinza elettrica collaborativa con un robot UR3, la macchina più piccola della gamma con portata al polso di 3Kg e sbraccio di 500mm. Il robot offrirà una caramella ai visitatori che dovranno cercare di prenderla dalle “dita” del gripper. C’è un solo modo, in verità, per prendere la caramella. Ai visitatori trovare la soluzione. Fortek, invece, utilizzerà invece gripper elettrici per svolgere un pick&place con un UR3 e un UR5.

Sensori di forza e gripper per manipolazione e assemblaggi precisi

Sempre presso lo stand UR,  i distributori Alumotion e PST metteranno in mostra l’importanza dell’uso dei sensori di forza e gripper collaborativi per l’assemblaggio e la manipolazione. Entrambe le demo metteranno in luce la capacità dei sensori di forza di percepire la realtà circostante in maniera molto precisa e di attivare dei comportamenti da parte del robot conseguenti alle informazioni raccolte dai sensori. La demo di PST sarà inoltre arricchita da un accessorio UR+ in ambito IoT abilitante all’Industria 4.0 in grado di raccogliere e inviare in tempo reale una serie di allarmi macchina a device mobili codificati nell’applicazione.  Una volta ricevuto l’allarme, l’utente del device è in grado di intervenire da remoto sui fermi macchina – cogliendone le cause – e di agire sul riavvio del robot. A tutti gli effetti l’accessorio trasforma i device mobili in tablet di programmazione remoti consentendo la risoluzione di potenziali problemi in tempo reale e da qualsiasi luogo in cui ci si trovi.

Sigillatura robotizzata in autoapprendimento

Me.Ko., distributore ufficiale UR per il Nord-Est, metterà in mostra le potenzialità legate all’autoapprendimento dando vita ad una demo di sigillatura che utilizzerà un robot UR3 in path recording, ovvero governato in manual guidance per l’autoapprendimento di traiettorie complesse.

Comunicazione bidirezionale uomo-macchina

Su un robot UR10 utilizzabile liberamente dai visitatori dello stand Universal Robots sarà applicato URing, un accessorio UR+, presentato in anteprima mondiale a Mecspe. URing, progettato da Alumotion, è un device in grado di estendere la sicurezza e la collaborazione uomo-macchina. Nel dettaglio URing è dotato di led e buzzer interamente programmabili tramite App che comunicano una serie di informazioni associate al colore dei led, alla loro intermittenza o al suono che viene emesso. La gestione di led e dei colori può essere utile, ad esempio, per indicare la direzione del prossimo spostamento del robot, dando indicazioni specifiche in termini di sicurezza preventiva, oppure per richiamare l’attenzione dell’operatore quando il cobot ha terminato una fase di lavoro. Oltre a led e buzzer, URing è dotato di due tasti. Il primo serve a gestire da remoto il tasto di “free drive”, ovvero il comando che rende il robot controllabile con la guida manuale senza passare dal tablet. Il secondo, invece, è assegnabile ad una qualsiasi funzione o script. Per esempio per dare istruzioni come la fine di fase di lavoro o altri comandi/alert. Tutte queste funzioni estendono il tasso di collaboratività del robot e dell’applicazione, annullando il passaggio da teach pendant, con il quale si effettua esclusivamente l’impostazione della App e le successive modifiche.

Aumentare la produttività e l’efficienza

Attorno allo stand ufficiale UR, Alumotion integrerà (e farà muovere) un AGV con alloggiato un robot UR3. L’applicazione metterà in mostra la nuova frontiera della mobile robotics in cui l’uso combinato di AGV e cobot consente una produzione flessibile e totalmente collaborativa. Questo tipo di soluzione, applicata alla realtà, consente al robot di raggiungere in piena sicurezza le postazioni di lavoro nei layout produttivi e di compiere autonomamente il tragitto che lo separa da una postazione all’altra sfruttando la capacità dell’AGV di automapparsi nello spazio, e quindi di individuare i migliori percorsi da compiere, il tutto gestito da un’applicazione disponibile per device mobili.

Logistica 4.0 e intelligenza artificiale nella Fabbrica Digitale

Presso “Fabbrica digitale”, al padiglione 4, una collaborazione tra Universal Robots, Alumotion, Orobix e Smart Robots darà vita ad un’area dimostrativa dove saranno allestite due aree di lavoro in cui agiranno tutti i robot della gamma UR. Ci saranno due stazioni di lavoro: un’applicazione di kitting e una di assemblaggio. Le aree saranno asservite da un AGV che in prima battuta si posizionerà a fianco della stazione di kitting e riceverà da un UR5 i pezzi riconosciuti da un sistema di visione integrato al robot. L’AGV, a quel punto, si sposterà in area di montaggio dove un UR10 preleverà i pezzi e li posizionerà nella zona montaggio con due UR3 che assembleranno i componenti sfruttando sensori di forza, sistemi di visione e di intelligenza artificiale. Il software di intelligenza artificiale consentirà ai robot di apprendere, fase dopo fase, come migliorare il montaggio dei pezzi in un vero processo di learning by doing. Il sistema di visione che Smart Robots utilizza per governare la fase di montaggio dei kit è predittivo quindi in grado di dirigere il robot in una traiettoria diversa in funzione della presenza di un operatore nel proprio raggio di azione. Il sistema è quindi in grado di prendere decisioni e di non fermarsi di fronte all’ostacolo, mantenendo così inalterata la produttività dell’applicazione.

 

 

 

L’articolo Universal Robots a MecSpe: robotica collaborativa e tecnologie plug&play sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Source: Attualita
Universal Robots a MecSpe: robotica collaborativa e tecnologie plug&play

Condividi: